logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
Numero Verde: 800 97 97 90
Logo PrestitiOnline.it

Acquisti un climatizzatore? Scegli 3 modi per risparmiare con gli incentivi

11/07/2019

Acquisti un climatizzatore? Scegli 3 modi per risparmiare con gli incentivi

Sembra ormai diventato impossibile affrontare il caldo della stagione estiva senza un climatizzatore. Bene ormai primario nelle case delle famiglie italiane, costituisce una spesa che – a seconda delle dimensioni della casa – può essere anche ingente.

Rientrando tuttavia in quei beni che migliorano la qualità energetica dell’immobile, il suo acquisto è soggetto a una serie di agevolazioni fiscali.

Sono tre le possibilità di cui approfittare, ma tutte richiedono che sussistano alcune specifiche condizioni.

Acquisto di un climatizzatore in occasione di ristrutturazione edile

Se l’acquisto del climatizzatore avviene durante la ristrutturazione della propria abitazione di residenza, del condominio nel quale è ubicata o di una parte comune di condominio, lo Stato consente di usufruire del ben noto bonus ristrutturazione: il 50% sulle spese sostenute fino a 96.000 euro, dilazionato in dieci anni in quote di pari importo. Il nuovo impianto deve tuttavia essere a pompa di calore, anche a non alta efficienza, ma deve comunque mirare al risparmio energetico

Acquisto di un climatizzatore senza ristrutturazione

Lo sgravio fiscale possibile rientra nel noto Ecobonus, che come scriviamo anche in “Bonus casa ed Ecobonus tornano alle stesse condizioni”, consente di detrarre il 65% su un massimo di spesa di 46.154 euro.

Per usufruire degli sgravi fiscali bisogna tuttavia che sussistano alcune condizioni.

- il nuovo impianto di condizionamento deve sostituirne uno già esistente (es se è una pompa di calore può anche sostituire l’impianto di riscaldamento esistente).

- la macchina deve rispettare i parametri minimi di prestazione energetica (climatizzatore ad alta efficienza).

Lo sconto fiscale è fruibile sia per abitazioni che per uffici o negozi.

La stessa agevolazione è consentita se si sostituisce lo scaldacqua con una pompa di calore, o se si installano micro-cogeneratori, pannelli solari, caldaie a condensazione in classe A, sistemi di termoregolazione evoluti o si effettuano interventi di domotica.

Ricordiamo che l’Ecobonus è consentito anche sulle spese sostenute per altri tipi di installazioni: infissi, caldaie a condensazione o biomassa classe A, schermature solari, quindi tende solari. In questo caso la percentuale di spesa deducibile consentita è del 50%.

Acquisto di un climatizzatore con Conto Termico

È l’unico caso in cui lo sconto viene concesso in un’unica soluzione, attraverso un bonus del valore fino a 5.000 euro dedicato a cittadini che risiedono in precise zone climatiche del Paese e acquistano un impianto con precise dotazioni energetiche. Il Conto Energia Termico, noto anche come Decreto Ministeriale del 28/12/12, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n°1 del 2/1/2013 e supporta con appositi incentivi le fonti rinnovabili termiche.

Anche in questo caso il bonus scatta solo per chi sostituisce l’impianto, non per chi ne installa uno nuovo, e a condizione che il sistema utilizzi una fonte di energia rinnovabile.

Come acquistare un climatizzatore senza pesare sul budget famigliare

Un prestito personale è la soluzione finanziaria migliore per chi deve sostenere una spesa importante senza prosciugare le disponibilità di denaro, soprattutto in vista delle vacanze.

In “Come acquistare un impianto di climatizzazione con un prestito”, ricordiamo che su PrestitiOnline.it, il portale di comparazione dei finanziamenti migliori del mercato, è possibile scegliere un prestito per la finalità specifica “impianti per la casa”: una volta inseriti i dati personali basici e le caratteristiche del finanziamento che si desidera ottenere, il sistema fornirà un elenco dei finanziamenti più convenienti offerti dagli istituti convenzionati. Il preventivo è completamente gratuito e senza impegno.

Solo a titolo di esempio, se supponiamo di richiedere una somma di 5.000 euro a 48 mesi alla voce “impianti per la casa” (impiegato quarantenne di Milano), la soluzione migliore sarà quella fornita da Younited. Prestito Personale prevede una rata mensile di 116,40 euro con Tan 4,16% e Taeg 5,69%. Le spese iniziali sono per l’istruttoria di 138,75 euro: Younited è infatti una Digital Credit Platform che consente agli investitori professionali di finanziare direttamente i prestiti personali per le famiglie in modo veloce e sicuro attraverso un “Marketplace del Credito”. Tramite il sito, la comunità degli investitori può prestare direttamente alla comunità dei richiedenti, offrendo un sistema equo di prestiti.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Acquisti un climatizzatore? Scegli 3 modi per risparmiare con gli incentivi Valutazione: 5/5
(basata su 3 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
I prestiti auto e moto più convenienti di giugno 2019 pubblicato il 28 giugno 2019
I migliori prestiti di settembre 2019 pubblicato il 07 settembre 2019
Prestiti: auto e casa le priorità degli italiani pubblicato il 06 marzo 2019
I prestiti più convenienti di maggio 2019 pubblicato il 15 maggio 2019
Prestiti: in estate tassi leggeri pubblicato il 09 luglio 2019
Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI