Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Informativa sulla trasparenza

La trasparenza e la confrontabilità delle offerte è da sempre alla base della nostra filosofia commerciale. Questo approccio, inizialmente estremamente innovativo per il mercato italiano, ci ha permesso di diventare un punto di riferimento per il mercato dei finanziamenti personali nel nostro paese.

Negli ultimi anni, per rispondere alle sempre più sentite esigenze di trasparenza da parte dei consumatori, sono stati rivisti e rafforzati dagli organi competenti gli obblighi informativi per le banche, gli intermediari finanziari ed i mediatori creditizi, con riferimento in particolare ai contratti di finanziamento.

Per quanto riguarda PrestitiOnline S.p.A., società che gestisce il sito www.prestitionline.it in qualità di mediatore creditizio, è possibile consultare il Foglio Informativo relativo all'azienda ed all'attività svolta dalla stessa.
Viene inoltre messo a disposizione lo schema del contratto di segnalazione "gratis e senza impegno" che regola il servizio di mediazione creditizia offerto da PrestitiOnline S.p.A..

Vengono messe a disposizione degli utenti anche: la guida Il credito ai consumatori in parole semplici redatta da Banca d'Italia (auch in deutscher Sprache), contenente informazioni su cosa sia il credito ai consumatori, come sceglierlo, quanto costa, a cosa fare attenzione prima e dopo la conclusione del contratto, quali diritti ha il cliente e come può farli valere; la guida all'Arbitro Bancario Finanziario ABF in parole semplici, concernente l'accesso ai meccanismi di soluzione stragiudiziale delle controversie previsti ai sensi dell'articolo 128-bis del Testo Unico Bancario.

Inoltre, il sito www.monitorata.it ti permetterà di verificare se le tue entrate ed uscite mensili attuali sono compatibili con la rata che dovrai pagare.

Viene messa a disposizione degli utenti anche la rilevazione trimestrale aggiornata dei Tassi Effettivi Globali Medi (TEGM) previsti dalla legge n. 108/1996 (c.d. “legge antiusura”). I TEGM, aumentati di un quarto, ai quali si aggiunge un margine di ulteriori quattro punti percentuali, costituiscono i cosiddetti “tassi soglia”, superati i quali le operazioni devono essere considerate usurarie. La differenza tra il tasso soglia e il tasso medio non può essere superiore a otto punti percentuali.

Infine, riportiamo di seguito, ai sensi di legge, la documentazione sulla trasparenza fornitaci dalle banche e dagli intermediari finanziari con cui collaboriamo.

Tutti i documenti riportati in questa sezione sono in formato elettronico PDF. Se non siete in possesso del plug-in per la visione dei documenti PDF potete scaricarlo gratuitamente.