Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

I prestiti fanno numeri da record. Online i tassi più bassi

Pubblicato il 12/09/2018

Aggiornato il 13/09/2018

Cresce con numeri importanti il mercato dei prestiti, che sembra abbiano ormai conquistato appieno la fiducia delle famiglie italiane, registrando percentuali in aumento su tutti i fronti.

Quello degli importi, prima di tutto: secondo gli ultimi aggiornamenti dell’Osservatorio di PrestitiOnline.it nel secondo semestre dell’anno l’importo medio ha raggiunto gli 11.686 euro (erano 11.301 euro nel semestre precedente) da parte della domanda e ben 12.148 euro dal lato dell’offerta (era 11.437).

La classe di importo richiesta superiore ai 25.000 euro cresce di 2 punti netti dallo scorso semestre e guadagna il 9,3% dell’intero campione rilevato, mentre per le erogazioni si passa dal 6,7% al 9,0% di utenti che richiedono prestiti con importi più alti.

La classe di importi dai 5.000 ai 10.000 euro continua a essere la più gettonata, con il 27,3% delle domande (era 30,2% lo scorso semestre) e il 28,6% delle concessioni (era 32,5% prima).

La casa, il chiodo fisso degli italiani

Ancora forte l’interesse degli italiani per la casa e ogni intervento che contribuisca ad aumentarne il comfort, visto che il 23,7% delle domande di prestiti ha come finalità la ristrutturazione e il 13,1% l’arredamento. Per le erogazioni il dato si fa ancora più importante e riserva un terzo esatto delle concessioni (33,9%) alla finalità ristrutturazione e il 14,9% all’arredamento. L’auto usata è in seconda posizione nelle necessità delle famiglie, guadagnando il 18,9% della domanda e il 19,3% dell’offerta.

Interessante il gap tra richieste ed erogato sulla finalità liquidità, che fa rilevare nel primo caso il 16,0% sul totale e da parte dell’offerta l’8,6%, segno che le banche concedono a fatica un prestito la cui finalità non sia chiara fin dall’inizio.

Impegni più importanti per durate più lunghe

Si richiedono prestiti prevalentemente per una durata di 60 mesi (19,2%), ma il protagonista dell’Osservatorio è il periodo più lungo dei 120 mesi, che fa registrare un 7,9% contro il 6,1% dello scorso semestre.

Per i prestiti erogati si tratta di un vero e proprio balzo in avanti per i 10 anni di durata, che guadagnano l’11,4% contro il 7,2% precedente.

Le coordinate di chi richiede un prestito

Del nord Italia (44,3% del campione rilevato), di un’età compresa tra i 36 e i 45 anni (33,6%) e con un lavoro a tempo indeterminato (75,7%). La fascia di reddito prevalente è dai 10.000 ai 20.000 euro (45,6%).

A prevalere sulle erogazioni c’è sempre il Nord (41,9%), un’età tra i 36 e i 45 anni (38,5%) e un impiego fisso, ma questa volta per una percentuale più alta: l’86,6% dell’erogato è destinato a chi ha una busta paga e uno stipendio dimostrabili.

I migliori tassi di interesse sono online

Dal secondo trimestre del lontano 2011 i tassi non erano mai scesi così in basso, fino al primo semestre del 2018, che registra il dato forse più sensazionale: il tasso medio di mercato delle migliori offerte online ha raggiunto il 6,01%.

Come riportiamo anche nella recente news "Tassi bassi da record con i prestiti online" la scelta delle famiglie si orienta sempre più sui prestiti digitali, perché le condizioni sono sempre più vantaggiose rispetto a un finanziamento richiesto in filiale.

Gestire un prestito in rete vuol dire infatti per l’istituto di credito eliminare una serie di costi necessari al lavoro degli intermediari in filiale e non a caso le banche offrono condizioni che sono differenti se il prestito è completamente online.

Riduzioni dei tempi e dei costi dunque, non solo per gli utenti ma anche per le stesse banche, che rendono i tempi di erogazione della liquidità in rete molto brevi, normalmente tra le 24 e le 48 ore, grazie all’uso di procedure automatizzate come la firma digitale e l’invio dei documenti online. Generalmente le carte necessarie che bisogna preparare prima di inoltrare la richiesta online sono un documento identificativo del richiedente, il codice fiscale e un documento che attesti la capacità di far fronte alle rate, come la busta paga in caso di lavoratori dipendenti o il cedolino della pensione e il modello Unico completo oltre al Modulo F24 per i liberi professionisti.

Come aggiudicarsi le migliori offerte online

Confrontando, prima di tutto: offerte di banche e finanziarie e condizioni presentate dai vari istituti. Informandosi sui punti essenziali da prendere in considerazione quando si richiede un prestito e a cosa bisogna stare attenti per non rischiare di pagare una rata troppo alta o scegliere un prestito che si rivela costoso nel tempo.

Nella sezione prestiti migliori di oggi è poi possibile prendere visione in maniera facile e veloce delle migliori occasioni del mercato del credito quotidianamente, per finalità, durata e ammontare di cui si necessita. Per un preventivo personalizzato basta invece riempire il form con pochi essenziali dati e si verrà contattati da un consulente di PrestitiOnline.it.

A cura di: Paola Campanelli

Scopri le offerte

Prestiti Personali

Confronta prestiti personali per ogni finalità e risparmia.

Confronta le offerte
Cessione del Quinto

Condizioni vantaggiose: scopri quanto risparmi con la cessione.

Confronta le offerte

Parole chiave

prestiti finanziamenti prestiti online tassi di interesse prestito ristrutturazione

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.