Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Disability card, il governo sblocca i fondi

La carta darà accesso a oltre 4 milioni di italiani con disabilità a una serie di servizi gratuiti o scontati. È uno strumento che va a sostituire i certificati cartacei e che sarà valida anche come carta di identità. Spetta a chi ha una disabilità tra il 67% e il 100 per cento.

Pubblicato il 21/12/2021
person che tiene in mano una carta verde mentre utilizza il pc
Tutte le informazioni sulla disability card

Una sorta di carta verde della disabilità che, essendo digitale, garantirà un continuo aggiornamento dei servizi disponibili e dedicati ai portatori di handicap. Denominata disability card, questo “lasciapassare” permette l’accesso alle persone con disabilità a una serie di servizi gratuiti o scontati: dai trasporti, alla cultura e tempo libero, sono tanti gli ambiti in cui la card ha validità, per una giurisdizione ampia, sia sul territorio nazionale sia in Europa.

A partire, per esempio, dall’accesso alle zone a traffico limitato senza bisogno di permessi speciali. Un modo per garantire inclusione ai portatori di handicap e per sburocratizzare i servizi a loro dedicati con una piattaforma smart, snella e digitale. La Disability Card doveva diventare operativa nel 2019, ma i fondi sono stati sospesi a causa della pandemia. Ora però il governo ha sbloccato il progetto.

La platea di beneficiari

Sono circa 4 milioni gli italiani con disabilità che potranno portare con sé questa card per attestare il proprio handicap. Nel dettaglio, spetta a tutti i soggetti in condizione di disabilità, media, grave e di non autosufficienza secondo i requisiti indicati nella legge 5 febbraio 1992, numero 104. In generale, spetta a chi ha una disabilità tra il 67% e il 100 per cento.

Il raggio d’azione

La carta servirà per accedere a una serie di servizi che verranno messi a disposizione nel tempo. Si tratta dunque di uno strumento “aperto” che va a sostituire tutti i certificati cartacei solitamente necessari. Vale anche come carta di identità e permette di inserire il nominativo di un delegato all’utilizzo della carta, per coloro che non possono muoversi in autonomia.

Come richiederla

A gestire la disability card è l’Inps e, dal 2022, sarà possibile richiedere i documenti direttamente sul sito dell’Istituto. La carta avrà validità per tutta la permanenza della disabilità per un massimo di 10 anni, al termine dei quali potrà essere richiesto il rinnovo, previa verifica dei requisiti.

Per poterla richiedere basterà presentare la documentazione che attesti la disabilità del soggetto. Una volta accertati tutti i requisiti verrà iniziata la produzione della Carta. Anche i requisiti per la richiesta non si conoscono ancora e si attendono delucidazione dall’Inps. La consegna è affidata a un gestore esterno, che consegnerà la cara entro 60 giorni dalla richiesta all’indirizzo indicato.

La privacy

"L’erogazione e l’utilizzo della Carta europea della disabilità persegue un compito di interesse pubblico volto a riconoscere agevolazioni, nell’acquisto di beni o nella fruizione di servizi, nei confronti di soggetti che presentano uno stato di invalidità certificata”, ha sottolineato il garante della privacy, aggiungendo che il “trattamento dei dati personali" rispetta i principi in materia di tutela della privacy “anche in considerazione del fatto che il suo uso per decisione volontaria dell’interessato costituisce una modalità alternativa a quella, già prevista, dell’esibizione del verbale di accertamento dello stato di invalidità”.

A cura di: Gabriele Petrucciani

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.