Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Credito: a giugno nuova conferma dell’andamento positivo

Il mercato del credito italiano è caratterizzato da una vivace domanda dopo le lunghe restrizioni dovute al Covid. A giugno i prestiti finalizzati sono cresciuti del 32 per cento, quelli personali del 37 e i mutui dell’81 per cento. È quanto emerge da una ricerca Experian.

Pubblicato il 26/07/2021
Analisi sull'andamento del mercato del credito in giugno

Il rapido avanzamento della campagna di vaccinazione e i ripetuti segnali che confermano la ripresa economica in atto si sono riversati sul mercato del credito, che, anche nel mese di giugno, conferma la crescita della domanda di finanziamenti in arrivo dalle famiglie. È quanto emerge dal rapporto mensile di Experian, dove si sottolinea che anche il confronto con il 2019 – ultimo anno ‘normale’ prima della pandemia – è molto positivo (eccetto il ritardo dei prestiti personali, ovvero la componente più penalizzata durante la crisi).

Tutti gli indicatori sono in crescita

Nel report ‘Credito italiano – Trends & Insights’ tutti gli indici principali crescono leggermente rispetto a maggio, confermando il recente trend positivo e la generale buona salute del credito. In un momento in cui, notano gli esperti, i tassi di interesse rimangono sempre molto vicino ai recenti minimi storici (anche se indicati in lieve rialzo in questa fase) e dove il desiderio di sfogare la voglia di ‘vivere’ rimasta compressa dopo i vari lockdown, complice la bella stagione, la sta facendo da padrone.

I dati sono estremamente positivi se confrontati con giugno 2020. In questo caso la crescita degli indici è infatti più marcata: i prestiti finalizzati sono aumentati del 31,86%, quelli personali del 36,92% e i mutui dell’81,65%. Contestualmente ha preso sempre più piede anche il ricorso a finanziamenti dietro cessione del quinto dello stipendio (o della pensione), strumento che offre vari vantaggi, tra cui meno burocrazia e tassi più bassi rispetto agli altri prestiti. Secondo PrestitiOnline.it, nei primi tre mesi di quest’anno le richieste per questo tipo di finanziamenti sono lievitate al 47% del totale dal 43,3% dell’ultimo quarto del 2020.

Già superati i livelli pre-Covid per finalizzati e mutui

Questi dati, tornando al report, sono sicuramente influenzati dal rigido lockdown dell’anno scorso che ha rappresentato un duro colpo per l’economia nel suo complesso. Per questo, può essere più indicativo il confronto con una situazione pre-covid come quella di giugno 2019: in questo caso i prestiti finalizzati risultano in crescita del 3,63%, i mutui del 20,78% e, invece, ancora su un territorio negativo navigano i prestiti personali (-34,03%).

Anche i dati relativi al primo semestre di quest’anno confermano la ritrovata vivacità del mercato del credito, sia rispetto a quanto registrato nello stesso periodo del 2020 sia nei confronti del 2019: i prestiti finalizzati sono cresciuti rispettivamente del 67,5% e dell’1,82%, i mutui del 91,89% e del 2,79% e i prestiti personali sono cresciuti del 17,95% tendenziale mentre denunciano ancora un ritardo del 39,23% rispetto ai primi sei mesi del 2019.

Il chiaro successo del canale digitale

La penetrazione del canale digitale sperimentata durante l’emergenza sanitaria si ritrova anche nelle modalità con cui gli italiani hanno provveduto ad avanzare le richieste di finanziamento. Infatti, secondo la ricerca, l’utilizzo del web ha registrato una vera e propria esplosione: in aumento del 32,50% sul 2020 e di ben il 61,34% rispetto al 2019.

La notizia positiva - ha commentato al riguardo Maurizio Pimpinella, presidente dell’Associazione Italiana Prestatori Servizi di Pagamento (APSP) - è sicuramente la robusta crescita dei canali e degli strumenti digitali, che conferma alcuni dei cambiamenti nelle abitudini degli italiani, ormai diventati strutturali.

I dati di giugno confermano che la ripresa in atto sul mercato del credito è una realtà consolidata, ha affermato Armando Capone, chief commercial officer di Experian, secondo cui è un indubbio segnale positivo anche in vista di una futura crescita economica, a supporto sia degli investimenti aziendali sia dei consumi individuali. L’esperto ritiene inoltre che, a questo trend di crescita, si affianca un sempre più marcato ricorso al digitale, che renderà i processi più rapidi ed efficaci. Non di meno, secondo gli esperti, daranno il loro contributo sotto molti aspetti i fondi in arrivo dall’Unione europea.

A cura di: Fernando Mancini

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.