Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Osservatorio prestiti, rimandato l’effetto Covid-19

Pubblicato il 20/03/2020

Nei dati di febbraio, l’effetto coronavirus non è ancora visibile sul fronte dei tassi. E di conseguenza neanche nelle richieste di finanziamento e negli importi erogati, che sono rimasti sostanzialmente invariati. È quanto emerge dal consueto appuntamento con l’Osservatorio Prestiti di PrestitiOnline.it, che nell’ultimo mese mostrano un importo medio delle richieste di finanziamento a 10.725 euro (10.955 a gennaio) e un erogato medio a 10.774 (10.747 a gennaio).

L’impatto del Covid-19 sul costo dei finanziamenti, invece, si vedrà solo nel mese di marzo. Ed è presumibile attendersi, così come accaduto nel mondo dei mutui, una discesa dei tassi anche per prestiti finalizzati e prestiti personali, che a sua volta potrebbe far schizzare le richieste di nuovi finanziamenti. Soprattutto attraverso il canale online, vista la necessità di non muoversi di casa imposta dall’emergenza coronavirus. Guardando alle classi di importo, la quota più grossa del mercato è concentrata nelle fasce comprese tra 2.500 e 5.000 (25,3%) e tra 5.000 e 10.000 (31,5%); si registra poi una crescita importante nella fascia 10.000-15.000 (da 12,9% a 16,6%) e un altrettanto calo significativo per finanziamenti al di sotto dei 2.500 euro (da 10,3% a 7,8%.

Tra liquidità e consolidamento

In termini di finalità, continua il trend già registrato a gennaio, con una richiesta importante di finanziamenti per esigenze di liquidità aggiuntiva: la market share, al 20,9%, è scesa leggermente rispetto al mese precedente (22,6%), ma rimane la più significativa, al di sopra delle finalità “Auto usata” (al 20%) e “Ristrutturazione casa” (al 16,1%). E si mantengono si livelli elevati anche le richieste di “Consolidamento”, all’11,4 per cento. Guardando all’erogato, invece, gli intermediari continuano a privilegiare i prestiti finalizzati piuttosto che quelli personali. Tant’è che “Ristrutturazione casa” e “Auto usata” rimangono saldamente nelle prime due posizioni. Solo terza la finalità “Liquidità” (al 14,7%), che per de leggermente terreno rispetto al mese precedente, mentre l’erogato per favorire il “Consolidamento” dei vecchi debiti guadagna ulteriore terreno raggiungendo una quota di mercato del 5,9%, a una solo lunghezza dalle “Auto nuove o a Km zero”.

In ripresa il Sud

Dopo la discesa di gennaio, si registra una leggera ripresa dei finanziamenti erogati verso il Sud. La quota di mercato è salita al 32,7% rispetto al 32,3% del mese precedente, avvicinando al 33% del secondo semestre del 2019. Livello che, complice gli ultimi provvedimenti imposti dal governo per l’emergenza coronavirus (chiusura di tutti le attività commerciali), potrebbe essere agguantato già nel mese di marzo. Stabili le richieste e l’erogato per classi d’età (il 68,5% dei prestiti viene concesso alle fasce tra 36-45 anni e tra 46-55 anni), mentre per gli autonomi diventa sempre più difficile ottenere un prestito. L’87,1% dei finanziamenti, infatti, è erogato ai lavoratori assunti a tempo indeterminato, contro l’86,8% di gennaio.

A cura di: Gabriele Petrucciani

Parole chiave

osservatorio prestiti online prestiti liquidità consolidamento debiti ristrutturazione casa coronavirus

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.