Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti per cessione del quinto: le migliori offerte per dipendenti pubblici

Si parla di cessione del quinto perché la rata mensile, trattenuta direttamente dal salario o dalla pensione, non può essere superiore di un quinto dell’importo totale della busta paga. Solo per i lavoratori dipendenti l’importo della cessione può aumentare fino ai due quinti dello stipendio.

Pubblicato il 17/08/2021
Le migliori cessioni del quinto per dipendenti pubblici

Oggi è tra le soluzioni più adottate da dipendenti e pensionati in quanto risulta più conveniente di un tradizionale prestito personale. Stiamo parlando della cessione del quinto, i cui Taeg nell’ultimo trimestre risultano pari al 3,31% annuo per i dipendenti pubblici, al 4,99% per i dipendenti privati e al 3,61% per chi è in pensione.

Questo tipo di finanziamento si contraddistingue per la modalità di rimborso che avviene con l’addebito diretto della rata sullo stipendio o sulla pensione. La rata trattenuta non può, però, superare un quinto dell’importo totale della busta paga. Da qui, infatti, il nome di cessione del quinto.

I dipendenti pubblici sono tra i principali destinatari di questa forma di finanziamento. Ipotizziamo che a farne richiesta sia un dipendente statale a tempo indeterminato che vive a Roma. Il richiedente è un 52enne che percepisce 1800 euro al mese. Supponiamo che la rata mensile sia di 150 euro e che la durata del prestito sia di 10 anni. Vediamo quali sono le migliori cessioni del quinto per dipendenti pubblici di agosto:

  • Cessione del quinto Pubblico di UniCredit
  • Cessione del quinto di BNL Finance
  • Cessione del quinto di Prestitalia

Al primo posto c’è Cessione del Quinto Pubblico di UniCredit con un netto erogato di 15.386,72 euro (Taeg 3,25% e Tan 3,20%). Non ci sono spese iniziali da affrontare; né mensili e annuali. Questo prestito è destinato a lavoratori dipendenti (pubblici, statali o privati) e pensionati. In questo caso la rata viene trattenuta ogni mese dalla busta paga da parte del datore di lavoro e pagata direttamente alla banca. L’età massima del cliente, alla scadenza del finanziamento, non può essere superiore a 75 anni quando si tratta di dipendenti pubblici e statali. È pari a 66 anni, invece, in caso di delegazione di pagamento.

Il massimo importo finanziabile è fino al massimo consentito dalla quota cedibile. Le spese assicurative sono a carico di UniCredit. Tra le garanzie richieste – nel caso di cessione del quinto dello stipendio – ci sono una polizza vita temporanea caso morte a copertura del finanziamento contro il rischio decesso ed una polizza credito a copertura del rischio di mancato rimborso del finanziamento. Entrambe le polizze sono obbligatorie per legge e il costo del relativo premio è a carico di UniCredit. I dipendenti pubblici che intendono richiedere questa forma di prestito devono presentare come documenti: il documento d’identità, il codice Fiscale o la tessera Sanitaria, una busta paga e il certificato di stipendio o l’attestato di servizio.

BNL Finance propone la Cessione del Quinto con un netto erogato di 15.350,13 euro (Taeg 3,30% e Tan 3,25%). I lavoratori dipendenti devono avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni. Nel caso dei pensionati l’età compresa è tra i 50 e gli 83 anni. L’età massima, alla scadenza del finanziamento, è di 85 anni. L’importo massimo finanziabile è di 75.000 euro. Non vengono richieste garanzie reali o personali, ma è obbligatoria l’assicurazione rischio vita-rischio impiego.

Il finanziamento viene erogato mediante bonifico sul conto corrente indicato dal richiedente. Il cliente verrà informato dell’erogazione del prestito con una lettera di benvenuto. All’interno della Welcome letter viene comunicata anche la scadenza della prima rata. Il rimborso - nel caso di cessione del quinto - viene effettuato dal datore di lavoro presso cui il cliente è dipendente tramite addebito sul cedolino dello stipendio.

Al terzo posto la Cessione del quinto di Prestitalia con un netto erogato di 15.223,10 euro (Taeg 3,48% e Tan 3,40%). Le spese iniziali ammontano a 18 euro. Questo prestito è destinato a lavoratori dipendenti (sia esso privato, pubblico o statale) con età alla scadenza del finanziamento fino a 74 anni (75 non compiuti), ma anche a pensionati con età alla scadenza del finanziamento fino a 79 anni (80 non compiuti). Assenti sia le spese mensili che annuali. Anche in questo caso, inoltre, le spese assicurative sono a carico della banca. Prevista la costituzione di un vincolo sul TFR maturato e maturando dal cliente presso il proprio datore di lavoro o fondo pensione.

La comunicazione dell’esito della richiesta viene anticipata al cliente tramite SMS a cui segue una comunicazione cartacea via posta. I tempi di erogazione variano a seconda delle compagnie assicurative e dell’amministrazione presso cui il cliente è dipendente.

A cura di: Tiziana Casciaro

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.