Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Auto: prende piede la voglia dell’usato

Poco più di 1 italiano su 10 dichiara di voler cambiare la propria auto entro fine anno. Tuttavia, secondo una ricerca di Areté, quattro su dieci pensano di acquistarne una usata. Cresce l’attenzione per le vetture green, mentre l’auto di proprietà è apprezzata dal 71 per cento delle famiglie.

Pubblicato il 02/08/2021
Gli italiani, secondo una ricerca di Aretè, preferiscono sempre di già comprare un'auto usata

Gli italiani apprezzano sempre più l'acquisto di una macchina usata: anzi, a causa della crisi economia e - ancora di più - dell’incertezza sulla loro redditività futura, questa opzione interessa sempre più coloro che mirano a possedere una vettura di categoria superiore rispetto a quella attuale. Il trend è già in atto ed è probabilmente destinato a rafforzarsi ulteriormente poiché, stimano gli esperti, visti anche gli incentivi per l’usato previsti nel Decreto Sostegni Bis, saranno molti coloro che valuteranno l’utilizzo di queste risorse per sostituire la propria automobile con più di 10 anni di anzianità.

Più di un italiano su dieci vuole cambiare l’auto

Poco più di 1 italiano su 10 dichiara di voler cambiare la propria auto entro fine anno. Tuttavia, non tutti pensano di acquistarne una nuova. Una quota crescente, infatti, andrà dai concessionari per acquistarne una usata di ultima generazione, per ragioni economiche o per riuscire a comprarne una di gamma superiore. Molti si avvarranno degli incentivi per cambiare un’auto più vecchia di dieci anni. È la foto scattata dalla survey “Auto usate, tu cosa ne pensi?” di Areté, che sonda le intenzioni di acquisto degli italiani nei prossimi mesi e il feeling con l’usato di recente immatricolazione (Euro 5 e Euro 6).

L’auto di proprietà è apprezzata dal 71%

Nonostante la ripartenza dopo l’emergenza sanitaria, con il Paese in zona bianca, la progressiva riduzione dei lavoratori in smart working e il periodo maggiormente dedicato alle vacanze, l’auto personale resta il mezzo preferito per gli spostamenti: è indicata dal 71% del campione. Stando alla ricerca, inoltre, si consolida nel frattempo la posizione delle due ruote con bicicletta e scooter/moto utilizzate in prevalenza da un complessivo 10% della popolazione. I mezzi pubblici si fermano all’8% delle preferenze, mentre le alternative in sharing (auto, bike, monopattino), pur indicati in forte crescita, ancora non superano il 3%.

Quattro su dieci pensa a una vettura usata

Il 16% del campione intende sostituire la propria vettura entro la fine di quest’anno, il 30% attenderà almeno il prossimo anno e un significativo 34% valuterà questa opzione solo negli anni a venire. Un ulteriore 21% l’ha acquistata da poco e quindi non ci pensa oppure non la utilizza per spostarsi. Tra coloro che si preparano a sostituire l’auto, 4 su 10 dichiarano di voler comprare un’auto usata, piuttosto che una nuova. Diversi i motivi di tale scelta: in primis, il fattore economico (per il 34%), poi la volontà di comprare una vettura di categoria superiore a quella attuale a un prezzo più vantaggioso (22%). 

È elevata la preferenza per le auto green

Tra le altre ragioni che spingono gli automobilisti a guardare all’auto usata ci sono anche: i timori di subire un furto o anche un danneggiamento di un’eventuale auto nuova, la volontà di far guidare l’auto a un neopatentato e la preferenza per un modello fuori produzione. Sul fronte delle alimentazioni, tra quanti si affideranno all’usato resta maggioritaria la quota di coloro che sceglieranno il motore endotermico (51%). Il 40% preferirà invece l’usato ibrido e il 10% l’elettrico. Negli ultimi due casi, la scelta è guidata principalmente dalla volontà di non inquinare e di risparmiare su consumi, carburanti e manutenzione.

Gli optional tecnologici sempre più apprezzati

A spingere i potenziali acquirenti del nuovo, invece, per oltre il 50% è la ricerca di auto con motorizzazioni alternative alle tradizionali e con le ultime tecnologie a bordo (ADAS e device). Il 24% vuole ricorrere al nuovo per sfruttare gli incentivi e il 15% perché non si fida dell’usato. Uno spunto interessante, anche alla luce delle ultime novità normative contenute nel Decreto Sostegni Bis (il provvedimento prevede anche 40 milioni di euro di incentivi all’usato di ultima generazione con rottamazione di un’auto con oltre 10 anni di vita), riguarda gli incentivi: 8 italiani su 10 intendono valutarne l’uso per comprare un usato.

A cura di: Fernando Mancini

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.