Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Auto: il Covid non ferma la mobilità pay per use

La pandemia non ha fermato il successo della mobilità pay per use: nel Paese ci sono oltre 65mila privati che hanno scelto il noleggio a lungo termine. È un sistema, secondo le statistiche di ANIASA, che permette un risparmio medio del 15 pct rispetto alla gestione di un’auto di proprietà.

Pubblicato il 25/02/2021

La pandemia da Covid-19 ha cambiato la filosofia degli italiani in fatto di mobilità: sono infatti sempre di più gli automobilisti del nostro Paese che hanno scelto di rinunciare all’auto di proprietà per affidarsi al noleggio a lungo termine. A spingerli verso questo segmento di mercato, oltre a considerazioni (come sicurezza e indipendenza) legate direttamente e indirettamente all’emergenza sanitaria, sono soprattutto tre aspetti:

  • il costo fisso
  • la formula ‘tutto incluso’
  • la flessibilità dei servizi

È questa la fotografia scattata da ANIASA, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, nell’analisi ‘Anche i privati scelgono il noleggio a lungo termine’, che fornisce uno spaccato dei nuovi scenari di mobilità.

Oltre 65mila automobilisti scelgono il noleggio a lungo termine

Il coronavirus ha stravolto gli scenari di mobilità della nostra vita privata e dell’economia tutta e, di riflesso, ha impattato anche sulle attività di noleggio veicoli. Non ha però arrestato il trend che vede sempre più automobilisti scegliere forme di mobilità ‘pay-per-use’, rinunciando spesso all’acquisto dell’auto.

Oggi, secondo le stime di ANIASA, sono oltre 65mila i cittadini (senza partita IVA) che si affidano al noleggio a lungo termine. Massimiliano Archiapatti, presidente di ANIASA, spiega i perché di questo trend: la crisi senza precedenti, le limitazioni alla mobilità, la diffidenza verso i mezzi pubblici e l’ampio ricorso allo smart working, stanno decisamente contribuendo a ridefinire le esigenze di mobilità di privati e aziende.

I vantaggi economici e gestionali

L’auto continua a restare il mezzo strategico per gli spostamenti legati al lavoro e al tempo libero. Tuttavia, nota l’associazione di categoria, il noleggio, spinto anche dai vantaggi economici e gestionali insiti nella formula, è una realtà sempre più presente nei costumi degli italiani, soprattutto delle nuove generazioni.

Spesso i privati lo usano anche per testare l’efficacia delle nuove motorizzazioni e apprezzano le soluzioni di mobilità sostenibile, sicura e condivisa offerte dagli operatori. La formula consente di poter scegliere, pagando un canone fisso, la motorizzazione che meglio si adatta alle proprie esigenze, dalle tradizionali all’ibrido plug-in, fino all’elettrico. Oltre il 40% delle nuove auto elettrificate è immatricolato dal noleggio.

ANIASA, la convenienza media è del 15% rispetto alla proprietà

Costo fisso, pacchetti ‘all inclusive’, crescente flessibilità dell’offerta sono alla base del successo della formula. A parità di modello e di percorrenza, ANIASA stima una convenienza media del 15% rispetto alla proprietà, senza contare altri vantaggi, quali il mancato immobilizzo del capitale per l’acquisto, il tempo risparmiato per la ‘burocrazia dell’auto’ e le complicazioni legate alla vendita dell’usato.

Secondo l’Associazione, il noleggio a lungo termine mostra a pieno la propria efficacia ed economicità con gli automobilisti (anche senza partita IVA) che percorrono tra 10 e i 25mila km annui. In caso di percorrenze inferiori, potrebbero risultare convenienti anche altre soluzioni di mobilità come il car sharing (in città) e il noleggio a breve termine.

Le nuove generazioni per l’auto sostenibile

Oggi, secondo la ricerca di ANIASA, il cliente-tipo privato del noleggio a lungo termine è mediamente più giovane e più informato rispetto a quanti scelgono la proprietà. Un utente più ‘green’, pronto anche all’alimentazione elettrica. Si noleggia soprattutto per motivi di lavoro o di pendolarismo, per sostituire la seconda auto in famiglia.

Gli oltre 65mila privati si aggiungono oggi alla restante parte della clientela ormai consolidata: 80mila aziende, 2.900 PA e una stima di circa 70mila partite IVA. Navigando online sui siti degli operatori, consiglia ANIASA, si può in pochi minuti avere un preventivo chiaro e trasparente sull’auto che si vuole noleggiare e i servizi inclusi: per una city-car si arriva a circa 240 euro al mese (IVA compresa), 300 euro per una monovolume.

Aumentano i finanziamenti per l’acquisto di un’auto

Anche se il Paese si sta preparando alla svolta ecologista, e strizza sempre di più l’occhio al mercato del noleggio, rimane comunque alto l’interesse degli italiani per diventare proprietari di un’auto, nuova o vecchia che sia.

Secondo l’Osservatorio prestiti di PrestitiOnline.it, infatti, le erogazioni effettuate dalle banche aventi come finalità l’acquisto di un’auto usata è la prima componente, con una quota pari al 24,1% del totale, in sensibile aumento rispetto al 20,3% registrato nel 2020. Al quarto posto si collocano invece i finanziamenti per l’acquisto di un veicolo nuovo (con il 9,1%, contro il 6,1% dell’anno scorso).

A cura di: Fernando Mancini

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.