Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

L’estate dei prestiti italiani: importi più alti e piani più lunghi

Pubblicato il 24/08/2018

Aggiornato il 27/08/2018

Importi sempre più alti, durate più lunghe e la finalità consolidamento che rafforza la sua percentuale dal lato della domanda: la stagione fortunata dei prestiti continua e vede crescere i suoi numeri, in un clima di fiducia ritrovato da entrambi gli attori, banche e famiglie.

L’ultimo Osservatorio di PrestitiOnline.it fornisce i dati aggiornati del mercato dei finanziamenti e li scandaglia per profili del prestito, tassi medi, profilo del richiedente e migliori offerte online.

Dall’ultimo rapporto di Bankitalia "Banche e moneta" arrivano poi i dati sui volumi dei prestiti al settore privato, che a giugno sono cresciuti del 2,4%, con un incremento del 2,8% per le famiglie e dello 0,6% per le società non finanziarie.

La ristrutturazione, la regina delle finalità

È proprio la ristrutturazione della casa la finalità più richiesta e domandata secondo le rilevazioni dell’Osservatorio, con il 23,7% delle domande e il 33,6% delle erogazioni. L’auto usata si piazza ancora una volta al secondo posto con il 18,9% sul totale delle richieste di prestiti e il 19,4% delle erogazioni, mentre in terza posizione domanda e offerta si dividono e danno posto la prima alla liquidità con il 16,0% e la seconda l’arredamento con il 15,0%.

Interessante il dato per la domanda di prestiti finalizzati al consolidamento dei debiti, che passa dal 5,3% del 2017 al 6,5% del 2018. Ricordiamo che per consolidamento si intende l’accorpamento di finanziamenti detenuti anche presso istituti differenti in un unico prestito, al fine di semplificarne la gestione e ottenere una riduzione di quanto pagato mensilmente per il rimborso delle rate, oltre a della liquidità aggiuntiva. In più, il prestito per il consolidamento dei debiti consente di far effettuare direttamente dal nuovo istituto di credito i conteggi estintivi, spesso difficili da ottenere.

Più fiducia per le famiglie nelle possibilità future di rimborso

Si allungano i termini dei piani di ammortamento richiesti dalle famiglie italiane, con gli intervalli dai 72 mesi in su che guadagnano punti: i 72 mesi (14,0%), 84 mesi (15,2%), 96 mesi (3,7%) e la durata più lunga in assoluto, i 120 mesi, che recuperano quasi 2 punti percentuali e segnano il 7,9% sul totale del campione. La crescita dello stesso periodo è ancora più rilevante dal lato dell’offerta, che passa dal 7,2% del primo semestre 2018 all’11,0% del secondo semestre dell’anno.

Gli importi più alti dal 2012

Crescono gli importi medi dei prestiti richiesti dalle famiglie raggiungendo gli 11.619 euro, il valore più alto da quattro anni a questa parte. Ancora più alto il record dal lato delle concessioni, che con una media di 12.030 euro sono le più alte dal primo semestre del 2011.

Italiani ancora molto prudenti, che preferiscono richiedere importi più bassi: l’intervallo 5.000-10.000 euro riguarda il 28,2% del totale delle richieste, quello tra i 2.500 e i 5.000 euro il 26,2%. Coerente il dato per le erogazioni, con il 29,5% che riceve tra i 5.000 e i 10.000 euro e il 24,4% dai 2.500 ai 5.000 euro.

Il profilo tipo di chi ricorre a un prestito

Uno scarto di 10 punti esatti intercorre tra domanda ed erogato riguardo alla professione di chi richiede e chi riceve un prestito: il 75,5% e l’85,5% rispettivamente ha, secondo l’Osservatorio, un impiego a tempo indeterminato, gap che si spiega a causa delle sempre maggiori cautele delle banche nel concedere un prestito a soggetti con una busta paga e un’entrata certa.

Chi richiede un prestito è prevalentemente del Nord (41,8%), ha tra i 36 e i 45 anni (33,6%) e un reddito tra i 10 e i 20.000 euro (45,9%). Su quest’ultimo dato, quello reddituale, l’Osservatorio registra il secondo gap importante, con quasi la metà delle erogazioni (49,2%) destinate a soggetti con reddito dai 20 ai 30.000 euro.

Come scegliere il prestito migliore

Nella sezione prestiti migliori di oggi del portale PrestitiOnline.it è possibile trovare il finanziamento più adatto a ogni esigenza di spesa confrontando senza impegno e in forma completamente anonima le migliori offerte di prestito personale delle maggiori banche e finanziarie d'Italia.
Le condizioni di finanziamento sono esposte in maniera chiara e trasparente, i tempi di risposta sono veloci e si potrà usufruire dei tassi più competitivi applicati ai clienti PrestitiOnline.it dagli istituti di credito convenzionati.

Infine, su PrestitiOnline.it è possibile anche calcolare quanto chiedere in prestito in base alla possibilità di risparmio mensile e il piano di ammortamento del finanziamento, il piano dettagliato del prestito rata per rata per verificare la composizione in capitale e in interessi delle singole rate.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestiti finanziamenti prestito ristrutturazione consolidamento debiti prestiti online

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.