Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti green

Pubblicato il 29/10/2019

Ristrutturare casa per migliorarne la classe energetica, o renderla più sostenibile. Acquistare un’auto ibrida o elettrica. Si tratta di progetti ambiziosi che spesso possono risultare però molto costosi. Per questo le banche hanno ideato dei finanziamenti dedicati: i prestiti green. 

 

Nel dettaglio promuovono il rispetto per la terra, tanto di attualità nel 2019, e variano da banca a banca per invogliare la popolazione a investire nelle energie rinnovabili e, in generale in tutto ciò che può creare efficienza energetica, per favorire il passaggio da forme di edilizia e tecnologia tradizionali, a quelle ecologiche.

 

Le caratteristiche

Rispetto ai quelli tradizionali, i prestiti green godono di varie agevolazioni: zero spese di istruttoria, rate personalizzabili, gestione online, firma digitale. E non solo hanno tassi di interesse agevolati e vengono solitamente applicati spread più bassi rispetto ai classici mutui: di norma non supera il 5% se il prestito è finalizzato all’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione “ex novo” di una casa verde. Inoltre il finanziamento, che va da 2.500 euro a 100.000 euro, copre il 100% del costo degli interventi.

 

Obiettivi, dalla casa agli impianti

Per questo, i prestiti ecologici o prestiti green sono indirizzati, non solo alla costruzione di una casa energeticamente efficiente, ma anche a tutti quei progetti indirizzati alla realizzazioni di impianti di energia rinnovabile, dal fotovoltaico al geotermico. Le banche accettano la concessione di mutui green per quegli investimenti che riguardano i seguenti ambiti di investimento ecologico: l'acquisto di immobili con classe energetica A o dotati di determinati parametri di efficienza; gli interventi di riqualificazione energetica, specifici per l'acquisto di materiali termo isolanti o per il miglioramento, l'isolamento e l'adeguamento dell'impianto termico o dell'impianto elettrico; la costruzione di immobili con tecniche di bioedilizia.

 

Il target: privati e aziende

I finanziamenti green sono rivolti sia alle aziende, sia ai privati. Tutte le categorie  della popolazione sono coinvolte, dai lavoratori dipendenti, a quelli pubblici, agli autonomi, ai liberi professionisti o persino i pensionati: in pratica tutti coloro i quali desiderano trasformare la propria abitazione, uno spazio incolto, in generale la propria vita, rendendola più green che mai. Numerose sono le banche che hanno ideato forme di prestiti verdi. Ma se si è già clienti di un istituto di credito, conviene comprendere quali sono le offerte di prestito green messe a disposizione dallo stesso; nel caso in cui si dovesse scegliere tra tante proposte, allora conviene valutare tutti i parametri e optare per il preventivo più adatto alle proprie esigenze.

Il prestito green rientra tra quelle forme di finanziamento finalizzato, proprio per tale motivazione la banca richiederà tutta la documentazione necessaria per avvalorare tale fine.

Solitamente sono necessari: il documento di riconoscimento, il codice fiscale e il documento che attesti il reddito del richiedente; il giustificativo della spesa, cioè un preventivo o una fattura. Le banche, quindi, terranno conto della bontà del progetto se le operazioni riguardano l’isolamento termico, il miglioramento dell’impianto elettrico e del sistema di riscaldamento domestico. L’obiettivo dei lavori, insomma, deve essere quello di ottenere una riduzione delle dispersioni energetiche e dei consumi.

A cura di: Sofia Fraschini

Parole chiave

ristrutturazione casa prestiti green sostenibilità banche

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.