Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Credito: giugno stabile, frenata dei mutui

A giugno il prestito personale è cresciuto dello 0,49 per cento, quello finalizzato è calato del 5,01 per cento e i mutui sono diminuiti dell’11,01 per cento. In cima alla lista dei desideri c’è il finanziamento per l’acquisto del cellulare, poi l’auto nuova.

Pubblicato il 25/07/2022
sacco con monete e lavagna con freccia in su
Analisi sull'andamento del mercato del credito in giugno

Mercato del credito relativamente stabile in giugno, soprattutto per quanto riguarda le richieste di prestiti, mentre è continuata la contrazione dei mutui ipotecari, principalmente a causa della situazione d’incertezza economica vissuta dal Paese.

È quanto emerge dal più recente rapporto sul ‘Credito Italiano – Trends & Insights’ pubblicato da Experian, secondo cui in questo periodo l’attività risente, soprattutto per quanto riguarda il mercato immobiliare, dell’impennata dell’inflazione, del turbolento quadro geopolitico internazionale (in particolare la guerra in Ucraina) e il loro impatto sul costo dell’energia e della vita in generale. Questo scenario sta spingendo in alto i tassi d’interesse, con il conseguente calo sia delle nuove richieste sia delle surroghe.

Brillante spunto dei prestiti personali

Al netto dei dati di giugno, mese interlocutorio, figlio dell’incertezza generale del periodo, sintetizza Armando Capone, general manager per l’Italia di Experian, il mercato nella prima metà del 2022 ha performato bene. Infatti, sottolinea Capone, nel primo semestre rileviamo alcuni trend positivi, come nel prestito personale, aumentato del 15% annuo. È un dato significativo perché è l’indicatore che più ha sofferto negli ultimi due anni e una crescita così importante in sei mesi implica un rapido ritorno ai livelli pre-Covid. A giugno il prestito personale è cresciuto dello 0,49% mensile, del 19,37% sul giugno 2021 e del 94,07% sul giugno 2020. La componente è in ritardo di appena il 6,57% rispetto al giugno 2019, ultimo anno al netto della pandemia.

Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

L’acquisto del cellulare in cima alla lista dei desideri

Per quanto riguarda il prestito finalizzato, questo ha accusato una contrazione del 5,01% rispetto al maggio, mentre conserva un progresso del 2,19% rispetto al giugno 2021, del 23,39% sul giugno 2020 e del 5,47% sul giugno 2019. Tra i motivi di finanziamento la ricerca evidenzia un forte aumento di richieste per l’acquisto di un nuovo cellulare (28,5%, +2,90% rispetto a maggio), seguite dalla domanda di finanziamento per l’acquisto di una nuova auto (9,9%), di una usata (6,9%) e di elettrodomestici (6,2%). È nel frattempo è aumentato anche l’importo finanziato dagli istituti di credito: per il prestito finalizzato è cresciuto del 2,3% a una media di 8.567 euro e quello relativo al prestito personale ha spuntato l’11,87% a una media nazionale di 10.075 euro.

Mutui in calo per aumento tassi e calo delle surroghe

L’aumento dei tassi e il calo delle surroghe si sono tradotti in giugno in un calo dei mutui, dell’11,01% mensile e del 5,25% annuo. La componente del credito immobiliare conserva un aumento del 46,45% su giugno 2020, mentre è in calo del 9,5% sul giugno 2019. Come già visto in maggio, e in linea con quanto rivela il più recente Osservatorio Mutui di MutuiOnline.it, quasi il 90% delle domande arriva da due classi di età, la Generazione X (1960-1980) col 41,60% e Generazione Y (1981-1995) col 44,21%. Quest’ultima è in lieve calo mensile. Dallo stesso Osservatorio emerge che, anche in conseguenza con la contrazione dell’attività, l’importo medio relativo ai mutui nel secondo trimestre di quest’anno è calato (dopo due trimestri consecutivi in rialzo) dell’1,6% a 139.103 euro.

È ancora boom del canale digitale

L’uso del canale digitale per accedere al credito cresce dello 0,74% mensile e di oltre il 140% sul 2019. Infine, spostando il focus sulle regioni, si nota un andamento in linea con la media del Paese, con poche eccezioni. Gli unici dati positivi arrivano dai prestiti personali: Piemonte (+5,69%), Lombardia (+4,6%) e Campania (+3,6%).

A cura di: Fernando Mancini

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.