Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Cessione del quinto: 5 mosse per ottenerla velocemente

Cosa devono fare un dipendente o un pensionato qualora intendessero richiedere un prestito con cessione del quinto, per avere tutto pronto e accelerare i tempi? Dai documenti da preparare, a quelli da richiedere all'azienda o all'ente pensionistico, ecco la lista riassunta in 5 punti.

Pubblicato il 27/05/2021
Cosa fare per ottenere un prestito con cessione del quinto in tempi celeri

Sei un dipendente pubblico o privato, oppure un pensionato e hai bisogno di un prestito? La cessione del quinto è la soluzione migliore e più semplice da ottenere, soprattutto se in passato si ha avuto problemi con il rimborso delle rate o, peggio, si è stati segnalati alla Centrale dei Rischi.

Ma cosa bisogna fare per accelerare i tempi e avere tutto pronto quando si inoltra la richiesta di prestito?

Eccolo riassunto in cinque punti.

1 Raccogli i documenti necessari

Per rispondere a una richiesta di prestito, la società finanziaria deve prendere visione come prima cosa dei documenti identificativi e di reddito, nello specifico servirà preparare:

  • codice fiscale e tessera sanitaria;
  • documento d’identità;
  • ultime 2 buste paga;
  • ultima certificazione unica;
  • certificato medico (potrà servire al momento della sottoscrizione dell’assicurazione rischio vita).

2 Richiedi all’azienda

Una delle caratteristiche essenziali di un prestito con cessione del quinto è proprio la garanzia del datore di lavoro o dell’ente pensionistico, i soggetti che materialmente provvedono al rimborso della rata ogni mese detraendola dallo stipendio oppure dalla pensione.

Se il titolare del prestito è un dipendente pubblico, dovrà darne comunicazione all’amministrazione statale o all’ente pubblico, senza necessità che questo poi accetti la cessione, cosa invece necessaria nel caso del datore di lavoro privato.

Sarà quindi necessario provvedere a farsi rilasciare dall’azienda:

  • il certificato di stipendio;
  • il TFR maturato;
  • l’assenso dell’azienda o dell’ente con l’impegno a rispettare le scadenze dei pagamenti.

Se invece si tratta di una cessione del quinto della pensione, occorrerà la comunicazione di cedibilità della pensione, un documento in cui l’Inps indica l’importo massimo della rata cedibile ogni mese come rimborso del prestito. In questo caso, rivolgendosi a una società finanziaria convenzionata con l’Inps, si potrà accelerare il processo perché questa provvederà al passaggio della comunicazione di cedibilità.

3 Confronta le offerte

Una volta provveduto a raccogliere i documenti necessari, ecco che si entra nel merito della scelta. La migliore è quella che tiene conto delle offerte del mercato in un determinato giorno e delle precise esigenze del titolare del prestito. Anche in questo caso per velocizzare i tempi e ottenere la consulenza di un vero esperto, servirà affidarsi al comparatore PrestitiOnline.it.

Si può procedere consultando le migliori offerte di prestito con cessione del quinto del giorno, oppure richiedere un preventivo di cessione del quinto ritagliato sul proprio profilo: in ogni caso, si potrà stare sicuri di ottenere le migliori occasioni in termini di convenienza e qualità, visto che PrestitiOnline è partner di primarie società finanziarie.

4 Leggi attentamente il contratto

Nel contratto ci sono tutte le componenti di costo e le condizioni del prestito. Importante verificare che corrispondano a quelle indicate in partenza, e controllare il Tan, le voci “Costi connessi”, “Importo totale del credito” e, fondamentale, il Taeg, il tasso complessivo che comprende tutte le spese effettive: dall’istruttoria, alle comunicazioni periodiche, agli oneri dovuti per l’imposta di bollo, fino a un eventuale premio nel caso si dovesse stipulare un’assicurazione.

5 Compila, firma e rispedisci

Se si scegliesse un prestito digitale, l’apertura potrà avvenire comodamente online, con firma digitale: è questa la forma sicuramente più veloce per ottenere il finanziamento, che accorcia sensibilmente i tempi di istruttoria.

In ogni caso, l’ultimo step da compiere è compilare e firmare tutta la documentazione precontrattuale, anche passando dal modulo SECCI (Standard European Consumer Credit Information), uno strumento di tutela del consumatore perché contiene una serie standard di informazioni sul finanziamento. Attraverso questo importante documento il richiedente prestito dovrà capire bene, nella maniera più trasparente possibile, a cosa va incontro nel momento in cui stipula un contratto di prestito.

Una volta spedita la documentazione, la finanziaria procederà con l’approvazione del finanziamento, che verrà comunicata via mail o per raccomandata. Da qui, il bonifico in banca potrà essere disponibile anche entro 2 giorni lavorativi.

A cura di: Paola Campanelli

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.