Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Sprint dei prestiti: di nuovo a livelli pre-pandemia

Le famiglie italiane hanno riacquistato fiducia e, nel primo semestre 2021, hanno incrementato le loro richieste di finanziamento del 25,6 per cento. L’ottimismo ritrovato trova conferma nell’aumento dell’importo medio, del 2,8 per cento a 9.538 euro. Più tempo per il rimborso delle rate.

Pubblicato il 22/07/2021
Andamento dei prestiti nei primi sei mesi del 2021

L’avanzata spedita della campagna di vaccinazione ha avuto un doppio effetto sugli italiani: da un lato ha favorito una migliore socialità, attraverso l’allentamento delle misure restrittive, e dall’altro, ha risvegliato la voglia di spendere, rimasta a lungo compressa a causa dell’emergenza sanitaria. Questo spiega, in gran parte, il boom di richieste di prestiti arrivate dalle famiglie nei primi sei mesi del 2021, tornate sui livelli pre-Covid, e il contestuale significativo aumento dell’importo medio erogato.

Una tendenza, per altro, che si è progressivamente consolidata nel corso dei mesi e che – secondo le previsioni di CRIF - dovrebbe avere un seguito nel prosieguo dell’anno.

+25,6% i finanziamenti tra gennaio e giugno

Nel dettaglio, tra gennaio e giugno le domande di finanziamenti da parte delle famiglie sono cresciute del +25,6% rispetto al primo semestre 2020, tornando sui livelli del 2019 grazie al contributo congiunto dei prestiti finalizzati (+38,4% tendenziale) e dei prestiti personali (+10%) che sono stati i più penalizzati dalla crisi.

Per quanto riguarda il solo mese di giugno, secondo le istruttorie registrate da CRIF, le richieste di prestiti sono complessivamente aumentate del +9,2%. Dietro questo deciso rimbalzo ci sono tanto i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, cresciuti nel mese dell’8% annuo, quanto i prestiti personali, che sono aumentati dell’11,1%.

Crescita continua, ma attenzione alla fine dei sostegni

La positiva performance delle richieste di prestiti, ha affermato Simone Capecchi, executive director di CRIF, deve essere letta come un naturale rimbalzo rispetto al corrispondente periodo del 2020, coinciso con l’esplosione dell’emergenza pandemica, che ha trovato il contestuale sostegno dal migliorato clima di fiducia e dal consolidamento della ripresa economica.

Per il prosieguo l’esperto si aspetta un ulteriore consolidamento della domanda di credito, anche se le politiche di erogazione potrebbero farsi più selettive a fronte dell’atteso peggioramento della rischiosità del comparto nel momento in cui gli interventi straordinari e le misure di sostegno alle famiglie dovessero essere sospese.

Per quanto riguarda l’importo medio richiesto dalle famiglie, nella prima metà dell’anno questo è aumentato del 2,8% rispetto allo stesso periodo del 2020 e si è attestato a 9.538 euro. Una crescita che è stata appena limata dalla lieve correzione registrata nel mese di giugno (-1,7% a 8.875 euro). Nel complesso, secondo le statistiche di CRIF, il 47,9% delle domande presenta un importo inferiore ai 5mila euro. Entrando ulteriormente nei dettagli, per quanto riguarda i prestiti finalizzati l’importo medio richiesto nel primo semestre si è attestato a 7.264 euro (+10,1%), contro i 13.297 euro dei prestiti personali (+10%).

Rate più diluite

La coda dell’incertezza che ha destato la crisi si avverte nel periodo di ammortamento che, rispetto al recente passato, si è leggermente allungato. Il 19,6% del totale dei prestiti richiesti dagli italiani nel loro complesso prevede infatti un piano di rimborso fra i 2 e i 3 anni, contro un 24,4% che va oltre i 5 anni.

Si tratta di una strategia preferita per gravare il meno possibile sul reddito familiare. Per quanto riguarda la fascia di età maggiormente rappresentata, si conferma quella compresa tra 45 e 54 anni, con il 25,3% delle richieste. Gli under 35 arrivano a una quota del 23% del totale.

A cura di: Fernando Mancini

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.