logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
Numero Verde: 800 97 97 90
Logo PrestitiOnline.it

Dl Clima: un aiuto ai produttori e agevolazioni ai motociclisti

30/10/2019

Dl Clima: un aiuto ai produttori e agevolazioni ai motociclisti

Alla fine il Governo ha trovato la quadra per il Dl Clima: nella norma che prevede le agevolazioni per la rottamazione di veicoli inquinanti, oltre alle auto, entrano anche i motocicli. Il bonus dovrà essere utilizzato entro il 31 dicembre 2021 e, cosa non di secondaria importanza, non costituisce reddito imponibile. Nel provvedimento sono stati inoltre confermati i bonus mobilità per le città e le aree sottoposte a infrazione europea per la qualità dell'aria per il quale vengono stanziate risorse per 255 milioni. Nel dettaglio: fino a 1.500 euro per la rottamazione dell'auto fino alla classe Euro3 e fino a 500 euro per i motocicli a due tempi (Euro2 ed Euro3). Tutte le associazioni brindano, da quelle dei produttori a quelle dei centauri. Anche se i sindacati giudicano il pacchetto inadeguato per un efficiente contrasto ai cambiamenti climatici, il primo passo di quello che dovrebbe essere il ‘nuovo corso verde’ italiano è destinato ad avere ricadute sul mercato molto significative, considerato che anche il parco circolante delle due ruote italiano (e non solo quello delle quattro ruote) è molto vecchio.

Un aiuto ai produttori e agevolazioni ai motociclisti

Da un lato l’industria può investire di più nella ricerca per arrivare a produrre veicoli più ‘performanti’ dal punto di vista ambientale, dall’altro i motociclisti possono sfruttare le agevolazioni per cambiare le loro vecchie moto e vecchie auto. Un’efficace sintesi è stata fatta da Giannetto Marchettini, commissario Confindustria Ancma (Associazione nazionale ciclo, motociclo e accessori), quando ha affermato che “non possiamo che apprezzare l'impegno del Governo in questa direzione e qualsiasi iniziativa in grado di sostenere il mercato e valorizzare gli investimenti che l'industria delle due ruote impiega da sempre in ricerca e sviluppo per migliorare l'impatto ambientale dei veicoli”. I centauri possono quindi fin da ora valutare l’opportunità di cambiare il loro mezzo, sia per cogliere il momento favorevole offerto dal Dl Clima sia perché – se avessero bisogno di un prestito – oggi sul mercato i tassi di finanziamento sono bassi. Per farsi un'idea basta consultare la pagina sui migliori prestiti personali su PrestitiOnline.it.

Le risorse per il Dl Clima sono tutte rifinanziabili

Il decreto legge vale circa 450 milioni di euro e provengono, ha tenuto a precisare il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, “tutte dalle aste verdi”. Queste, in particolare, sono ‘un mercato’ a cui le imprese ricorrono - per ricevere o acquistare quote di emissione di alcuni gas serra - per rimanere entro i parametri fissati nell’ambito dell’European Union Emissions Trading Scheme. È una precisazione che guarda al futuro e che lascia ben sperare poiché, ha tenuto a precisare lo stesso Ministro, “si tratta di fondi rigenerabili perché ogni anno ce ne sono sempre di più da mettere a disposizione, quindi le misure si autofinanzieranno negli anni e se il provvedimento gira, le risorse possono crescere come finanziamento in modo automatico”.

Aiuti per abbonamenti Tpl o per acquisto bici a pedalata assistita

Il buono mobilità, inoltre, potrà essere utilizzato dai cittadini residenti nei Comuni sotto proceduta d’infrazione Ue per smog anche per l'acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico (Tpl) o per biciclette a pedalata assistita. Il decreto istituisce un fondo di 40 milioni per la realizzazione o l'ammodernamento delle corsie preferenziali e 20 milioni per il trasporto scolastico delle scuole elementari e medie con mezzi ibridi, elettrici o non inferiori a Euro 6. “E' il primo atto normativo del nuovo Governo – ha affermato Costa - che inaugura il Green New Deal: il primo pilastro di un edificio le cui fondamenta sono la Legge di bilancio e il Collegato ambientale”. Il decreto, per altro, contempla altri aspetti a favore dell’ambiente e della sostenibilità che ha come ‘oggetto’ la strada: come una quota di risorse di competenza per il 2019 del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare destinata, nei limiti di 40 milioni di euro, a finanziare progetti per la creazione, il prolungamento, l’ammodernamento e la messa a norma di corsie preferenziali ” per il trasporto pubblico locale.

A cura di Fernando Mancini
Come valuti questa notizia?
Dl Clima: un aiuto ai produttori e agevolazioni ai motociclisti Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI