logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI
Numero Verde: 800 97 97 90
Logo PrestitiOnline.it

I migliori prestiti ristrutturazione di gennaio 2019

27/01/2019

I migliori prestiti ristrutturazione di gennaio 2019

Gli sgravi fiscali per le ristrutturazioni sono uno strumento apprezzato dalle famiglie italiane, da una parte grazie alla continua evoluzione dei modelli abitativi che richiedono case a sempre maggiore risparmio energetico, dall’altra per via di un mercato immobiliare che conta un gran numero di abitazioni usate, che necessitano di lavori e interventi migliorativi.

Lo dice anche uno studio della Camera dei Deputati, in collaborazione con il CRESME (Centro Ricerche Economiche e Sociali di Mercato per l’Edilizia), secondo cui dal 1998 al 2018 gli incentivi hanno riguardato 17,8 milioni di interventi, mobilitando investimenti pari a oltre 292 miliardi di euro. Per il solo 2017 si parla di una cifra di 28.106 milioni di euro, mentre le previsioni per il 2018 sono ancora superiori, con un volume complessivo calcolato di 28.587 milioni di euro.

Record di agevolazioni in Lombardia

È questa la regione che più di ogni altra ha utilizzato gli incentivi per le ristrutturazioni edilizie. Sono 8,2 i miliardi di euro portati in detrazione dai lombardi, contro i 4,1 miliardi di euro dei cittadini dell’Emilia-Romagna (che occupa il secondo posto) e i 3,5 miliardi di euro degli abitanti del Piemonte.

La conferma del bonus ristrutturazione per il 2019

Anche quest’anno sono state confermate le percentuali di detrazioni previste già nel 2018 per i differenti bonus. Quello per la ristrutturazione rimane al 50% con il tetto di 96mila euro di spesa e l’obbligo di pagare con il bonifico dedicato, sul quale occorre indicare espressamente il codice fiscale del soggetto che usufruirà della detrazione.

Il primato dei prestiti per ristrutturare

È anche grazie alla serie di agevolazioni concesse che la ristrutturazione della casa è la finalità trionfante nella graduatoria dei prestiti richiesti ed erogati del 2018. Dell’argomento ci siamo occupati nella news “Calano i tassi dei prestiti, cresce la fiducia di banche e famiglie”, dove si evidenzia che circa il 25% delle domande di prestito sono per la ristrutturazione di un immobile (al primo posto ormai da quattro anni) mentre dal lato delle concessioni il dato diventa ancora più importante, con il 34,7% delle erogazioni totali. 

Come trovare il finanziamento più conveniente?

Per trovare i migliori prestiti per ristrutturazione basta richiedere un preventivo online e senza impegno su PrestitiOnline.it. A titolo di esempio, riportiamo una serie di simulazioni che considerano la richiesta di un 40enne di Arezzo (aggiornata al 16 gennaio) per un importo di 20.000 euro da restituire in 84 mesi.

La soluzione in assoluto più economica è quella offerta da Younited, la piattaforma di credito digitale che si avvale di una comunità di investitori che presta direttamente alla comunità dei richiedenti. Prestito Personale ha una rata di 286,75 euro mensili al Tan del 4,57% (Taeg 5,59%) e spese iniziali di 597,32 euro. Ricordiamo che il cliente può sempre rimborsare in anticipo, in tutto o in parte, il credito che gli è stato concesso, con il vantaggio di non dover versare alcun indennizzo.

La seconda proposta più conveniente è quella di ConTe.it, che prevede una rata mensile di 287,61 euro al Tan del 4,57%: il Taeg sale al 5,69% per via delle spese iniziali, che ammontano a 635,25 euro. La prima rata sarà pagata entro il secondo mese successivo alla data della messa a disposizione del cliente della totalità delle somme (a eccezione dei pagamenti deducibili) e tale termine sarà confermato dall’istituto via mail.

Ottima anche la soluzione di Findomestic, con una rata di 290,26 euro al mese. Credito lavori applica un Tan del 5,8% e un Taeg del 6,00%, mentre le spese iniziali di istruttoria e imposta di bollo sono pari a zero. Si tratta di un prestito riservato ai privati, con documentazione di reddito dimostrabile, che può essere richiesto da lavoratori dipendenti, autonomi o con Partita Iva e sottoscritto direttamente online grazie alla firma digitale. In caso di accettazione del finanziamento da parte della banca, il cliente riceverà la somma tramite bonifico su conto corrente o con assegno entro 2 giorni dalla presentazione dei documenti richiesti.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
I migliori prestiti ristrutturazione di gennaio 2019 Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Prestiti: auto e casa le priorità degli italiani pubblicato il 6 marzo 2019
I migliori prestiti ristrutturazione di marzo 2019 pubblicato il 25 marzo 2019
L’Ecobonus sui lavori in casa anche sottoforma di sconto pubblicato il 20 aprile 2019
I migliori prestiti di marzo 2019 pubblicato il 11 marzo 2019
Prestiti: domanda in fermento e importi da record pubblicato il 3 dicembre 2018
Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI