Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Superbonus: cappotto termico, fotovoltaico e infissi gli interventi più richiesti

Pubblicato il 16/06/2020

Una delle misure più interessanti messe in campo dal recente Decreto Rilancio è sicuramente il Superbonus, un potenziamento dei più noti Ecobonus e Sismabonus fino al 110% della spesa sostenuta: in pratica dal prossimo primo luglio fino al 31 dicembre 2021, chi effettua interventi di riqualificazione energetica o di messa in sicurezza sismica degli immobili, può farlo a costo zero.

Per questa sua portata eccezionale, la norma ha riscosso subito un grande successo e si è tradotta con la fine del lockdown nel mese di maggio in un aumento del 45% rispetto allo scorso anno di richieste di preventivi per interventi di efficientamento energetico, in special modo la costruzione del cappotto termico, la sostituzione degli infissi e l’istallazione di pannelli fotovoltaici (dati portale Habitissimo).

Le condizioni da rispettare per accedere alla maxi detrazione

Due gli interventi principali che danno diritto al bonus: la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale e l’isolamento delle superfici opache orizzontali e verticali che interessano l’involucro degli edifici.

La misura della detrazione va calcolata su una somma fino a 60mila euro per unità immobiliare, per interventi di isolamento termico e fino a 30 mila euro per unità immobiliare, per interventi sulle parti comuni degli edifici e sulla climatizzazione.

A fronte di una detrazione fiscale totale sulla spesa, è tuttavia necessario che siano rispettati precisi requisiti. Il primo è che i lavori determinino un passaggio dell’immobile ad almeno due classi energetiche superiori, requisito facilmente conseguibile se si pensa che gran parte dei nostri immobili ha una classe energetica tra la G e la F.

Altra condizione necessaria è l’asseverazione del salto energetico da parte di un professionista o di un tecnico, pena l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie.

Cos’è il cappotto termico

Si parla di cappotto termico quando si procede all’isolamento dell’involucro dell’edificio, del suo tetto oppure della sua facciata.

I vantaggi che derivano dall’isolare esternamente il tetto o la superficie di un caseggiato o di un palazzo sono molto importanti:

  • l’isolamento, e quindi la minore esposizione a intemperie e variazioni climatiche, ciò che determina un minor fabbisogno energetico per gli ambienti dell’edificio;
  • la migliore conservazione dell’immobile, perché meno esposto alla formazione di muffe, crepe e danni in generale;
  • la riduzione dei ponti termici, vale a dire quelle zone di discontinuità della costruzione che consentono al freddo di penetrare più facilmente

È proprio in caso di realizzazione del cappotto termico che la legge stabilisce come sia essenziale, per beneficiare del Superbonus, che il lavoro sia attestato da un professionista, affinché certifichi che siano stati utilizzati materiali isolanti che rispettano i Criteri ambientali minimi definiti dal ministero dell’Ambiente.

Quanto si può risparmiare in bolletta isolando l’involucro dell’edificio?

Il vantaggio importante che definisce il cappotto termico come uno dei principali interventi incentivati dal Governo con il Superbonus, è che consente di ridurre del 42% il fabbisogno energetico, risparmiando fino al 35% di consumi in bolletta, con un passaggio di classe energetica fino a due livelli superiore.

Questo risultato si può però conseguire unicamente se il lavoro è fatto con materiali adeguati e nei tempi dovuti, perché il conseguimento dei “requisiti minimi” definiti dal Ministero dello Sviluppo economico richiedono che lo spessore raggiunto dall’isolamento, tra pannello, malta isolante, rete d’armatura e intonaco non dovrebbe essere inferiore ai 10 centimetri.

Per questo, non si può prescindere dal ricorrere a professionisti qualificati, in possesso delle certificazioni Uni En Iso 10456. La spesa non sarà economica, ma solo un lavoro fatto a regola d’arte consentirà di beneficiare del Superbonus al 110%.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

sismabonus ecobonus risparmio energetico efficientamento energetico

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.