Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Osservatorio Finanziamenti: tassi in crescita, ma ancora molto convenienti

L'ultimo Osservatorio Finanziamenti di PrestitiOnline.it segnala un rialzo dei tassi sui prestiti. Il Taeg medio da inizio anno si attesta, infatti, al 6,70%, vale a dire sei punti base in più rispetto allo scorso anno. Una tendenza che potrebbe rafforzarsi nel prossimo futuro.

Pubblicato il 29/07/2022
targhetta di approvazione prestito
Osservatorio finanziamenti PrestitiOnline.it

L’avvio di politiche restrittive da parte delle Banche Centrali spinge al rialzo i tassi dei finanziamenti, che in ogni caso restano estremamente convenienti rispetto alle medie storiche. Guardando i dati dell’Osservatorio Finanziamenti di PrestitiOnline.it emerge che il Taeg medio da inizio anno si attesta al 6,70%, sei punti base in più rispetto allo scorso anno. Un rialzo marginale se confrontato con l’impennata dell’inflazione e tenuto conto della fine dell’era dei tassi zero da parte della Bce. Solo nel 2020 la media era del 6,85% e due anni prima del 7,11%. Resta poi la possibilità di ottenere risparmi – anche consistenti – comparando le diverse offerte presenti sul mercato. La migliore offerta di prestiti personali su PrestitiOnline.it prevede un tasso del 5,70%.

Questi livelli, combinati con un ciclo economico che resta espansivo, creano uno scenario positivo per il settore dei finanziamenti.

Cessione del quinto a basso prezzo

La situazione resta favorevole anche per la cessione del quinto, con la migliore soluzione per i dipendenti privati che ha un Taeg del 4,32%, mentre per i dipendenti pubblici si scende al 3,05%, con i pensionati a metà strada (3,63%).

Se si confrontano questi valori con l’ultima rilevazione di Banca d’Italia, relativa al primo trimestre 2022, emerge con forza la convenienza del canale online: il tasso medio di mercato per la cessione del quinto è il 6,96% (nell’ultimo trimestre del 2021 era 7,02%), mentre per i prestiti personali è il 9,53% (nell’ultimo trimestre del 2021 era 9,22%).

Scopri la convenienza della cessione del quinto fai subito un preventivo

Le tipologie di prestiti

Come sempre, la liquidità è la finalità di prestito più gettonata, in quanto consente di utilizzare il denaro ottenuto senza vincoli di destinazione. Nel secondo trimestre di quest’anno ha riguardato il 28% di tutte le richieste di prestiti. Seguono a distanza i finanziamenti per acquistare un’auto usata (16,4% del mix) e quelli per la ristrutturazione (14,2%), con il consolidamento debiti ai piedi del podio (14% del mix). Con quote più limitate seguono arredamento, spese mediche e auto nuova o chilometro zero.

L’arrivo della bella stagione spinge la finalità viaggi/vacanze (+71% rispetto al primo trimestre), con un forte traino dalle regioni settentrionali. Nella maggior parte dei casi si tratta di prestiti di breve durata (56,4% sotto i tre anni) e per piccoli importi (tre richieste su quattro non raggiungono i 5mila euro), con la fascia d’età più rappresentata che è quella sotto i 35 anni (47,3% del mix). Da segnalare anche la consistente richiesta di finanziamenti per la moto (+26%), in questo caso con un numero rilevante di richieste nel Mezzogiorno.

Prevalgono i tagli piccoli

Se si guarda all’ammontare delle erogazioni, emerge chiaramente una prevalenza per le durate brevi: quelle sotto i due anni crescono del 42% rispetto al primo trimestre, arrivando a valere il 21,8% del totale. Anche se la fascia più gettonata si conferma quella intorno ai cinque anni (intermedia, considerato che l’analisi arriva a considerare come vertice alto i prestiti con durata superiore agli otto anni), che assorbe il 22,4% del totale.

A livello di importi, prevalgono i piccoli tagli: +29% quelli sotto i 5mila euro, a raggiungere il 39% di tutte le erogazioni. Un dato che potrebbe indicare una maggiore prudenza delle famiglie italiane rispetto a inizio anno per il complicarsi del quadro economico e sociale a fronte dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e del protrarsi di uno scenario di inflazione elevata.

Tendenze che trovano conferma nell’ambito della cessione del quinto, con il 59,1% del mix sotto i dieci anni e gli importi medi richiesti che scendono da 20.787 a 19.915 euro.

Più in generale il quadro che emerge è quello di un settore in salute, con banche e finanziarie che mantengono i criteri di erogazione su livelli convenienti e le famiglie italiane che conservano un sostanziale ottimismo in merito al proprio futuro.

A cura di: Alessio Santarelli

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.