Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Un prestito senza barriere per le invalidità civili

Il finanziamento agevolato copre le spese legate a specifiche cure o attrezzature per la mobilità e può essere concesso anche ai familiari. I soldi, però, devono essere spesi solo per coprire acquisti dedicati agli invalidi civili. L'offerta ad hoc degli istituti di credito.

Pubblicato il 04/11/2021
Prestiti senza barriere

Si chiama prestito senza barriere ed è una agevolazione al credito per tutte le persone con disabilità (invalidità civile) che devono affrontare spese legate a specifiche cure o attrezzature per la mobilità.

Possono spettare, a seconda del grado di disabilità, a specifici soggetti o ai loro familiari e, nel tempo, le banche hanno messo a punto soluzioni e offerte dedicate. Per avere la qualifica di invalido civile, la riduzione della capacità lavorativa deve essere fissata al 33% (invalidi di guerra, del lavoro o per servizio non rientrano tra gli invalidi civili).

Le condizioni di prestiti e mutui

Il prestito senza barriere è un finanziamento agevolato che copre il 100% delle spese e può essere rateizzato in modo flessibile. Il prestito può essere elargito a un familiare della persona disabile, ma i soldi devono essere spesi interamente per coprire gli acquisti a lui dedicati. Tra i vari acquisti agevolati ci sono per esempio sensori o porte scorrevoli automatiche, stampelle e software didattici.

Oltre ai prestiti è possibile accendere mutui agevolati prima casa (legge 104). Tra i requisiti richiesti è necessario che il nucleo familiare sia composto da almeno due genitori coniugati o in convivenza certificabile. La richiesta consente l’accesso al cosiddetto fondo “Plafond Casa”, che prevede l’erogazione del mutuo prima casa con un finanziamento massimo di 250mila euro, restituibile in 30 anni.

Oppure prevede un prestito per ristrutturazione fino a 100mila euro con l’obbligo di efficientare energeticamente l’immobile. In questo caso, la restituzione del debito potrà avvenire in 20 o 30 anni. C'è poi una terza possibilità, ovvero l'acquisto della prima casa da ristrutturare con un importo finanziabile fino a 350mila euro. Questa terza via prevede la concessione del prestito a tassi agevolati per una durata massima di 10 anni.

A chi rivolgersi

Dall’associazione nazionale disabili, alle banche, ci sono diverse possibilità e canali per accedere a queste agevolazioni. Gli istituti di credito hanno infatti creato prodotti ad hoc consultabili sui relativi siti.

Ipotizzando delle simulazioni con una delle banche che attualmente concede questo tipo di prestito personale, per esempio, si possono ottenere 10mila euro da restituire in 72 mesi, con rate di 148,38 euro ciascuna. Il TAN è del 2,20% e il TAEG del 2,56% l’anno. In generale, con questo tipo di prestito si possono ottenere dai 1.000 ai 25mila euro. Il tasso di interesse è variabile, e segue l’andamento dell’Euribor a 3 mesi. Questo significa che il tasso verrà ricalcolato ogni trimestre, rispettando i parametri di legge. I tempi di restituzione vengono decisi dal richiedente, che ha fino a un massimo di 10 anni per poter rimborsare la banca.

Il caso

Nel caso in cui l’invalido sia iscritto tra protestati o cattivi pagatori è possibile ottenere comunque un prestito, ma solo avvalendosi della cessione del quinto, per lo più della pensione. La quota della pensione che può essere ceduta non può essere quella relativa all'invalidità. Quindi, bisogna avere un’altra forma di reddito sui cui applicare tale formula di finanziamento.

A cura di: Gabriele Petrucciani

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.