Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Quali sono i tassi per la cessione del quinto?

Chi è in cerca di tassi competitivi e di un mercato sempre più trasparente, non può che optare per un prestito con cessione del quinto. La durata massima è di 10 anni e la rata di rimborso non supera mai la quinta parte di stipendio o pensione netta mensile.

Pubblicato il 01/06/2021
I tassi per la cessione del quinto

Dipendenti privati, pubblici e pensionati. Sono questi i destinatari dei prestiti con cessione del quinto, finanziamenti garantiti dalla busta paga o dalla pensione. Questi prestiti presentano un tasso costante e un rimborso a rate che avviene direttamente mediante trattenute dirette su stipendio o pensione. La durata massima è di 10 anni e la rata di rimborso non supera mai la quinta parte di stipendio o pensione netta mensile.

Grazie ai tassi di interesse vantaggiosi, i prestiti con cessione del quinto sono ormai più competitivi dei prestiti personali. Dai dati pubblicati da Banca d’Italia i tassi medi di mercato delle cessioni si attestano, infatti, intorno al 7,49%. Il valore è più elevato per i prestiti personali dove la media è pari al 9,19%.

A garantire il successo dei prestiti con cessione del quinto dello stipendio o della pensione sono soprattutto i comparatori online, che consentono ai clienti di beneficiare di condizioni ancora più convenienti.

Secondo quanto pubblicato dall’Osservatorio di PrestitiOnline.it i Taeg delle cessioni del Quinto su PrestitiOnline.it si attestano al 2,72% per i dipendenti pubblici, al 4,54% per i dipendenti privati e al 3,19% per pensionati.

Sebbene i prestiti con cessione del quinto abbiano ottenuto un certo riscontro sul mercato del credito perché si rivolgono anche a chi, come un cattivo pagatore, ha normalmente difficoltà ad accedere al credito in maniera tradizionale, dall’altra parte ciò che emerge ora è la capacità attrattiva che hanno questi prodotti verso chi è in cerca di tassi competitivi e di un mercato sempre più trasparente.

Estinzione anticipata e risparmio

Di novità nel comparto del credito al consumo se ne sono registrate tante negli ultimi anni. È il caso della sentenza Lexitor che ha sancito un vero e proprio traguardo importante per i clienti: il risparmio. I clienti - nel caso di estinzione anticipata - hanno diritto, infatti, a una riduzione dei costi, sia di quelli noti come “recurring” che “upfront”. Un verdetto importante, dunque, per i consumatori. 

All’indomani della sentenza, Banca d’Italia ha specificato, infatti, che nel caso di rimborso anticipato i clienti hanno diritto a una riduzione del costo totale del credito. Gli oneri, relativi a servizi non goduti, vanno dunque corrisposti anticipatamente al consumatore.

Secondo il Collegio di Coordinamento dell’Arbitro Bancario Finanziario "a seguito della sentenza 11 settembre 2019 della Corte di giustizia europea, immediatamente applicabile anche ai ricorsi non ancora decisi, l’art.125 sexies TUB deve essere interpretato nel senso che, in caso di estinzione anticipata del finanziamento, il consumatore ha diritto alla riduzione di tutte le componenti del costo totale del credito, compresi i costi up front".

Documenti e assicurazione

L’operazione relativa alla richiesta di cessione del quinto è semplice. I consumatori devono presentare il codice fiscale o la tessera sanitaria; la carta d’identità in corso di validità; i documenti di reddito (ultime buste paga o cedolino pensione; ultima certificazione unica).

Un ruolo importante è quello ricoperto dalle assicurazioni sul rischio vita e impiego. Queste coperture assicurano alle banche il rimborso della somma ancora dovuta in casi di mancato pagamento. Alcune banche si fanno carico anche delle spese assicurative. Le tempistiche di erogazione del prestito con cessione del quinto variano a seconda delle compagnie assicurative e dell’amministrazione da cui dipende il cliente.

Cessione del quinto della pensione: i tassi soglia Taeg

L’Inps ha comunicato che i tassi soglia Taeg da usare per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto della pensione, per il trimestre 1° aprile - 30 giugno 2021, variano come segue:

 fino a 15.000 eurooltre i 15.000 euro
fino a 59 anni      8,36      6,39
60-64 anni      9,16      7,19
65-69 anni      9,96      7,99
70-74 anni     10,66      8,69
75-79 anni     11,46      9,49

L’Inps chiarisce nella sua nota che l’età va intesa come quella maturata a fine piano di ammortamento.

I prestiti con cessione del quinto non sono rivolti, però, solo a pensionati e dipendenti pubblici. Tra i destinatari ci sono anche i dipendenti privati, purché abbiano almeno 24 mesi di anzianità lavorativa.

Ipotizziamo su PrestitiOnline.it un prestito con cessione del quinto con rata di 300 euro per una durata di 10 anni. Il richiedente è un impiegato di 40 anni residente a Milano, con contratto a tempo indeterminato, 7 anni di anzianità lavorativa e stipendio mensile di 1600 euro.

Con Figenpa la Cessione del quinto prevede un netto erogato di 26.951,93 euro (Tan fisso 6,04% e Taeg 6,23%). Pitagora propone, invece, una cessione del quinto con netto erogato di 26.749,59 euro (Tan fisso 6,17% e Taeg 6,40%).

A cura di: Tiziana Casciaro

Parole chiave

cessione del quinto tassi di interesse taeg prestiti

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.