Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti: è boom nel primo quadrimestre

Nel primo quadrimestre gli italiani sono tornati a chiedere credito: i prestiti con cessione del quinto sono cresciuti del 21 per cento, quelli per l’acquisto di auto e moto del 71,2. In recupero anche i prestiti personali. Accelera il canale digitale nella distribuzione del credito.

Pubblicato il 01/07/2021
Il boom dei prestiti registrato nel primo quadrimestre dell'anno

I consumatori italiani hanno messo alle spalle la pandemia, prima con una massiccia adesione alla campagna di vaccinazione e, poi, con una voglia di spendere dopo che questa era rimasta compressa per molti mesi. Gli incoraggianti segnali che sta evidenziando l’andamento dell’economia e i bassi tassi di interesse completano un quadro che ha tutti i presupposti per avere un prosieguo.

Il corposo aumento (+29,4%) registrato nei primi quattro mesi dalle erogazioni comprende una forte crescita dei finanziamenti finalizzati, il recupero dei prestiti tramite cessione del quinto (tornati quasi ai livelli pre-crisi) e il risveglio dei prestiti personali, la componente che ha più sofferto (e che risente ancora) degli effetti del Covid-19.

In netto recupero i finanziamenti con cessione del quinto

Segno positivo anche per i finanziamenti con cessione del quinto dello stipendio/pensione, che nei primi quattro mesi dell’anno hanno raggiunto quasi i volumi registrati nel pre-crisi: -0,7% il confronto con i primi 4 mesi 2019 e, comunque, +21% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno.

A determinare questo rimbalzo, secondo l’analisi di Assofin-Crif-Prometeia, ha contribuito soprattutto la crescita a doppia cifra delle erogazioni a favore dei dipendenti pubblici. Non di meno, come segnala l’Osservatorio di PrestitiOnline.it, ha contribuito anche il fatto che i tassi delle cessioni del quinto risultano oggi molto più bassi rispetto a quelli che vengono applicati ai prestiti personali.

Nel dettaglio, i migliori Taeg di cessioni del quinto riferiti alle pratiche erogate nel trimestre aprile-giugno sono 3,31% per i dipendenti pubblici, 4,99% per i dipendenti privati e 3,61% per i pensionati (a fronte del miglior tasso erogato su un prestito personale che si è attestato al 5,66%).

Con gli ecoincentivi +71,2% i prestiti per moto e auto

Dalla cinquantesima edizione dell’Osservatorio sul credito di Assofin, Crif e Prometeia spicca, in particolare, anche la forte ripresa registrata nei primi quattro mesi dell’anno dai finanziamenti finalizzati all’acquisto di auto e moto (+71,2%), anche se non recuperano appieno i volumi pre-pandemia (-1,6% sui 4 mesi 2019).

A conferma che il settore ‘mobility’ resta una delle principali passioni degli italiani e rimane seconda solo – secondo l’Osservatorio prestiti di PrestitiOnline.it – alla casa. Dietro questa brusca accelerazione c’è sicuramente la spinta fornita dagli incentivi volti sia a sostenere il mercato dell’automotive, sia a migliorare la sostenibilità del parco auto circolante.

I prestiti finalizzati quasi alla pari con il pre-crisi

I finanziamenti finalizzati all’acquisto di altri beni/servizi (arredo, elettronica, ciclomotori, elettrodomestici, energie rinnovabili e altri beni e servizi finanziabili) nei primi quattro mesi registrano complessivamente un rialzo del 38,2% e anche il confronto con lo stesso periodo del 2019 evidenzia come il comparto riesca quasi a replicare i volumi pre-pandemia (-1,1%).

Nella categoria hanno mostrato maggiore resilienza i prestiti destinati all’acquisto di elettrodomestici/elettronica, grazie all’e-commerce e per prodotti informatici, di cui si sono dotate le famiglie per adeguarsi alle maggiori esigenze digitali, e quelli finalizzati all’acquisto di ciclomotori.

Crescita lenta per i prestiti personali: +12,8%

Per i prestiti personali, che sono il prodotto che più ha risentito e continua a risentire gli effetti della crisi, nonostante il rimbalzo registrato in marzo/aprile (che porta in positivo le erogazioni dei primi 4 mesi 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020: +12,8%), il confronto con i volumi pre-Covid rimane negativo (-23,3%).

La domanda per questo tipo di finanziamento resta infatti ancora debole, mentre l’offerta ha adottato criteri di accettazione più selettivi rispetto ai tempi pre-Covid, per via dalla maggiore rischiosità di questa forma tecnica.

Accelera il canale digitale nella distribuzione del credito

Per quanto riguarda la distribuzione del credito alle famiglie, si osserva un aumento delle quote delle erogazioni veicolate dalla rete degli agenti/mediatori, grazie alla maggiore mobilità sul territorio che ha permesso di seguire i clienti anche a domicilio, e dal canale online, che ha beneficiato dell’accelerazione del processo di digitalizzazione sia dell’offerta sia della domanda durante l’emergenza pandemica.

Si abbassa la rischiosità del credito alle famiglie

Nel corso del 2020 l’intensa contrazione del reddito disponibile delle famiglie è stata in parte attutita dagli interventi governativi che hanno contenuto l’incremento della rischiosità del credito. Nello specifico, secondo lo studio, il tasso di default a 90 giorni del credito al dettaglio considerato nel suo complesso (quindi mutui immobiliari e credito al consumo) registra una riduzione e si colloca in marzo all’1,2%, punto minimo degli ultimi anni.

La riduzione coinvolge sia i prestiti finalizzati, che si attestano all’1%, sia i prestiti personali, che registrano una contrazione di più ampia portata arrivando a marzo al 2,3%. Anche per i mutui immobiliari il tasso di default si conferma in calo, all’1,2%.

A cura di: Fernando Mancini

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.