logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI
Numero Verde: 800 97 97 90
Logo PrestitiOnline.it

Prestiti: cosa vuol dire essere un cattivo pagatore?

6/10/2018

Prestiti: cosa vuol dire essere un cattivo pagatore?

Un tempo le garanzia di un prestito era, a seconda della finalità richiesta, l’ipoteca sulla casa, il pegno su un bene, le garanzie da parte di terzi. È con la nascita del SIC, il Sistema di Informazioni Creditizie del CRIF, che le regole alla base delle concessioni dei prestiti sono cambiate, tanto che adesso ottenere un prestito è diventato molto più semplice.

Lo è se non si ha alle spalle una segnalazione come cattivi pagatori, condizione per cui si finisce nella black list del SIC: basta un ritardo nel pagamento di due rate consecutive (due mensilità) e in seguito alla comunicazione di sollecito al cliente moroso senza alcun esito, si è immediatamente nell’albo dei pagatori in difficoltà, restandoci per un lungo anno. Se le difficoltà poi aumentano, e non si è in grado di assolvere al debito, gli anni diventano molti di più e non si potrà ricorrere ad alcun ulteriore finanziamento, anche il più banale per l’acquisto di un bene di consumo.

In realtà, per finire nella lista dei cattivi pagatori è sufficiente una richiesta di prestito non andata a buon fine, ciò che equivale a guadagnarsi 30 giorni di permanenza sul SIC, fatto salvo che non è il CRIF a concedere il finanziamento, ma la decisione spetta all’istituto di credito sulla base di una serie di elementi come la posizione lavorativa del richiedente, il suo reddito, la stabilità delle entrate.

Così come specifica lo stesso portale del CRIF, il SIC “raccoglie dagli istituti di credito informazioni sui finanziamenti richiesti e ottenuti da consumatori e imprese, per fornire a chi richiede un nuovo credito un’importante 'referenza' nei confronti di banche e società finanziarie alle quali si rivolge”.

Un servizio che consente di abbreviare i tempi di concessione del prestito e di avere sempre la consapevolezza del proprio livello di debito e del comportamento di pagamento, al fine di evitare di indebitarsi oltre le proprie possibilità.

A tale scopo, esistono strumenti specifici per verificare la propria capacità di indebitamento. Su PrestitiOnline.it ad esempio è possibile fare una verifica immediata e gratuita con la guida "Quanto posso chiedere in prestito?", un semplice strumento di calcolo che aiuta a capire, in base alla possibilità di risparmio mensile, quale importo può essere erogato sotto forma di prestito.

Come verificare se si è nel SIC

Nella nostra news "Come verificare se si è cattivi pagatori" riportiamo che occorre inviare una richiesta di accesso ai propri dati direttamente al Crif, compilando il form online. Il costo del servizio è di 4 euro nel caso vengano trovate informazioni sul richiedente, 10 euro se non viene trovato nulla.
La cancellazione delle proprie informazioni dal Crif può essere richiesta solo per quel che riguarda finanziamenti regolarmente rimborsati, oppure se i dati contenuti nel database non sono corretti. Per i finanziamenti non perfezionati non si può chiedere la cancellazione.

Cosa fare se si è scoperto di essere nella lista dei cattivi pagatori?

Nel caso si necessiti di un prestito ma si è stati segnalati come cattivi pagatori, sarà praticamente impossibile ottenerlo. L’unica eventuale strada percorribile sarebbe quella della cessione del quinto, che prende a garanzia del prestito il reddito in busta paga o la pensione direttamente alla fonte, dunque il datore di lavoro o l’Inps. Ulteriore garanzia finanziaria è costituita da una polizza assicurativa obbligatoria che tutela in caso di morte o perdita del lavoro e in ultima analisi, il Tfr maturato in azienda.

Come trovare il prestito giusto

Affidandosi a PrestitiOnline.it non solo si avranno a disposizione tutti gli strumenti necessari a capire quale somma chiedere in prestito nella guida al prestito personale, ma sarà possibile trovare il finanziamento ai tassi più economici del mercato. PrestitiOnline.it è infatti un comparatore online che mette a confronto i prodotti migliori di primari istituti e finanziarie, rendendoli noti ogni giorno nella sezione prestiti migliori di oggi, da consultare in maniera gratuita, facile e veloce. Per un preventivo personalizzato basta invece andare nella sezione dei prestiti personali, compilare il form con pochi essenziali dati personali e sul prestito che si intende richiedere, e ottenere così un elenco delle migliori offerte sul mercato.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti: cosa vuol dire essere un cattivo pagatore? Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI