Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Le famiglie italiane tornano a chiedere prestiti

Cresce la richiesta di finanziamenti da parte di cittadini e imprese della Penisola. Una tendenza che gli analisti leggono come una dimostrazione di fiducia sul proseguimento della ripresa economica, a patto di non esagerare indebitandosi oltre le proprie capacità di rimborso.

Pubblicato il 08/02/2022
tavola con monete, calcolatrice, documenti
Cresce la domanda di finanziamenti

Le ultime rilevazioni confermano che tra le famiglie e le imprese italiane cresce la domanda di prestiti. Un trend che gli esperti leggono positivamente, come una dimostrazione di fiducia sul proseguimento della ripresa economica, a patto di non esagerare indebitandosi oltre le proprie capacità di rimborso.

Ripresa europea

La ricerca più recente è stata condotta dalla Banca centrale europea e segnala che le richieste di finanziamenti da parte di imprese e famiglie nell’Eurozona sono cresciute nell’ultimo trimestre del 2021 e che la tendenza è destinata a trovare conferma anche mesi a venire, dato che le condizioni di contesto dovrebbero restare a grandi linee immutate. Vale per la congiuntura economica, vista ancora in crescita anche se su ritmi inferiori al 2021 (il Pil italiano dovrebbe crescere intorno al 4% contro circa il +6,4% dello scorso anno), così come per l’atteggiamento delle banche, che è costruttivo a fronte di tassi delle insolvenze contenuti, nonostante la crisi pandemica del 2020. Le misure adottate dai Governi nazionali (come le moratorie sui prestiti in scadenze disposte in Italia) hanno infatti consentito di limitare le insolvenze, traghettando il sistema economico verso la ripresa.

Inoltre, ricorda la Bce, i criteri per l’erogazione dei mutui sono rimasti immutati, mentre quelli per il credito al consumo e altri prestiti alle famiglie si sono “attenuati moderatamente”. Le banche hanno mantenuto una visione “costruttiva” del rischio creditizio di aziende e famiglie sulla scorta della valutazione positiva dell’outlook economico.

Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

Ottimismo sul fronte del credito

L’ottimismo è confermato dal bollettino mensile dell’Abi. L’associazione che raggruppa le banche operanti in Italia segnala che a dicembre i prestiti a imprese e famiglie sono cresciuti del 2,5% rispetto a un anno prima, frutto della media tra il +0,4% verso le imprese e il +3,8% per la componente famiglie. Così, dopo un 2020 nerissimo per i consumi, sono proprio le famiglie a trainare la ripresa economica e, per farlo, sono disposte a indebitarsi più del passato.

Insomma si prospetta un effetto traino per il 2022. Anche perché le condizioni di finanziamento restano particolarmente attraenti. Sempre l’Abi segnala che il tasso medio sul totale dei prestiti è pari al 2,16% (a fine 2007, prima della grande crisi finanziaria, si attestava al 6,18%), mentre il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni è all’1,40% (5,72% a fine 2007) e il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese è all’1,29% (5,48% a fine 2007).

A completare il quadro è un’indagine effettuata da Banca d’Italia su tredici istituti operanti nella Penisola, dal quale emerge che nel 2021 la domanda di prestiti da parte di aziende e famiglie del Paese è aumentata, “riflettendo principalmente la maggiore necessità di scorte e capitale circolante, il miglioramento della fiducia dei consumatori, i cambiamenti del regime tributario nel mercato degli immobili e l'incremento della spesa per beni di consumo durevoli”. Nel trimestre in corso l’espansione della domanda da parte delle imprese si dovrebbe interrompere per poi riprendere dalla primavera, mentre non sono attesi stop per quella delle famiglie.

Insomma, ci sono tutte le condizioni per proseguire nel trend di crescita anche in questo 2022, sempre a patto che famiglie e imprese tengano sotto controllo la propria soglia di rischio, evitando di fare il passo più lungo della gamba.

A cura di: Luigi dell'Olio

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.