Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestito a protestati

Il prestito ad un protestato, ossia un soggetto che abbia subito un protesto per non aver potuto onorare il pagamento di un debito sotto forma di titolo di credito (assegni bancari o postali, vaglia, cambiali…), è potenzialmente problematico, a causa del profilo di rischio che tale soggetto presenta.

Essendo generalmente precluso il ricorso alle tradizionali soluzioni di prestito personale, il prestito a protestati avviene principalmente attraverso la forma della cessione del quinto dello stipendio o della pensione, in quanto questo tipo di prestito non richiede le condizioni economiche e finanziarie richieste invece per ottenere un prestito classico. Infatti, nella cessione del quinto non sarà il richiedente a fornire le garanzie per il prestito, ma il suo datore di lavoro o un ente pensionistico.

Il richiedente dovrà dimostrare di avere un contratto lavorativo a tempo indeterminato o un cedolino pensionistico, mentre l’istituto erogatore, pur valutando l’affidabilità creditizia del cliente, non baserà unicamente su di essa la concessione del finanziamento. Una volta che la documentazione inviata dal richiedente viene esaminata, se questo risulta essere idoneo potrà ricevere il prestito, anche in tempi ridotti e per importi elevati.

La rata periodica di rimborso verrà trattenuta direttamente dalla busta paga dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico del richiedente, per poi versarla alla banca o alla società che ha concesso il prestito.

Un altro tipo di prestito a protestati è il prestito cambializzato, ossia un prestito nel quale la garanzia per il creditore consiste in un titolo esecutivo firmato dal debitore, come ad esempio la cambiale.

Queste tipologie di prestito non sono finalizzate, quindi il richiedente può impiegare la somma senza alcun vincolo di destinazione. Se il protesto risale a meno di un anno, la somma ottenuta può essere utilizzata inoltre per rimborsare il debito il cui mancato pagamento aveva determinato il protesto.

Termini correlati