Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Superbonus 110%: come proteggersi dal rischio rifiuto

Più delle complessità burocratiche e della necessità di chiarimenti su alcuni aspetti di carattere normativo, ciò che finora ha frenato il decollo del Superbonus 110% è il timore di un rifiuto da parte dell’Agenzia delle Entrate. Uno scenario destinato a cambiare con i recenti chiarimenti.

Pubblicato il 17/07/2021
Superbonus 110 e protezione dal rifiuto della pratica

Più delle complessità burocratiche e della necessità di chiarimenti su alcuni (forse troppi) aspetti normativi, ciò che finora ha frenato il decollo del Superbonus 110% è il timore di un rifiuto da parte dell’Agenzia delle Entrate. Dati i tempi ristretti del provvedimento – che in scadenza alla fine del 2022 – in molti casi si è costretti a partire con le procedure, a cominciare dall’affidamento della perizia a un professionista. con il rischio poi di trovarsi con il cerino in mano in caso di mancato contributo.

Per fortuna sul mercato stanno comparendo delle polizze assicurative che tutelano i cittadini, anche se con costi, franchigie ed esclusioni che meritano di essere esaminati con attenzione per evitare brutte sorprese. Con una precisazione: è illusorio pensare a una copertura per i casi di abusi edilizi non sanati o non sanabili. In questi casi, meglio non rischiare.

Copertura per le spese legali

Il primo ambito coperto dalle polizze che si stanno affacciando sul mercato è quello delle spese legali a carico del proprietario, ad esempio per portare avanti le vertenze verso i tecnici incaricati di effettuare attestazioni, verifiche e asseverazioni. Ovviamente la condizione per ottenere il rimborso è che alla base del mancato via libera da parte dell’Agenzia delle Entrate vi sia un comportamento errato da parte del professionista incaricato, il quale a sua volta di solito è coperto da questa eventualità con una polizza professionale. In qualche caso è possibile coprire anche le spese necessarie in sede civile, amministrativa e tributaria per proporre un ricorso in caso di accertamento.

Ombrello per la cessione del credito

Il secondo ambito di copertura riguarda il caso in cui il committente abbia ceduto il credito oggetto di contestazione, monetizzando così in maniera immediata il Superbonus. In questo caso è possibile che il committente si veda rimborsare le perdite subite, dal momento che potrebbe trovarsi sia a fronteggiare la restituzione degli importi indebitamente percepiti che la sospensione delle erogazioni ancora da liquidare, ad esempio nel caso di un cantiere che proceda a stati di avanzamento lavori. 

Quanto ai prezzi, è arduo indicare dei range perché l’offerta dipende dal valore assicurato e dalla tipologia di imprevisti coperti, così come dalle franchigie che il sottoscrittore è disposto ad accettare.

Avvio a rilento

La sottoscrizione di una polizza può aiutare i proprietari a sentirsi più tranquilli e quindi ad accelerare sui lavori. Secondo l'ultimo aggiornamento dell'’Enea - ente al quale devono pervenire le asseverazioni sui costi - i lavori effettuati impegnano le finanze pubbliche per 730 milioni di euro, solo una frazione quindi dei 18 miliardi di dotazione. Anche se va detto nei condomini le operazioni sono appena iniziate perché i tempi per decidere i lavori e dare il via libera sono di mesi e lo scorso autunno le assemblee condominiali non si sono potute svolgere per le limitazioni agli assembramenti.

La sensazione è che, dopo le semplificazioni decise dal Governo nell’ultime settimane, si potrà assistere a un decollo a partire dall’autunno. Con l’incognita contagi sempre sullo sfondo a togliere certezze.

Una spinta importante potrà arrivare anche dall’Agenzia delle Entrate, da tempo impegnata a fornire chiarimenti per aiutare i consumatori a orientarsi. A questo proposito nei giorni scorsi l’ente ha chiarito che nel conto del limite delle unità immobiliari di un singolo proprietario sono escluse le pertinenze.

A cura di: Luigi dell'Olio

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Parole chiave

superbonus prestiti finanziamenti

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.