logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI
Numero Verde: 800 97 97 90
Logo PrestitiOnline.it

Lavori in casa senza permesso: ci sono anche le serre, le tende e i giochi per bambini

7/07/2018

Lavori in casa senza permesso: ci sono anche le serre, le tende e i giochi per bambini

Si allunga in estate l’elenco dei lavori in casa che è possibile fare senza richiedere un titolo abilitativo o una procedura autorizzativa da mettere in atto, i ben noti CIL, CILA, SCIA.

Come riportiamo su MutuiOnline.it nella news "Lavori in casa senza permessi. Ecco quelli che danno diritto ai bonus", il decreto 2 marzo 2018 del Ministero delle Infrastrutture pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 81 il 7 aprile 2018 ha ufficializzato l'elenco delle opere in “edilizia libera”, per le quali non è necessario il placet dell'ufficio tecnico del comune: un vero e proprio Glossario unico per l'edilizia che ha messo ordine alla quantità di regolamenti comunali e regionali esplicitato e attribuendo un nome ai singoli interventi facenti parte della categoria.

La lista, composta da 58 tipologie di intervento rientranti in 12 categorie di lavori, è aperta a integrazioni che con molta probabilità si renderanno necessarie in futuro.

Gli interventi liberi previsti

Oltre a un elenco di lavori per i quali già in precedenza non era richiesta alcuna autorizzazione, il documento approvato contiene novità importanti nel capitolo lavori di manutenzione ordinaria, vale a dire opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici finalizzati all'eliminazione di barriere architettoniche, oltre a quelle necessarie a integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti (messa in regola e interventi su impianti antincendio, di climatizzazione, di estrazione fumi, antenne e parabole).

Rientra nell’elenco dei lavori di edilizia libera l’installazione di pompe di calore o climatizzatori anche non ad alta efficienza, purché a risparmio energetico, spesa che è soggetta a detrazione del 65% sulle spese sostenute. Da includere nell’elenco anche la sostituzione integrale di serramenti e infissi, esterni ed interni, soggetta anche questa a una detrazione Irpef del 65% quando si raggiungano determinate prestazioni di isolamento termico, che scende al 50% nel caso in cui non si raggiunga questa performance, e con il vincolo ulteriore che la sostituzione avvenga nell’ambito di una ristrutturazione entro un limite massimo di spesa fino a 96 mila euro a immobile.

Classificabile in edilizia libera anche l’installazione, la riparazione e la sostituzione delle inferriate o grate di sicurezza. Anche in questo caso l’intervento rientra tra quelli che godono di agevolazione fiscale del 50%, fino a un massimo di spesa consentito di 96 mila euro a unità immobiliare.

Il capitolo giardini

Lungo l’elenco degli interventi possibili nelle aree verdi e in genere esterne alla casa. Dall’installazione, riparazione e sostituzione delle serre mobili, alle pavimentazioni esterne, alle vasche raccogli acque, ma anche tutto ciò che riguarda l’arredo dell’outdoor: pergolati, fontane, muretti, fioriere, panchine, elementi divisori verticali non in muratura. Buone notizie anche per i più piccoli, che potranno essere accontentati con l’installazione di casette e ricoveri, giochi e stalli per biciclette, oltre a “aree ludiche ed elementi di arredo delle aree di pertinenza”.

Alcuni questi interventi danno diritto al bonus verde, introdotto quest’anno. Come riportiamo nella news "Bonus 2018: gli sconti per chi pensa al verde", la detrazione non riguarda solo la sistemazione e riqualificazione delle aree verdi, ma anche il recupero del verde di giardini di interesse storico, la fornitura di piante o arbusti, la realizzazione di impianti di irrigazione o di pozzi e molti altri tipi di interventi. Il bonus non è sulla persona ma sulla casa, e questo vuol dire che se si possiede più di un immobile le detrazioni si sommano, rimanendo ferma per ognuno la percentuale del 36% di 5.000 euro.

Gli interventi su tende e gazebo

A tema con la stagione calda, altra serie di interventi per i quali non è necessario alcun titolo edilizio sono quelli per opere di protezione e schermatura previsti sempre nell’elenco autorizzato: tende, pergole, gazebo e tensostrutture, ma anche case mobili e roulotte, purché siano “di limitate dimensioni e non stabilmente infissi al suolo”.

Finanziare i lavori di edilizia libera con un mutuo

Tutti i lavori menzionati possono trovare una formula conveniente di finanziamento se ci si serve del comparatore PrestitiOnline.it. Qui sarà possibile individuare il prestito più adatto e in assoluto economico sul mercato in pochi minuti e ogni giorno consultare la lista dei finanziamenti migliori nella sezione prestiti migliori di oggi.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Lavori in casa senza permesso: ci sono anche le serre, le tende e i giochi per bambini Valutazione: 4,6/5
(basata su 5 voti)
Segnala via email Stampa
Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI