Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestito con garante: come funziona?

Il garante del finanziamento, o fideiussore, è una persona fisica o giuridica, in genere un familiare stretto o un amico che si obbliga in solido con l’intestatario del finanziamento, al fine di restituire la somma ricevuta in prestito nei tempi e secondo le modalità scritte nel contratto.

Pubblicato il 28/12/2021
in una concessionaria una coppia sta firmando i documenti per acquistare un’auto
Il garante si obbliga in solido con l’intestatario del finanziamento

Quando si richiede un prestito, ma non si dispone dei requisiti necessari per ottenerlo, è possibile ricorrere a un terzo soggetto che faccia da garante di fronte alla banca o alla società finanziaria che eroga il finanziamento. Questo si impegnerà a rimborsare il prestito qualora si verifichi un’insolvenza da parte del debitore.

Esistono due tipi di garanzie su un prestito: le garanzie reali e quelle personali. Le prime possono essere richieste nel caso l’oggetto del prestito sia un immobile o un bene mobile (l’ipoteca è la tipica garanzia del mutuo). Le garanzie personali prevedono invece la presenza di un terzo soggetto, detto garante o fideiussore, chiamato ad adempiere a un’eventuale insolvenza legata a un prestito personale.

Il ricorso a un garante non è la regola, ma dipende molto dal rapporto con la banca e dalle politiche degli istituti di credito: in genere, quando il richiedente non possiede tutti i requisiti essenziali per far fronte a un prestito, o la sua afidabilità finanziaria non sia ritenuta sufficiente, la banca tende a tutelarsi e ridurre l’esposizione al rischio richiedendo proprio la presenza di un garante.

Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

Chi deve ricorrere a un garante

La banca richiederà l’intervento di un garante qualora il soggetto richiedente non fosse in possesso dei requisiti necessari che ne definiscano la sua affidabilità creditizia, dunque:

  • un reddito dimostrabile;
  • un’età compresa tra i 18 e massimo 70 anni (per quanto alcuni istituti di credito dispongano di prestiti per over 70);
  • un conto corrente bancario;
  • nessuna segnalazione presso la Centrale Rischi.

Riguardo all’ultimo punto, la banca o la società finanziaria valutano il credit score del richiedente il prestito, un valore che si ottiene con un calcolo statistico che misura la solvibilità del cliente, con l’assegnazione di un punteggio che tiene conto di differenti parametri.

Altro elemento che l’istituto valuterà prima di concedere il prestito è il rapporto tra il reddito mensile e la rata da rimborsare, perché non superi generalmente il 30% e perché non costituisca un indebitamento troppo pesante per il soggetto richiedente.

Se non si è in possesso di uno solo dei requisiti visti sopra, con molta probabilità la banca chiederà specifiche coperture assicurative, o più spesso, proprio l’intervento di un garante.

Chi è il garante

Il garante del finanziamento, o fideiussore, è una persona fisica o giuridica, in genere un genitore, un familiare stretto o un amico che si obbliga in solido con l’intestatario del finanziamento al fine di restituire la somma ricevuta in prestito nei tempi e secondo le modalità scritte nel contratto.

La responsabilità assunta dal garante è importante, perché vuol dire che in caso di inadempimento del contraente dovrà essere questo a rispondere personalmente del debito e allo stesso modo dovranno risponderne eventualmente anche i suoi eredi.

Per questo, il garante deve essere libero da debiti o qualsiasi altro tipo di incombenza. Chi fosse stato segnalato anche in passato come cattivo pagatore non può ad esempio prestarsi come garante.

Poco cambia dunque per la banca riguardo al tipo di legame che il garante ha con il titolare del prestito, perché l’unico interesse sarà la solidità economica e la storia creditizia del garante.

Il garante può essere anche un soggetto giuridico, ad esempio una società: in questo caso sarà necessario presentare il bilancio societario approvato e la visura camerale, oltre al Modello Unico dei soci e dell’amministratore della società.

A cura di: Paola Campanelli

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.