Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

La cessione del quinto va al raddoppio con il prestito delega

Pubblicato il 22/11/2019

Aggiornato il 25/11/2019

Chiamato doppio quinto o prestito delega, questo tipo di finanziamento è, di fatto, un prestito personale a tasso fisso, non finalizzato, rivolto a dipendenti dei settori statali, pubblici e privati (pensionati esclusi), già titolari di una cessione del quinto. Ricordiamo che la cessione del quinto dello stipendio è un particolare tipo di prestito da estinguersi con cessione di quote dello stipendio fino al quinto dell'ammontare dello stesso valutato al netto di ritenute. Qual è dunque la differenza? L’importo del finanziamento connesso che, con il doppio quinto, raddoppia. L’importo può arrivare anche a 80mila euro e, in generale, la sua erogazione ha tempi rapidi: per ottenerlo si stimano 10-15 giorni lavorativi.

Il via libera del datore di lavoro

Il rimborso avviene tramite trattenuta diretta dallo stipendio mensile da parte del datore di lavoro, che si impegnerà a versarlo all’istituto di credito, secondo due condizioni: l’importo delle rate ha un tetto massimo legato allo stipendio percepito mensilmente (permette di eccedere la quinta parte dello stipendio netto mensile, raggiungendo i due quinti dello stipendio, per un importo non superiore al 40%). E, al contrario di quanto avviene con la cessione del quinto, il datore di lavoro ha un ruolo determinante e può decidere se autorizzare o negare questo tipo di prestito. Quasi sempre, in abbinata, viene richiesta anche la sottoscrizione di una polizza assicurativa collegata al finanziamento, contro il rischio di morte, malattia grave e perdita del lavoro. Il costo dell’assicurazione viene inserito all’interno della rata mensile, perciò viene pagato tramite la rateizzazione insieme alle mensilità del prestito.

Requisiti

Per poterlo richiedere è necessario avere un contratto di lavoro dipendente, a tempo indeterminato, e aver accumulato un Tfr piuttosto corposo. Questo perché la doppia cessione del quinto si può estinguere in anticipo o può essere anche rinnovata, seguendo un determinato iter burocratico. Inoltre, è prevista la possibilità di dimettersi dal lavoro durante il periodo di rimborso del doppio quinto: la quota restante viene trattenuta dal Tfr, che proprio per questo motivo, deve risultare cospicuo.

Porte aperte anche ai contratti a tempo determinato. Ma in questo ultimo caso esiste un vincolo legato alla durata massima del rimborso del prestito, che non può essere superiore rispetto a quella del proprio contratto di lavoro.

In generale, la durata della cessione del doppio quinto può andare da un minimo di 12 mesi fino a un massimo di 120 mesi, a seconda dell’importo del finanziamento, dell’età del richiedente e del reddito percepito. I documenti necessari per ottenere un prestito con doppio quinto sono un documento d’identità valido e riconosciuto, come il passaporto, la carta d’identità o la patente di guida, il codice fiscale e l’ultima busta paga. Rispetto ai privati, i dipendenti pubblici possono beneficiare di particolari condizioni economiche vantaggiose, infatti le banche e le finanziarie sono solite offrire loro prestiti convenienti grazie alle numerose convenzioni stipulate con ministeri, enti e amministrazioni pubbliche.

Su PrestitiOnline.it nell'apposita sezione dedicata alla cessione del quinto è possibile confrontare le offerte di cessione del quinto, inserendo pochi dati.

Cinque vantaggi del doppio quinto

  1. Permette di richiedere una somma aggiuntiva, pur avendo già richiesto un prestito con cessione del quinto.
  2. E’ possibile in questo modo ottenere una somma più elevata rispetto ad altre forme di finanziamento.
  3. La delega del pagamento può essere erogata presso gli sportelli bancari con assegno o bonifico.
  4. Può inoltre coesistere con altre trattenute in busta paga, purché la somma delle trattenute non superi il 50% dello stipendio netto.
  5. Può essere rinegoziato anticipatamente recuperando gli interessi non maturati.
A cura di: Sofia Fraschini

Parole chiave

doppio quinto prestito veloce vantaggi prestiti

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.