Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Coronavirus: quale effetto sui prestiti?

Pubblicato il 06/03/2020

Il coronavirus si è fatto sentire anche sul mercato del credito, in particolare con un’improvvisa frenata delle richieste di prestiti finalizzati accusata in febbraio (-1,4%). Nel dettaglio, a pesare su questo dato sono state le performance negative in Lombardia, Veneto ed Emilia, ovvero nelle tre regioni maggiormente colpite (o più vicine alla zona rossa) dal Covid-19. Nello scorso mese la dinamica relativa ai prestiti personali, ai mutui e alle surroghe è rimasta invece positiva. Si può dunque dire che, stando a quanto riportato dal Barometro di Crif, febbraio è stato caratterizzato da “andamenti divergenti per le richieste di credito da parte delle famiglie italiane”. 

Le regioni della zona rossa zavorrano il dato generale

La pesante contrazione delle domande di prestiti finalizzati ha riguardato i settori più comuni per i quali questo strumento è utilizzato: per acquistare beni e servizi come auto, moto, elettronica, elettrodomestici, arredamento. Le famiglie potrebbero avere posticipato la pianificazione degli acquisti economicamente più impegnativi visto il montare dell’emergenza coronavirus nelle ultime settimane. E, come detto, una buona parte di questa flessione deve essere ricondotta all’andamento delle richieste nelle tre regioni che per prime sono state colpite dall’influenza da Covid-19: la Lombardia (-8,6% rispetto al corrispondente mese del 2019), il Veneto (-5,2%) e l’Emilia Romagna (-5,9%).

Continuano a crescere richieste di mutui e surroghe

Contestualmente, nel mese di febbraio è diminuito anche l’importo medio dei prestiti finalizzati richiesti, che si è attestato sui 7.184 euro (-3,7% tendenziale, mentre si mantiene in positivo rispetto a gennaio: +3,9%). Per quanto riguarda le altre forme di finanziamenti alle famiglie, invece, almeno per ora la dinamica in atto non sembra aver subito ripercussioni significative dall’influenza, con il comparto dei prestiti personali che ha segnato +4,3% (12.902 euro l’importo medio richiesto, -3,2% annuo), le richieste di nuovi mutui e surroghe cresciute del +32,6% (con il valore medio che si è attestato a 133.379 euro, +2,8%) sulla scia delle rilevazioni degli ultimi mesi.

Mercato comunque dinamico in Lombardia, Emilia e Veneto

L’attività del mercato del credito nelle tre regioni finite al centro dell’attenzione è, complessivamente, progredita bene nonostante la pressione sui prestiti finalizzati. Infatti, secondo le interrogazioni presenti sul Sistema di Informazioni Creditizie gestito da Crif, per quanto riguarda i prestiti personali la variazione registrata in Lombardia è stata pari a +11,3% tendenziale, in Veneto del +9,6% e in Emilia Romagna del +11,1%. Vivace anche l’attività relativamente ai mutui e surroghe: per quanto riguarda la Lombardia l’incremento è stato del +29,5%, in Veneto del +31,5% e in Emilia Romagna del +40,3%.

Capecchi, aspettare marzo per una conferma della dinamica

Lo scenario che emerge dai dati di febbraio riflette, ha affermato Simone Capecchi, executive director di Crif, “l’accentuazione della dinamica negativa nelle tre regioni che per prime - e in maniera più rilevante - hanno subito l’emergenza legata alla diffusione del Coronavirus”. A questo punto, ha aggiunto, “dovremo necessariamente aspettare le rilevazioni relative al mese di marzo per poter valutare meglio i riflessi sull’intero comparto del credito e se la cautela che ha condizionato la propensione delle famiglie a richiedere prestiti finalizzati avrà contagiato anche quelli personali e i mutui”.

Chi è alla ricerca di un finanziamento, personale o per finalità, il modo migliore per risparmiare è quello di confrontare le proposte dagli istituti di credito. Il mezzo più rapido lo offre PrestitiOnline.it, che mette a disposizione una dettagliata guida su come ottenerlo e gli strumenti per disegnarlo su misura.

A cura di: Fernando Mancini

Parole chiave

coronavirus taeg prestiti prestiti finalizzati prestiti febbraio 2020

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.