Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Arriva il modello 730 precompilato, ecco tutte le novità

I contribuenti possono accedere al modello 730 precompilato sia sul sito dell'Agenzia delle Entrate che tramite il sostituto che presta assistenza fiscale, oppure mediante un Caf o un professionista abilitato. In questo caso devono consegnare al sostituto o all'intermediario un'apposita delega.

Pubblicato il 24/05/2022
primo piano di computer con modello 730 da compilare
arriva il modello 730

A partire dal 23 maggio, per dipendenti e pensionati, è disponibile il modello 730 precompilato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Al suo interno vi sono:

  • i dati contenuti nella Certificazione unica inviata all’Agenzia delle Entrate dai sostituti d’imposta (ad esempio i dati dei familiari a carico o i redditi da lavoro dipendente o da pensione);
  • gli oneri deducibili e i rimborsi comunicati all’Agenzia delle Entrate (ad esempio spese sanitarie, interessi passivi sui mutui);
  • le informazioni presenti nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente (ad esempio dati dei terreni e dei fabbricati);
  • i dati presenti nell’Anagrafe tributaria (ad esempio pagamenti e compensazioni effettuate con modello F24).

Come si accede al 730

Per accedere al 730 precompilato si può utilizzare:

  • un’identità Spid;
  • la carta di identità elettronica o una Carta nazionale dei servizi.

Nella sezione del sito internet dedicata al 730 precompilato è possibile visualizzare sia il modello precompilato che un prospetto con l’indicazione sintetica dei redditi e delle spese presenti nel 730 precompilato e delle principali fonti utilizzate per l’elaborazione della dichiarazione. Inoltre, i contribuenti possono consultare l’esito della liquidazione, ovvero il rimborso che sarà erogato dal sostituto d’imposta e/o le somme che saranno trattenute in busta paga.

I contribuenti possono accedere alla propria dichiarazione precompilata anche tramite il sostituto che presta assistenza fiscale oppure tramite un Caf o un professionista abilitato. In questo caso devono consegnare al sostituto o all’intermediario un’apposita delega per l’accesso al 730 precompilato.

Il 730 precompilato deve essere presentato entro il 30 settembre direttamente all’Agenzia delle entrate o al Caf o al professionista o al sostituto d’imposta. La presentazione può avvenire, dunque, in due modalità: diretta o indiretta. Nel primo caso, il contribuente presenta il 730 precompilato direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia delle entrate. In alternativa si può rivolgere al proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), a un Caf dipendenti o a un professionista abilitato.

Il contribuente non è obbligato ad utilizzare il modello 730 precompilato messo a disposizione dall’Agenzia delle entrate. Può infatti presentare la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie. Inoltre, il contribuente per cui l’Agenzia delle entrate ha predisposto il modello 730 precompilato, ma ha percepito altri redditi che non possono essere dichiarati con il modello 730 (ad esempio redditi d’impresa), non può utilizzare il modello 730 precompilato, ma deve presentare la dichiarazione utilizzando il modello redditi ordinario o modificando il modello redditi precompilato.

Cosa c'è di nuovo?

Le principali novità contenute nel modello 730/2022 sono le seguenti:

  • Riduzione della pressione fiscale del lavoratore dipendente: dall’anno d’imposta 2021 l’importo annuale del trattamento integrativo e dell’ulteriore detrazione è aumentato a 1.200 euro;
  • Credito d’imposta prima casa under 36: è possibile la fruizione in dichiarazione del credito d’imposta maturato dagli under 36 con ISEE non superiore a 40.000 euro per l’acquisto della prima casa assoggettato ad IVA; 
  • Superbonus: dall’anno d’imposta 2021, per le spese per l’abbattimento delle barriere architettoniche sostenute congiuntamente agli interventi sismabonus eD ecobonus, è possibile fruire dell’aliquota maggiorata del 110%;
  • Colonnine di ricarica: per gli interventi di installazione delle colonnine di ricarica iniziati nel 2021 sono previsti dei nuovi limiti di spesa;
  • Recupero del patrimonio edilizio: è possibile fruire della detrazione prevista per il recupero del patrimonio edilizio anche per le spese di sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza esistente con generatori di emergenza a gas di ultima generazione;
  • Bonus mobili: è innalzato a 16.000 euro il limite massimo delle spese per cui è possibile fruire della relativa detrazione;
  • Spese veterinarie: è stato innalzato a 550 euro il limite massimo delle spese veterinarie per cui è possibile fruire della relativa detrazione;
  • Spese per i conservatori: è possibile fruire della detrazione del 19 per cento per le spese sostenute per l’iscrizione dei ragazzi ai conservatori, agli AFAM, a scuole di musica iscritte nei registri regionali nonché a cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una pubblica amministrazione, per lo studio e la pratica della musica. Si può fruire della detrazione, fino ad un importo non superiore per ciascun ragazzo a 1.000 euro, solo se il reddito complessivo non supera i 36.000 euro;
  • Comparto sicurezza: è stato innalzato a 609,50 euro l’importo della detrazione spettante agli appartenenti al comparto sicurezza (decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 ottobre 2021);
  • Depuratori: è possibile fruire in dichiarazione del credito d’imposta per i depuratori acqua e riduzione consumo di contenitori in plastica;
  • Locazioni brevi: dall’anno 2021 il regime delle locazioni brevi è applicabile solo ai contribuenti che destinano a locazione non più di 4 immobili.
A cura di: Tiziana Casciaro

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.