Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Cessione del quinto NoiPA

Pubblicato il 15/05/2020

Di recente, anche per la platea di lavoratori pubblici e statali, la cessione del quinto può essere ottenuta tramite la convenzione denominata “Cessione del quinto NoiPA”, dove per PA si intende appunto la Pubblica Amministrazione. 

Si tratta di un nuovo accordo stipulato tra pubbliche amministrazioni e istituti di credito, che agevola l’accesso ai finanziamenti anche ai dipendenti pubblici. In realtà è un’estensione della platea dei beneficiari al  sistema Creditonet, che fino a poco tempo fa era riservato esclusivamente ai dipendenti pubblici amministrati dalle Direzioni Provinciali del Tesoro, come per esempio i vigili del fuoco o i dipendenti del comparto scolastico.

Inoltre, grazie al fatto che questa tipologia di lavoratori da qualche tempo, attraverso il sistema NoiPA sviluppato per la pubblica amministrazione dal Ministero dell’Economia, usufruiscono di una gestione semplificata delle partite stipendiali, l’iter burocratico per ciò che riguarda il calcolo della quota parte del quinto dello stipendio, o della pensione da lavoro pubblico, è stato reso molto più snello. 

Nei paragrafi successivi analizzeremo tutte le informazioni relative al meccanismo della cessione del quinto NoiPA.

Prestiti a condizioni agevolate con la cessione del quinto NoiPA

Tra le prime caratteristiche positive di questo tipo di finanziamento, rientra quella delle condizioni agevolate, e delle tempistiche ridotte riguardo l’erogazione del prestito.

Chi lo desidera, può anche richiedere un preventivo gratuito direttamente online, collegandosi alla piattaforma web NoiPA messa a disposizione dei lavoratori della pubblica amministrazione e degli enti locali.

Inoltre, anche chi ha in corso altri finanziamenti, è protestato o ha un pignoramento in atto, può accedere al credito con questo tipo di soluzione. Ciò è reso possibile dal criterio di restituzione del finanziamento, che avviene automaticamente attraverso un prelievo, pari a un quinto dello stipendio o del rateo mensile della pensione, esercitato direttamente dall’Inps.

Le rate sono di importo fisso, e poiché per legge si deve procedere con l’attivazione di una polizza assicurativa a copertura dei rischi di morte o perdita del lavoro, per tutto il periodo di dilazione, consente anche una maggiore serenità contro le evenienze negative che possono verificarsi nel corso del tempo.  

Per approfondire l'argomento si può leggere la guida quando conviene stipulare un prestito con cessione del quinto.

Nessuna motivazione: l’accesso al credito è semplificato

Altra caratteristica da non sottovalutare: non è richiesta una motivazione specifica per l’ottenimento del prestito personale, così come accade con altri tipi di finanziamento, che presuppongono alcune categorie come per esempio le cure mediche, lo studio, le vacanze, la ristrutturazione della casa…

La sottoscrizione del finanziamento è a firma singola. Significa che non sarà chiesta la garanzia di altre persone per erogare il prestito. La banca si basa, infatti, sulla stabilità economica data dal contratto di lavoro pubblico, o dalla pensione da ex dipendente pubblico, che conferma la capacità di restituire il debito contratto.

I documenti necessari

Per presentare l’istanza di un prestito con la cessione del  quinto NoiPA sono sufficienti pochi documenti:

  • Documento d’identità in corso di validità;
  • Tessera sanitaria;
  • Ultimo cedolino dello stipendio o della pensione;
  • La richiesta può essere presentata al proprio istituto bancario oppure ad uno degli istituti di credito convenzionati.

Importi erogabili con i prestiti con cessione del quinto NoiPA

Le banche hanno la massima garanzia di tornare in possesso del denaro prestato grazie a questo tipo di soluzione. Per tale ragione anche le cifre concesse  in prestito salgono. Con la cessione del quinto NoiPA è possibile chiedere finanziamenti fino a 75.000 euro, restituibili fino a un massimo di 120 mesi.

I tassi applicati sono anch’essi particolarmente vantaggiosi, grazie a un accordo stipulato tra il Ministero dell’Economia e delle Finanze e i vari gruppi bancari.

Prima di iniziare l’iter è comunque necessario verificare che l’amministrazione pubblica presso la quale si lavora o si è pensionati, abbia stipulato una convenzione: si tratta di casi isolati ormai, ma meglio informarsi.

A cura di: Emilia Urso Anfuso

Parole chiave

cessione del quinto cessione del quinto noipa prestiti pubblica amministrazione

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.