Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Logo PrestitiOnline
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Bonus infissi 2024: ecco la mappa delle agevolazioni

Addio alla sostituzione di infissi con detrazione al 75%. Nel 2024 si possono sfruttare Ecobonus e Bonus casa (con aliquota al 50%) per cambiare le finestre della propria abitazione. La mappa delle agevolazioni e un focus su come trovare il miglior prestito ristrutturazione a gennaio 2024.

Pubblicato il 25/01/2024
pianta e scritta bonus
Bonus infissi 2024: la mappa delle agevolazioni

Bonus infissi 2024, si cambia: da quest’anno si riduce dal 75% al 50% l’aliquota delle detrazioni fiscali disponibili per sostituire le finestre di casa con prodotti che migliorino l’isolamento termico della propria abitazione, tagliando sprechi e spese in bolletta.

La manovra di Bilancio 2024 ha infatti escluso la sostituzione degli infissi dal perimetro degli interventi agevolabili con il Bonus barriere architettoniche. Addio, quindi, alla detrazione d’imposta al 75% per cambiare le finestre di casa.

Nei prossimi dodici mesi, le famiglie che vogliano puntare sul risparmio energetico con nuovi serramenti dovranno accontentarsi di una detrazione con aliquota più bassa, al 50%, garantita sia dall’Ecobonus sia dal Bonus casa (detto anche Bonus ristrutturazione). Entrambe le agevolazioni sono in vigore fino al 31 dicembre 2024.

Di seguito, tutto quello che c’è da sapere su queste due misure che puntano a migliorare le prestazioni energetiche di un immobile.

Ecobonus 2024: identikit e funzionamento

L’Ecobonus è un’agevolazione fiscale che incoraggia gli interventi per aumentare il livello di efficienza energetica degli edifici.

Come spiega l’Agenzia delle Entrate sul suo sito, il beneficio consiste in una detrazione dall’Irpef o dall’Ires (nel caso delle aziende) la cui aliquota (50% o 65%) varia in base alla tipologia dei lavori da effettuare.

Nel caso specifico della sostituzione degli infissi, la detrazione fiscale applicata è al 50% ed è spalmabile in 10 anni, fino a una spesa massima di 120mila euro per ogni unità immobiliare (il limite della detrazione è 60mila euro).

Ecco i requisiti da rispettare per beneficiare dell’Ecobonus nel caso di cambio di porte e finestre:

  • l’intervento deve riguardare la sostituzione degli infissi, non la nuova installazione;
  • il serramento interessato dall’intervento deve delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati;
  • specifici valori di trasmittanza termica U (che è il parametro principale sulla base del quale sono calcolate le dispersioni termiche attraverso l’involucro di un edificio), variabili in base alle zone climatiche in cui si trova un edificio.

L’agevolazione può essere richiesta per spese sostenute entro il 31 dicembre 2023.

Confronta prestiti per ogni finalità e risparmia fai subito un preventivo

Come cambiare gli infissi con il Bonus casa nel 2024

Un’altra agevolazione fiscale che permette di risparmiare sulla sostituzione degli infissi è il Bonus casa. La concessione di questo beneficio, però, è vincolata alla realizzazione di interventi edilizi sull’immobile ed è riservata alle persone fisiche (solo detrazione Irpef).

Ecco l’identikit di questo incentivo: è una detrazione fiscale del 50% delle spese sostenute per la riqualificazione del proprio immobile nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2024. Si tratta di opere edilizie che, nel complesso, devono avere un tetto di spesa pari a 96mila euro per unità immobiliare.

Tra le opere edilizie agevolabili ci sono:

  • manutenzione straordinaria;
  • restauro e risanamento conservativo;
  • ristrutturazione edilizia.

Come spiega l’Agenzia delle Entrate, anche con il Bonus casa, la detrazione deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Per beneficiare sia dell’Ecobonus sia del Bonus casa è necessario liquidare le spese dell’intervento tramite bonifico bancario o postale parlante e conservare la ricevuta, così come le fatture.

Come trovare i migliori prestiti per ristrutturare casa

Non solo detrazioni fiscali. Le famiglie che abbiano intenzione di cambiare il look della propria abitazione nei prossimi dodici mesi e siano a caccia di un prestito ristrutturazione casa conveniente possono trovare nel comparatore di PrestitiOnline.it una “bussola” per orientarsi nell’ampio ventaglio di soluzioni proposto dalle banche nel 2024.

Un prestito ristrutturazione è una tipologia di finanziamento che è concesso per sovvenzionare opere di manutenzione ordinaria, straordinaria o grandi interventi in casa.

Grazie al tool digitale di PrestitiOnline.it è possibile calcolare il preventivo per un prestito ristrutturazione casa “su misura” per le proprie esigenze e in linea con il budget previsto.

I migliori prestiti liquidità da 10.000 euro:

TAN da 5,03, TAEG da 7,93. Importi fino a € 10.000,00 in 84 mesi. Richiesta prestito online, erogazione rapida.
Prestito Rata Mensile TAEG Durata
Prestito Personale Younited € 154,13 7,93% 7 anni
Prestito Personale Crediper Crediper € 155,61 8,28% 7 anni
Prestito Personale Sella Personal Credit € 156,61 8,53% 7 anni
Credito Flessibile Findomestic Banca € 157,30 8,61% 7 anni
Prestito personale Mysura Standard Creditis € 155,67 8,77% 7 anni
Credito Personale Agos € 155,50 8,90% 7 anni
Prestito Personale Santander Consumer Bank € 160,84 10,01% 7 anni
Prestito Personale Avvera SpA € 152,15 7,96% 7 anni
Prestito BNL Premium BNL - BNP Paribas € 156,95 8,62% 7 anni
Prestito Compass Compass € 178,63 13,19% 7 anni
A cura di: Paolo Marelli

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 0 su 5 (basata su 0 voti)

Scopri le offerte

prestiti personali Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
cessione del quinto Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di MutuiuOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.