Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti: ad aprile tassi ancora convenienti e cessione del quinto in auge

È il momento della cessione del quinto, che arriva a superare in convenienza i prestiti personali. In crescita leggera i tassi di interesse per entrambe le formule, ma chi sceglie online risparmia. Tornano a salire i prestiti liquidità, ora spesso utilizzati per affrontare il caro bollette.

Pubblicato il 31/05/2022
particolare di uomo che disegna grafici con il dito
Cessioni del quinto e prestiti green protagonisti del mercato

Nel clima di aumenti dei tassi di interesse, anche i prestiti si portano dietro gli effetti della congiuntura sfavorevole. Tuttavia, nonostante la forte crescita degli IRS, l’incremento dei tassi dei prestiti personali rimane inferiore a quello dei mutui, a causa della forte competitività nel mercato dei finanziamenti.

Pure con qualche rialzo, i tassi confermano infatti buone possibilità di risparmio per i richiedenti, soprattutto per le cessioni del quinto, che si rivelano una soluzione particolarmente vantaggiosa, anche sulle brevi durate. La migliore soluzione di cessione del quinto per privati ha Taeg 4,32%, per pubblici 3,05% e per pensionati 3,63%, mentre il miglior tasso per un prestito liquidità è 5,70%.

Se si confrontano questi valori con l’ultima rilevazione di Banca d’Italia, relativa al quarto trimestre 2021, il risparmio è evidente: il tasso medio di mercato per la cessione del quinto è 7,02% mentre per i prestiti personali è 9,22%. L’altro versante di interesse per il comparto è quello dei prestiti green, che mantengono un Taeg sensibilmente più basso (5,48%) rispetto a quello dei prestiti personali. Un vero e proprio boom di popolarità per i progetti e gli acquisti sostenibili, che trova la disponibilità di un’offerta di prestiti verdi sempre più ricca da parte degli istituti di credito.

Scopri la convenienza della cessione del quinto fai subito un preventivo

Prestiti personali o cessione del quinto: quale conviene?

La cessione del quinto è particolarmente richiesta per lunghe durate (10 anni), principalmente da chi ha 53 anni e desidera importi più alti (19.785 €). Ben diverso il profilo del richiedente un prestito personale, che predilige durate più brevi (la più richiesta è di 5 anni): ha in media 42 anni e desidera importi medi di 11.373 €.

Auto e moto, passione italiana

La finalità auto usata cala leggermente rispetto al trimestre precedente, ma si conferma seconda per numero di richieste sul mix del campione rilevato. Crescono i prestiti per motoveicoli, vista la stagionalità favorevole, con i prestiti auto (nuova e usata) che pesano il 19,6% del mix, mentre quelli moto sono in crescita del 18,5% rispetto al trimestre precedente.

In aumento rispetto al trimestre scorso le richieste per prestiti moto con durata superiore ai 6 anni, che passano dal 15,3% al 22,1% (+44,4%). L’età media dei richiedenti è 40 anni e per importi di circa 6.000 €. Per le auto usate invece l’importo medio richiesto è circa 11.000 €, per un’età media di 41 anni, con durate medie di 5 anni.

Da segnalare il ritorno dei prestiti liquidità, ora spesso utilizzati per affrontare il caro bollette: la richiesta passa dal 27,5% al 28,6% del mix.

Convenienza dei tassi anche sui piccoli importi

Scendono leggermente gli importi medi richiesti, con il calo di alcune finalità importanti: i prestiti per consolidamento passano da 18.800 € a 18.000 €, per liquidità da 9.200 € a 8.800 € e ristrutturazione da 15.400 € a 14.800 €.

Si confermano in calo le classi di importo: le richieste di somme sopra i 20.000 € scendono da 13,1% a 12% (-9,1%). Altro dato interessante è l’aumento delle richieste di prestito nel nord Italia, che passano dal 48,1% del trimestre precedente al 49,7% del trimestre corrente.

Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

Cresce ancora l’interesse dei privati per la cessione del quinto

Nel secondo trimestre 2022 questa categoria di lavoratori rappresenta il 56,8% delle richieste (era il 53,8% nel trimestre precedente). Stabili i dipendenti pubblici che si assestano sul 24,3%.

Aumentano leggermente le durate richieste sotto i 5 anni, passando dal 23,8% del trimestre precedente al 25,9% del trimestre attuale (+8,8%); conseguentemente crescono del 28,3% le richieste per importi piccoli (sotto i 5.000 €) che passano dal 6% al 7,7%.

Il trend della convenienza dei tassi su questi importi ridotti si conferma grazie alla crescita degli erogati sotto i 4 anni (+121%) e degli importi medi richiesti per occupazione, che scendono passando da 20.792 € a 19.785. In particolare, confrontando i dati del primo trimestre 2021 con quelli del secondo trimestre 2022, gli importi medi richiesti dai privati (media di tutte le durate) passano da 19.387 € a 18.672 €, dai pubblici da 24.097 € a 22.904 € e dai pensionati da 20.522 € a 19.154 €.

A cura di: Paola Campanelli

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.