Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Imprese, via ai contributi per wedding, intrattenimento e Ho.Re.Ca

Le imprese operative nel settore wedding, intrattenimento e Ho.Re.Ca, che nel 2020 a causa della pandemia in atto hanno subito una riduzione del fatturato non inferiore al 30 per cento rispetto a quello del 2019, possono richiedere un contributo a fondo perduto.

Pubblicato il 15/06/2022
invitati giovani brindano a un matrimonio
Via ai contributi per wedding, intrattenimento e Horeca

C’è tempo fino al 23 giugno. Le imprese attive nel settore eventi - wedding, intrattenimento e Ho.Re.Ca (hotellerie-restaurant-catering) - che sono state colpite dall’emergenza sanitaria e limitate dalle restrizioni ad essa collegate - potranno ora fa richiesta di contributi a fondo perduto. Bisogna presentare domanda online all’Agenzia delle Entrate.

Si prova così a tirare un sospiro di sollievo dopo un periodo realmente drammatico per i titolari di tali imprese, costretti a fare i conti con lockdown, limitazioni e impennata di contagi. La misura, introdotta dal ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti nel decreto Sostegni bis, prevede che le imprese operative nel settore dell’organizzazione di feste e cerimonie possano ricevere un supporto economico, se nell’anno 2020 hanno subito una riduzione del fatturato non inferiore al 30% rispetto a quello del 2019. Ogni impresa può presentare una sola istanza di accesso al contributo; l’operazione avviene per via telematica. I contributi verranno poi accreditati direttamente sul conto corrente indicato dal richiedente.

L’agevolazione viene concessa nella forma del contributo a fondo perduto. Scaduto il termine per la presentazione delle istanze di accesso al contributo – fa sapere il Ministero dello Sviluppo Economico -  le risorse sono ripartite tra le imprese in possesso dei requisiti, secondo le seguenti modalità:

  • il 70% di ciascuna assegnazione è ugualmente ripartito tra tutte le imprese istanti ammissibili;
  • il 20% per cento di ciascuna assegnazione è ripartito, in via aggiuntiva rispetto all’assegnazione di cui alla lettera a), tra tutte le imprese istanti ammissibili che presentano un ammontare dei ricavi superiore a euro 100.000,00;
  • il restante 10% di ciascuna assegnazione è ripartito tra tutte le imprese istanti ammissibili che presentano un ammontare dei ricavi superiore a euro 300.000,00.
Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

A chi si rivolge il contributo

Le agevolazioni sono rivolte alle imprese operanti nei settori del “wedding”, dell'intrattenimento, dell'organizzazione di feste e cerimonie e del settore dell'HO.RE.CA., che si trovino in entrambe le seguenti condizioni:

  • nell’anno 2020 hanno subito un calo del fatturato non inferiore al 30% rispetto al fatturato del 2019. Il Mise fa sapere che per le imprese costituite nel corso dell’anno 2019, la riduzione del fatturato, nella medesima misura del 30%, è rapportata al periodo di attività del 2019 decorrente dalla data di costituzione e iscrizione nel registro delle imprese: viene preso in considerazione il fatturato registrato nel predetto periodo e il fatturato registrato nel corrispondente periodo del 2020;
  • hanno registrato, nel periodo d’imposta 2020, un peggioramento del risultato economico d’esercizio in misura pari o superiore al 30%.

I contributi vengono concessi a tutte quelle imprese che alla data di presentazione della domanda devono:

  • risultare regolarmente costituite, iscritte e attive nel registro delle imprese;
  • operare nei già citati settori svolgendo, quale attività prevalente, una delle attività individuate dal decreto;
  • avere sede legale o operativa ubicata sul territorio nazionale;
  • non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatorie;
  • non essere già in difficoltà al 31 dicembre 2019, fatte salve le deroghe previste per le micro e piccole imprese dalla disciplina in materia di aiuti di riferimento.

Non risultano beneficiarie della misura le imprese destinatarie di sanzioni interdittive e/o che si trovino in altre condizioni previste dalla legge come causa di incapacità a beneficiare di agevolazioni finanziarie pubbliche o comunque a ciò ostative.

A cura di: Tiziana Casciaro

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.