Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Incentivi all’immobiliare: la proposta del bonus facciate

Pubblicato il 24/10/2019

Si allarga la rosa di bonus previsti dal Documento programmatico di bilancio per il 2020. Dopo il bonus ristrutturazione casa, l’Ecobonus, il Sismabonus e il bonus verde, il nuovo anno potrebbe portare una novità assoluta per i nostri immobili: il bonus facciate.

Un credito fiscale che sale questa volta al 90% per il restauro e il recupero di facciate di stabili, edifici, case indipendenti, che siano esse in centro storico o in periferia.

A proporre la nuova agevolazione fiscale il ministro ai Beni culturali Dario Franceschini, che definisce la proposta: “una norma coraggiosa che renderà più belle le città italiane”.

Le origini della riforma: la legge Malraux

A ispirare la nuova norma contenuta nella Manovra c’è un precedente che risale ai nostri cugini francesi: André Malraux, scrittore e politico francese ministro della Cultura tra il 1959 e il 1968 aveva introdotto la stessa legge con il proposito di dare nuova vita all’aspetto delle città francesi. Tuttavia, mentre la vecchia norma riguardava solo gli edifici storici, la proposta attuale si estende a ogni tipo di edificio.

Un provvedimento che, se trovasse realmente attuazione, sarebbe fondamentale per restituire smalto a quegli 1,8 milioni di edifici che l’Unione europea stima datati di oltre 100 anni.

Le conseguenze del bonus facciate

Come tutte le misure che incentivano il miglioramento degli immobili, il bonus facciate si propone di cambiare l’aspetto urbano delle nostre città, molte delle quali hanno riscoperto negli ultimi anni il turismo come leva importante dell’economia.

Stanziati per questa operazione a partire dal 2021, anno dal quale la detrazione avrà effettiva applicazione (per i lavori che avranno inizio nel 2020), circa 112 milioni di euro: un investimento importante con un ritorno altrettanto fondamentale in termini di decoro urbano, risparmio energetico, entrate fiscali e occupazione di forza lavoro nel settore edilizio.

Un punto sui bonus per la casa

Come abbiamo già riportato nella news “Sarà ancora un anno di bonus per chi ristruttura casa?”, la nuova Legge di Bilancio contiene la proposta di confermare ancora per un anno le agevolazioni fiscali.

La proposta è di prolungare gli sconti fiscali per chi ristruttura casa, ne migliora la qualità e l’efficienza energetica o le prestazioni sismiche. In attesa di approvazione anche il bonus mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata, anche se è necessario che l’acquisto sia finalizzato all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione.

Una serie di misure e sconti fiscali volti a incentivare il comparto immobiliare e aiutare la riqualificazione delle case delle famiglie italiane, che iniziano ad avere troppi anni.

Un prestito per affrontare i lavori

Ricorrere ai lavori in casa, che siano di ristrutturazione, di installazione di una nuova caldaia o di restauro della facciata, comporta una spesa importante. Per affrontarla serenamente, oggi è possibile ricorrere a un prestito a condizioni di favore, grazie ai tassi vantaggiosi e all’accesa competizione tra gli istituti di credito sul mercato.

Il consiglio è prima di tutto di guardarsi intorno e valutare cosa offre il mercato, quindi valutare un prestito online, che a fronte di una gestione digitale e in autonomia del finanziamento consente di tagliare molti costi.

Una consulenza esaustiva e in tempi stretti la può offrire il portale PrestitiOnline.it, che non solo compara ogni giorno le offerte di miglior prestito personale, ma offre un servizio di intermediazione gratuito con chi finanzia il prestito.

Solo a titolo di esempio, al 24 di ottobre, la richiesta di un prestito per ristrutturazione di 20.000 euro della durata di 84 mesi avrà come migliore soluzione Younited Prestito Personale di Younited Credit.

La rata mensile fissa è di 294,93 euro, Tan 4,54% e Taeg 6,47%. Una volta ricevuta la richiesta di finanziamento, Younited Credit provvede a contattare il cliente telefonicamente e tramite email, fornendo tutti i dettagli sui passi necessari all'ottenimento del prestito. L’esito verrà comunicato a mezzo posta elettronica.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

bonus casa ecobonus sismabonus ristrutturazioni edilizie migliori prestiti ristrutturazione

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.