Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Credito: prosegue la tendenza positiva dei prestiti

Nel mese di gennaio è proseguita la tendenza positiva del mercato del credito: rispetto allo scorso anno, i mutui sono cresciuti del 40 per cento, i prestiti finalizzati del 10 per cento e quelli personali del 59 per cento. L’acquisto del cellulare è il primo motivo dietro i prestiti finalizzati.

Pubblicato il 01/03/2022
baconote arrotolate
Analisi sull'andamento dei prestiti e mutui in gennaio

Il mercato del credito italiano si conferma tonico. A gennaio, nonostante sia un mese piuttosto tranquillo (come tutta la parte iniziale di ogni anno), è infatti proseguita la generale tendenza positiva in atto oramai da mesi: sono cresciute le richieste sia dei prestiti personali sia del numero delle persone che hanno richiesto i mutui.

Non solo, il nuovo rapporto Trends & Insights di Experian ha riscontrato anche una crescita generalizzata delle richieste di mutuo rispetto a qualsiasi mese precedentemente registrato: sono aumentate del 4,7% rispetto a dicembre e del 40,3% rispetto a gennaio dello scorso anno. Le banche, spiegano gli esperti, utilizzano le informazioni sul credito per decidere al meglio se le rate del mutuo saranno accessibili alle persone.

Prestiti personali in aumento

Il quadro dei prestiti personali è apparentemente contradditorio perché il confronto gennaio-dicembre è impari, in quanto a dicembre si concentrano le richieste e questo altera la base di calcolo. Lo scorso dicembre, per altro, era stato particolarmente positivo sulla scia del Black Friday.

Per questi motivi assistiamo a un lieve calo dei prestiti finalizzati, in aumento invece quelli personali (che non sono però ancora tornati ai livelli del 2019). A gennaio i prestiti finalizzati sono scesi del 6,97% mensile e del 10,12% annuo, mentre sono in rialzo del 29,28% su gennaio 2020 e dell’1% su gennaio 2019. I prestiti personali sono saliti del 6,05% mensile, del 59,22% annuo e del 9,4% sul gennaio 2020, ma sono ancora in forte ritardo (-30,39%), rispetto al gennaio 2019.

Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

Il cellulare, primo motivo dietro ai prestiti finalizzati

Il telefono cellulare, secondo la ricerca, rimane il motivo principale dietro le richieste di un prestito finalizzato e rappresenta il 32,9% del totale. A distanza, le richieste si sono concentrate sui finanziamenti per l’acquisto di una nuova auto (10,1%), di un’auto usata (6,9%) e di elettrodomestici (5,9%). Se spostiamo il focus sulle realtà regionali, la crescita percentuale dei prestiti finalizzati si registra solo in Valle D’Aosta (+1,42%), mentre le contrazioni a doppia cifra hanno interessato regioni che avevano ottenuto ottimi dati a dicembre, come Sicilia (-10%), Umbria (-10,16%), Sardegna (-11,39%) e Campania (-11,56%). Dallo spaccato dei prestiti personali emerge il brillante comportamento di Lazio (+11,08%) e Lombardia (+10,13%).

È boom per le richieste di mutuo

Per quanto riguarda le domande di mutuo, la maggioranza arriva dagli uomini e il 40% dalle donne. Dall’analisi delle età dei richiedenti spicca la Generazione X (1960-1980), che ha coperto il 50% del totale, seguita dalla Generazione Y (1981-1995) che si è fermata al 34,80%. Quest’ultima, che solitamente ha un ruolo di secondo piano nel mercato immobiliare (per questioni di disponibilità economica), ha tratto probabilmente beneficio dalle agevolazioni del Governo a favore dei giovani che vogliono acquistare la loro prima casa. Nel frattempo, si è ridotto di poco l’importo medio chiesto: a 136.495 euro dai 141.896 di dicembre (-3,81%). La crescita dei mutui viene trainata da tre regioni del nord: Veneto (+9,82%), Liguria (+9,16%) e Lombardia (+8,86%).

Avvio 2022 fa ben sperare

La crescita registrata dai mutui e dai prestiti personali nel primo mese dell’anno fa ben sperare, anche in vista del graduale allentamento delle misure restrittive legate alla pandemia e della prossima auspicata fine dello stato d’emergenza nel Paese. Così Armando Capone, chief commercial officer di Experian, ha commentato il report sul mercato del credito di gennaio. La lieve decrescita che emerge nel confronto con la fine del 2021 - ha affermato -, non deve ingannare, visti i dati particolarmente positivi registrati degli ultimi mesi del 2021. In particolare, ha aggiunto, in questo contesto acquisisce maggiore valore l’aumento delle richieste di mutui, segno di una nuova ondata di fiducia che sta riguardando tutta l’Italia, a partire dalle regioni del Nord.

A cura di: Fernando Mancini

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.