Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Quali sono i migliori prestiti per pensionati?

I prestiti per pensionati sono finanziamenti concessi da istituti di credito a coloro che percepiscono una pensione. Sia le banche sia le società finanziarie erogano tali prestiti senza molte difficoltà, in quanto la pensione viene considerata un reddito sicuro. Il beneficiario del finanziamento non dovrebbe, dunque, avere problemi nel rimborsare l’importo ricevuto in prestito. Vediamo nel dettaglio quali sono i migliori prestiti riservati a questa categoria di utenti.

Cos’è la cessione del quinto?

Rispetto al passato, la vita media si è allungata e anche le persone anziane sono molto più attive. Ognuno cerca di godersi ogni attimo anche se magari le candeline spente sulla torta sono davvero tante. Lo sanno bene le banche e le finanziarie, che negli ultimi anni offrono ai pensionati una vasta scelta di finanziamenti a loro dedicati. Per saperne di più sul mondo dei prestiti e su come muoversi per presentare la richiesta, ti consigliamo di leggere anche la guida “Cosa fare per ottenere un prestito”.

La cessione del quinto è il tipo di finanziamento più semplice da ottenere per gli anziani. A fungere da garanzia è la pensione del soggetto richiedente. Il finanziamento viene rimborsato mediante rate che non potranno mai andare oltre il quinto delle entrate mensili.

Una soluzione sicura e pratica per chi è alla ricerca di maggiore liquidità. La comodità sta nel fatto che il rimborso avviene direttamente con una trattenuta della rata mensile sulla pensione percepita.

Su PrestitiOnline.it è disponibile anche una guida alla cessione del quinto per aiutare il richiedente prestito in tutte le fasi. Utile pure il comparatore online per un preventivo cessione del quinto.

I requisiti per ottenere la cessione del quinto

Per ottenere un prestito con cessione del quinto della pensione, bisogna essere in possesso di determinati requisiti:

  • Età massima del richiedente: 79 anni
  • Pensionati Inps ed ex Inpdap (ex dipendenti di aziende private ed ex dipendenti statali o di enti parastatali)

Sono esclusi i percettori di assegni sociali, di invalidità civile e di assegni di sostegno al reddito, coloro che percepiscono pensioni privilegiate, pensioni con contitolarità, risparmiatori che ricevono assegni per prestazioni di esodo e risparmiatori che ricevono assegni per il nucleo familiare. Possono beneficiarne coloro che risultano iscritti nelle liste dei cattivi pagatori o che hanno subìto pignoramenti e protesti.

La rata è fissa e costante: non supera mail il 20 per cento del valore netto dalle pensione mensile percepita. La durata massima della cessione del quinto è pari a 10 anni. Il pensionato può dilazionare le rate da un minimo di 24 ad un massimo di 120 mesi.

I documenti per richiedere un prestito con cessione del quinto della pensione

I documenti necessari per richiedere un prestito con cessione del quinto della pensione sono:

  • Documento di identità in corso di validità
  • Codice fiscale
  • Ultimo cedolino pensionistico
  • Comunicazione di cedibilità fornita dall’Inps

Una volta sottoscritto il contratto, questo sarà notificato all’ente previdenziale. Tra i costi fissi di un prestito con cessione del quinto della pensione vi sono gli oneri e le spese di istruttoria. A cambiare, in base all’istituto di credito, sono gli interessi e i costi dell’assicurazione sulla vita che il richiedente è tenuto a sottoscrivere. L’assicurazione è obbligatoria in quanto copre il rischio morte del pensionato prima che il debito venga estinto.

Prestiti Inps per pensionati

Un'altra tipologia di finanziamenti per pensionati 2019 è quella dei prestiti Inps. Si tratta di soluzioni di credito a tasso agevolato rivolte a coloro che sono iscritti alla gestione Dipendenti pubblici. Tali prestiti sono gestiti dal Fondo Credito "Gestione Unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali". Possono essere erogati dall’Inps (ex Inpdap) o da banche e finanziarie con cui l’Inpdap ha delle convenzioni.

Tali prestiti si dividono in piccoli prestiti Inpdap e in prestiti pluriennali Inpdap. I primi prevedono l’erogazione di importi ridotti e tempi di restituzione brevi, compresi tra 1 e 4 anni. Per accedere al credito è necessario risultare iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, oppure alla Gestione Assistenza Magistrale (ex Enam), o infine essere ex dipendenti di Poste Italiane.

I pensionati che necessitano di importi maggiori possono richiedere i prestiti pluriennali Inpdap. Si tratta di finanziamenti pensati per far fronte a specifiche necessità, come un trasloco per questioni familiari, il pagamento di cure dentarie, spese legate a calamità naturali ed eccetera. 

Questi prestiti risultano somiglianti alla cessione del quinto, in quanto la garanzia è offerta dall’istituto di previdenza. Si parla di prestiti pluriennali diretti quando vengono rimborsati mediante accredito diretto sulla pensione; si parla di prestiti pluriennali indiretti, invece, quando vengono erogati da banche o finanziarie in convenzione con l’Istituto di previdenza.

Quali sono gli enti pensionistici?

È vero che la maggior parte delle pensioni è gestita dall’Inps, ma ci sono anche tanti altri enti di previdenza cui appartengono determinate categorie di lavoratori in pensione.

Tra gli enti pensionistici più importanti ci sono:

  • Cassa del notariato;
  • Cassa Italiana di previdenza ed assistenza dei geometri liberi professionisti;
  • Cassa Nazionale Previdenza e assistenza forense (per gli avvocati);
  • Ente Nazionale di assistenza degli agenti e rappresentanti di commercio (Enasarco);
  • Ente Nazionale di previdenza ed assistenza Farmacisti (Enpaf);
  • Ente Nazionale di previdenza ed assistenza lavoratori dello spettacolo (Enpals);
  • Ente Nazionale di previdenze ed assistenza medici ed odontoiatri (Enpam);
  • Istituto Nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi).

Prestiti per pensionati a portata di clic

Un’altra strada molto gettonata negli ultimi anni è quella dei prestiti online per pensionati. Una soluzione pratica e veloce che consente di accedere spesso a finanziamenti a condizioni agevolate. Gli istituti di credito applicano tassi di interesse e condizioni differenti; ecco perché risulta importante informarsi prima di procedere con la sottoscrizione di un contratto.

Domande correlate