Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Auto, ora tutti la vogliono green

Secondo l'Osservatorio Compass, l'85% degli italiani interessati all'acquisto di un'autovettura, sia nuova sia usata, guarda soprattutto ai veicoli sostenibili. Inoltre, per le nuove immatricolazioni, diventa sempre più centrale il ruolo del credito al consumo.

Pubblicato il 21/09/2020

Aggiornato il 23/09/2020

Il futuro dell’auto? In primis deve essere autonoma e connessa, con un occhio verso la salute del conducente. È quanto emerge dall’Osservatorio Compass (gruppo Mediobanca), che mette in evidenza come il coronavirus, e più in particolare il lockdown, abbia cambiato le abitudini degli italiani in tema di mobilità.

Ora si guarda di più alla sostenibilità, con l’auto che rimane il mezzo preferito, a patto che sia ad alimentazione “green”, consumi poco e abbia bassi costi di mantenimento. E se da un lato il 45% dei capifamiglia vorrebbe acquistare un’auto nuovo a usata entro un anno, dall’altro lato la quasi totalità (85%) è interessata a veicoli sostenibili. “Il settore dell’automotive ha bisogno di riprendere a correre velocemente – commenta Luigi Pace, direttore centrale marketing e innovation di Compass –. Dopo lo stop dettato dal Covid-19 si intravedono dei buoni segnali e un futuro certamente più verde. Aumenta la quota di auto ibride ed elettriche e c’è un vero boom di mezzi di micromobilità. Inoltre, per le nuove immatricolazioni diventa sempre più centrale il ruolo del credito al consumo, con l’81% che avviene anche grazie ai finanziamenti nel comparto delle auto nuove”.

I numeri

L’auto rimane uno dei principali desideri degli italiani, con il 45% dei capifamiglia italiani che vorrebbe acquistare un’auto nuova o usata entro un anno. Si stima però che l’effettiva propensione favorevole riguardi circa 3.700.000 italiani. Un dato significativo, specialmente se si considera che il parco circolante, che a fine 2019 contava 38,4 milioni di unità, ha un’età media stimata di 11,5 anni, in crescita anno dopo anno. Il budget medio dedicato all’acquisto di un’auto è di 18.200 euro per il nuovo e di 7.300 euro per l’usato, con i giovani che sono più orientati all’acquisto attraverso il canale digitale (il 20% circa). Ma come sarà l’auto di domani? Stando alla fotografica scattata da Compass, per il 46% l’auto sarà completamente autonoma, per il 45% parzialmente autonoma e per il 44% completamente connessa con smartphone, con la possibilità, per esempio, di pagare il rifornimento di carburante con il riconoscimento dell’auto.

E c’è anche un 26% che vede l’unione dell’auto con la propria salute, con il monitoraggio di alcuni parametri vitali del conducente. Inoltre, l’attenzione ai consumi e all’ambiente è sempre più alta. Tra gli italiani che valutano l’acquisto di un qualsiasi mezzo di mobilità nei prossimi dodici mesi (58%), l’85%, dichiara di prendere in considerazione, per l’acquisto di un veicolo, alimentazioni alternative alle tradizionali diesel e benzina. Un risultato già evidente con le immatricolazioni di auto ibride, elettriche, gpl e metano, che hanno superato il 20% del totale nei primi sette mesi dell’anno.

Non solo auto

Ma nel futuro degli italiani non ci sono solo le automobili. Il coronavirus, e più in particolare il lockdown, ha modificato profondamente le abitudini in tema di mobilità, con bici, monopattini e hoverboard che stanno conquistando sempre più le nostre strade. Già dal 2019, le vendite di bici avevano toccato quota 1,7 milioni (per un valore di circa 1,35 miliardi di euro) con un boom del +13% per le e-bike. E i numeri per il 2020 sono destinati a crescere.

È del +7%, infatti, il saldo di chi dichiara che utilizzerà la bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano rispetto a chi ne ridurrà l’utilizzo dopo il lockdown. Tra i veicoli a due ruote più desiderati le biciclette (18%), le e-bike (17%) e il monopattino (9%). Un’altra tendenza sempre più forte è quella del noleggio a lungo termine. Un interesse crescente che vede circa un terzo degli intervistati (34%) potenzialmente interessato, specialmente gli uomini (42%) rispetto alle donne (26%) e i più giovani (il 40% tra i 18 e i 34 anni). Tra i motivi principali che spingono verso questa opzione c’è il servizio (56%), ovvero il non doversi occupare di assicurazione, bollo, manutenzione, il risparmio (33%) e la svalutazione delle auto (27%).

A cura di: Gabriele Petrucciani

Parole chiave

mercato auto auto green acquisto auto acquisto auto nuova

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.