Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Chi può accedere ai prestiti fino a 25.000 euro con garanzia dello Stato

Pubblicato il 27/04/2020

Aggiornato il 28/04/2020

Il 9 aprile scorso entrava in vigore il decreto (D.L. n. 23/2020) con cui il Governo metteva in campo nuove misure urgenti per garantire alle imprese la liquidità necessaria per far fronte allo stato di emergenza causato dal Coronavirus.

Nelle previsioni del Governo, 400 i miliardi stanziati e due le fonti messe in campo per le garanzie ai prestiti delle piccole imprese: il Fondo di garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico per le imprese fino a 499 dipendenti, come anche le partite Iva, e la SACE Simest, del gruppo Cassa Depositi e Prestiti, con il ruolo di assicurare la linea di credito riservata ai finanziamenti per importi più alti.

I vantaggi della garanzia pubblica

Come è possibile leggere dalle note del Ministero dello Sviluppo Economico, “con il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, l'Unione europea e lo Stato Italiano affiancano le imprese e i professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario perché non dispongono di sufficienti garanzie. La garanzia pubblica, in pratica, sostituisce le costose garanzie normalmente richieste per ottenere un finanziamento”.

La misura delle coperture

La garanzia pubblica si distribuisce in maniera differente a seconda dell’entità del prestito e delle dimensioni dell’impresa. Questa le categorie principali:

a) copertura del 90% dell’importo finanziato e accesso con procedura semplificata per le imprese con meno di 5.000 dipendenti e un fatturato inferiore a 1,5 miliardi di euro;

b) copertura dell’80% o del 70% rispettivamente, a seconda che il fatturato sia compreso o superiore a 5 miliardi di euro per le imprese con oltre 5.000 dipendenti.

c) copertura del 100% per i prestiti fino a un massimo di 25.000 euro e comunque non superiori al 25% dei ricavi.

Le condizioni del prestito, l’ammortamento e i tassi di interesse, sono lasciati alla contrattazione tra le parti, ma sulla parte garantita dal fondo non possono essere acquisite garanzie reali.

I prestiti garantiti al 100%

I prestiti concessi con la garanzia al 100% del Fondo devono presentare determinate condizioni:

  • l’importo della garanzia non potrà eccedere il 25% del fatturato registrato nel 2019 o il doppio del costo del personale sostenuto dall’azienda;
  • l’importo massimo del finanziamento non può essere in ogni caso superiore a 25.000 euro;
  • la durata massima del finanziamento è di 6 anni con un preammortamento di 24 mesi.

Chi non può accedere al prestito garantito

I prestiti alle imprese da 25.000 euro sono già operativi. Per beneficiarne, l’accesso alla garanzia dello Stato non è automatico, ma occorre rientrare in parametri ben definiti e che l’azienda o l’attività siano sia “in buona salute”, come sottolinea la Commissione europea.

Nello specifico, non potranno beneficiare dell’accesso ai prestiti garantiti:

  • le aziende con crediti classificati “in sofferenza”, e ormai inesigibili. È fatta esclusione tuttavia per le aziende che hanno esposizioni classificate dalle banche dopo il 31 gennaio 2020 come “inadempienze probabili” ovvero “scadute" o sconfinamenti deteriorati;
  • le imprese in concordato o con piani di ristrutturazione anteriori al 31 dicembre 2019.

Come fare richiesta

I titolari di imprese che vorranno beneficiare dell’ammissione al Fondo di Garanzia dovranno fare domanda direttamente alla propria banca, anche online usando il modulo di richiesta della garanzia al Fondo per Pmi. Secondo quanto comunicato da ABI, le banche saranno libere di erogare prima di aver ricevuto l’ammissione della domanda al Fondo di garanzia.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestiti garanzie prestiti finanziamenti coronavirus credito imprese

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.