logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI
Numero Verde: 800 97 97 90
Logo PrestitiOnline.it

Acquistare una moto con un prestito: perché conviene

13/03/2019

Acquistare una moto con un prestito: perché conviene

La moto è notoriamente simbolo di libertà e avventura, oltre che una comoda alternativa ai più ingombranti mezzi di trasporto a quattro ruote. L’evoluzione del credito al consumo ha dato una grossa mano agli appassionati motociclisti, rendendo possibile l’acquisto di un mezzo a due ruote ricorrendo a un prestito, ormai disponibile per ogni tipo di tasche. Le formule sono essenzialmente due: acquistare versando un anticipo e pagando la differenza in rate mensili, oppure prendere a prestito l’intero importo necessario.

Pagamento cash o ricorso al prestito?

Il contante potrebbe essere la forma di pagamento da preferire, anche se l’acquirente deve valutare con attenzione di riuscire a sostenere la spesa interamente. Tuttavia negli ultimi anni l'acquisto in un'unica soluzione viene scoraggiato dalle concessionarie applicando un listino meno conveniente, proponendo gli stessi venditori prestiti in accordo con alcuni istituti di credito. Gli importi dei finanziamenti possono arrivare fino a 30.000 euro e i tassi mediamente applicati vanno dal 6% al 10%, anche se non mancano soluzioni a zero interessi nelle quali il costo del prestito è a carico della stessa concessionaria o della Casa motociclistica.

Le tipologie di prestito

Quando l’importo finanziato viene accreditato direttamente alla concessionaria che vende il veicolo siamo in presenza di un prestito finalizzato, che ha spesso il vantaggio di garantire condizioni agevolate grazie alle specifiche convenzioni del venditore con la banca o la finanziaria; in più un prestito finalizzato ha una pratica più veloce, in quanto erogato dallo stesso punto vendita già in possesso di buona parte della documentazione (carta di identità, codice fiscale e busta paga).

Per quanto riguarda invece il prestito personale, è una formula in cui non entra in gioco la figura del convenzionato, ma il contratto è concluso direttamente tra l’istituto finanziatore e il cliente, mentre l’importo per l’acquisto della moto viene segnato a credito del richiedente. Tra i vantaggi nella scelta di questo tipo di finanziamento ci sono la possibilità di disporre della somma ricevuta in autonomia, scegliere il tasso più vantaggioso tra quelli offerti dei vari istituti e non fornire garanzie a tutela del finanziamento.

L’alternativa del leasing: conviene?

Il leasing è un finanziamento che viene concesso solitamente su veicoli nuovi o a chilometro zero e ha una durata massima fino a 6 anni. In questo caso, il proprietario del mezzo non è il centauro che acquista, ma la banca o la finanziaria che concedono il leasing. Alla fine del periodo sarà possibile riscattare la moto versando una quota stabilita a priori, che deve essere in linea con il valore residuo dello stesso mezzo.

Conviene in particolare a chi può scaricare fiscalmente il costo delle rate, che sono però più alte di un semplice finanziamento perché includono assistenza, manutenzione, bollo e solitamente l’assicurazione Furto e Incendio. Tra gli svantaggi, ci sono anche le spese di istruttoria, a volte piuttosto alte, i vincoli sul chilometraggio massimo che può essere percorso annualmente e la presenza di clausole che possono prevedere l’impossibilità di far guidare la moto ad altri conducenti.

Vuoi un prestito moto vantaggioso?

Una pratica indispensabile per individuare il migliore finanziamento è confrontare le soluzioni offerte da banche e intermediari finanziari partner del portale PrestitiOnline.it. Ecco un esempio di convenienza.

Ipotizzando una generica richiesta (acquirente di Milano 35enne che domanda 10 mila euro da restituire in 60 mesi) per l’acquisto di una moto nuova, la risposta migliore il 12 di marzo la offre ConTe Prestiti. Prestito Personale prevede una rata mensile di 191,68 euro (Tan fisso del 4,25% e Taeg 5,79%) e spese di istruttoria da corrispondere per 344,47 euro, la somma totale che l’utente dovrà versare alla fine dei 5 anni sarà di 11.500,71 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Acquistare una moto con un prestito: perché conviene Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
I prestiti moto più convenienti di marzo 2019 pubblicato il 18 marzo 2019
Prestiti: auto e casa le priorità degli italiani pubblicato il 6 marzo 2019
I prestiti moto più convenienti di febbraio 2019 pubblicato il 25 febbraio 2019
I migliori prestiti di marzo 2019 pubblicato il 11 marzo 2019
Auto: il trend opposto tra mercato e prestiti pubblicato il 14 febbraio 2019
Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI