Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Da Resto al Sud una spinta alle giovani imprese

Con una dotazione di 1,25 miliardi di euro, l'iniziativa targata Invitalia sostiene la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali al Sud, con un incentivo specifico che copre fino al 100% delle spese, di cui la metà sotto forma di contributo a fondo perduto.

Pubblicato il 04/01/2022
lampadina accesa su disegni di città imprese formule e grafici
Incentivi per nuove imprese nel Sud Italia

Aprire un’impresa in Italia non è uguale in tutte le Regioni. Nel caso del Sud Italia sono previste delle agevolazioni specifiche per favorirne la nascita. Il gap tra il Nord e il Sud del Paese non è una novità, anche se di recente il Sud è risultata essere l’area con il tasso di imprenditorialità giovanile più elevato (10%; fonte “Panorama economico di mezz’estate del Mezzogiorno” di Srm).

Si inserisce in questo contesto l’iniziativa “Resto al Sud” di Invitalia, che agevola l’apertura di nuove imprese in specifiche aree del Paese con una dotazione di 1,25 miliardi euro.

Come funziona l’agevolazione

"Resto al Sud" sostiene la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali con un incentivo specifico che copre fino al 100% delle spese, con un finanziamento massimo di 50mila euro che può estendersi fino a 200mila euro nel caso di società composte da quattro soci.

Per le aziende individuali, invece, il finanziamento massimo è pari a 60mila euro. Il 50% degli incentivi ottenuti è a fondo perduto, mentre l’altro 50% viene concesso sotto forma di finanziamento bancario garantito dal Fondo di Garanzia per le Pmi (gli interessi sono a carico di Invitalia).

Le aree interessate

Le nuove misure interessano le regioni del Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia), le aree del cratere sismico del Centro Italia (Lazio, Marche), oltre alle isole minori marine, lagunari e lacustri del Centro-Nord.

Il target

L’incentivo è dedicato a chi ha un’età compresa tra i 18 e i 55 anni ed è residente nei territori interessati o vi si trasferisce entro 60 giorni dall'accoglimento della richiesta di finanziamento (per i residenti all'estero il trasferimento deve avvenire entro 120 giorni).

Per tutta la durata del finanziamento, poi, gli interessati non devono essere titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Inoltre, non devono essere già titolari di un'altra attività di impresa o di una partita IVA nei 12 mesi precedenti la presentazione della domanda.

L’incentivo finanzia attività produttive nei settori dell'industria, dell'artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli, della pesca e acquacoltura, della fornitura di servizi alle imprese e alle persone, del turismo, del commercio e delle attività libero professionali (in forma sia individuale sia societaria). Sono invece escluse le attività agricole.

Sono diversi gli interventi che possono essere finanziati: tra questi, la ristrutturazione e manutenzione straordinaria di beni immobili (fino a un massimo del 30%), i macchinari, i programmi informatici e le spese di gestione (materie prime, materiali di consumo, utenze, canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative). Restano escluse le spese di progettazione e promozionali, le spese per le consulenze e per il personale dipendente.

Il Bilancio

Secondo l’ultimo bilancio di Invitalia l’iniziativa sta avendo molto successo. Da gennaio 2018 sono stati 10mila i porgetti approvati e, a settembre, le pratiche ammesse sono state 440, il dato mensile più alto dall’avvio. L’impatto occupazionale stimato è di 37mila nuovi posti di lavoro.

A cura di: Gabriele Petrucciani

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.