Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Salgono a 12,6 miliardi di euro le garanzie emesse da Sace

Più credito e liquidità per famiglie e imprese dopo la crisi causata dall'emergenza coronavirus. Le domande di moratoria ammontano a 299 miliardi di euro. Oltre 69 miliardi di euro il valore delle richieste al Fondo di Garanzia Pmi.

Pubblicato il 25/08/2020

Guardano al futuro con maggiore speranza e con la voglia di lasciarsi tutto alle spalle. Le imprese italiane provano a mettere all’angolo quanto accaduto nei mesi passati durante la fase più acuta dell’emergenza Covid-19. Salgono così a 12,6 milioni di euro le garanzie emesse da Sace. E si contano ben 433 richieste effettuate.

In centinaia stanno facendo ricorso allo strumento messo in campo per sostenere l’economia e le imprese colpite dalla crisi. Mediante 200 miliardi di euro di garanzie di Stato stanziati dal Decreto Liquidità, si prova a tendere la mano alle imprese in difficoltà. Queste ultime possono ottenere garanzie a condizioni agevolate, controgarantite dallo Stato, sui finanziamenti erogati per reperire liquidità e fronteggiare l’emergenza. La missione è dare continuità alle attività economiche italiane.

Delle garanzie per 12,6 miliardi di euro concesse tramite “Garanzia Italia” di Sace, circa 6,7 miliardi di euro fanno riferimento alle prime tre operazioni garantite attraverso la procedura ordinaria prevista dal Decreto Liquidità e relativa ai finanziamenti in favore di imprese di grandi dimensioni, con oltre 5.000 dipendenti in Italia o con un valore del fatturato superiore agli 1,5 miliardi di euro. A farlo sapere è la task force composta da Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero dello Sviluppo Economico, Banca d’Italia, Associazione Bancaria Italiana, Mediocredito Centrale e Sace.

Arrivano, invece, a quota 5,9 miliardi di euro circa i volumi complessivi garantiti in procedura semplificata, a fronte di 430 richieste di Garanzia tutte gestite ed emesse entro 48 ore dalla ricezione attraverso la piattaforma digitale dedicata. Sulla piattaforma risultano accreditate 250 banche, istituzioni finanziarie e società di factoring e leasing.

Come ricevere la garanzia dello Stato

Il Decreto Liquidità ha anche dato l’opportunità a Sace di concedere garanzie a favore di banche e società di factoring per cessioni di crediti con garanzia di solvenza prestata del cedente. L’operatività, inoltre, è stata allargata alle operazioni di leasing, factoring, confirming e anticipi di contratto.

Sace è autorizzata anche a rilasciare garanzie per prestiti obbligazionari emessi dalle imprese colpite dall’emergenza coronavirus.

Le fasi per accedere alla garanzia dello Stato sono ben quattro:

  • L’impresa chiede al soggetto finanziatore un finanziamento o una linea di credito con garanzia dello Stato
  • La richiesta di garanzia, se rispetta i criteri previsti, viene inserita nel portale online di Sace
  • Sace processa la richiesta e le assegna un Codice Unico Identificativo. Inoltre Sace emette la garanzia controgarantita dallo Stato
  • Il soggetto finanziatore eroga il finanziamento richiesto o concede la linea di credito con la garanzia di Sace controgarantita dallo Stato

Le moratorie sui prestiti

A fine mese si contano ben 2,7 milioni di domande di adesione alle moratorie su prestiti, per un valore di circa 299 miliardi. Ben 69 miliardi sono, invece, le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le PMI.

Le domande provenienti da società non finanziarie rappresentano il 44% del totale, a fronte di prestiti per 196 miliardi. Per quanto riguarda le PMI, le richieste – fa sapere la task force - hanno riguardato prestiti e linee di credito per oltre 158 miliardi, mentre le 50mila adesioni alla moratoria promossa dall’ABI hanno riguardato oltre 12 miliardi di finanziamenti alle PMI.

Le domande delle famiglie fanno riferimento a prestiti per circa 94 miliardi di euro. Le banche hanno ricevuto circa 210mila domande di sospensione delle rate del mutuo sulla prima casa.

Le moratorie dell’Abi e dell’Assofin rivolte alle famiglie hanno raggiunto circa 464mila adesioni, per circa 20 miliardi di prestiti. La percentuale di prestiti erogati risulta in crescita rispetto alla fine della settimana precedente sul fronte degli importi. Al 19 agosto sono state accolte 978.593 operazioni, di cui 973.892 ai sensi dei Dl ‘Cura Italia’ e ‘Liquidità’.

A cura di: Tiziana Casciaro

Parole chiave

prestiti imprese coronavirus garanzie prestiti

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.