Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti personali: a maggio è boom di richieste

Pubblicato il 18/06/2018

Gli italiani riscoprono i prestiti e si affidano sempre più a una forma di pagamento diluito nel tempo, approfittando dei tassi più bassi mai registrati sul mercato. Solo nel mese di maggio la domanda di finanziamenti fa segnare un rialzo del 6,9% rispetto allo stesso mese del 2017.

La performance, misurata dal Barometro CRIF, è da attribuire soprattutto alla componente dei prestiti personali, che con un +9,1% registrano il record assoluto quanto a numero di richieste degli ultimi 10 anni. Più contenuto il risultato dei prestiti finalizzati, +4,8%, che risultano comunque in decisa ripresa dopo il rallentamento dei mesi scorsi.

Si chiedono somme più alte

La maggiore fiducia dei consumatori si riscontra anche dall’importo medio domandato, che nell’aggregato di entrambe le forme di prestito sale al valore record di 9.966 euro, +7% rispetto a un anno fa. L’ammontare è il più alto dal 2010 ed è in continua crescita da oltre 36 mesi.

Relativamente alla distribuzione delle richieste per fascia di importo, la rilevazione di maggio vede uno spostamento verso i valori più elevati: +1,3% per le classi superiori ai 20.000 euro, mentre le somme inferiori ai 5.000 euro perdono il 3%, anche se restano l’ammontare preferito dagli italiani con il 42,4% del totale. La stessa percentuale sale fino al 58,8% per quelli finalizzati, un trend che non viene seguito da quelli personali, per cui la classe compresa tra i 10.001 e i 20.000 euro continua ad essere la più richiesta con il 29,8%.

Vincono i piani di ammortamento più lunghi

L’analisi della distribuzione della domanda per durata conferma in questa prima parte del 2018 i piani di rimborso superiori ai 5 anni, in cui si concentra il 27,6% delle richieste totali (+2,6 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2017). Per contro, diminuisce ancora il peso della classe inferiore ai 12 mesi, ora al 14,3%, confermando il trend discendente delle precedenti osservazioni.

L’analisi dei richiedenti

Esaminando infine le interrogazioni in base all’età dei soggetti, si nota come dall’inizio dell’anno sia stata quella compresa tra i 45 e i 54 anni a prevalere, con una quota pari al 25,5% del totale. A seguire troviamo i richiedenti 35-44enni con il 23,0% sul totale del campione e i 55-64enni che occupano il 17,2%.

Una parentesi sulle finalità di prestito più in voga

L’analisi arriva dall’Osservatorio di PrestitiOnline.it, che in questa prima parte del 2018 ha riscontrato l’aumento rispetto allo scorso anno delle richieste di prestito per l'acquisto di un'auto nuova, ora all’8,1% (+0,3%), mentre l’auto usata scende dello 0,4% (19,4%). La finalità delle quattroruote occupa quasi un terzo delle richieste totali, un trend dovuto sicuramente alla necessità degli italiani di rinnovare il parco circolante, che risulta ancora tra i più vecchi di Europa.

In testa alla classifica della domanda di prestiti troviamo ancora una volta i prestiti ristrutturazione, anche se in questi cinque mesi fanno segnare un leggero calo dello 0,1% (dal 23,6% del 2017 all’attuale 23,5%).

Meglio un prestito online

Sono sempre di più gli italiani che scelgono un prestito digitale, perché le condizioni sono in genere di gran lunga più vantaggiose rispetto a un finanziamento richiesto in filiale. Le rilevazioni dell’Osservatorio di PrestitiOnline.it parlano di tasso medio di mercato delle migliori offerte che è stabile al 6,09%, una percentuale non molto lontana da quella più bassa di sempre rilevata nel 2010 (5,8%).

Confrontare le offerte di mercato su PrestitiOnline.it resta il modo più veloce per trovare la giusta soluzione a ogni specifica esigenza. Grazie alla grande varietà e al costante aggiornamento delle condizioni economiche dei finanziamenti proposti dagli istituti convenzionati, trovare un finanziamento economico e adatto alle diverse esigenze è davvero semplice. Una rassegna delle proposte più convenienti può essere anche consultata sulla news “I prestiti più convenienti di giugno 2018”.

La rata più bassa per un generico prestito auto (domanda di 15 mila euro per l’acquisto di una vettura a chilometro zero da restituire in 60 mesi), è quella di Credito Auto Findomestic, 288,95 euro, che applica un Tan del 5,85% e un Taeg al 6,01% e zero spese accessorie. Si tratta di un prestito destinato a lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati, che può essere stipulato online grazie alla firma digitale. Il cliente ha facoltà di decidere se pagare le rate il giorno 5 o il 20 del mese e in ogni caso la prima rata non verrà pagata prima di 20 giorni dalla data di erogazione del finanziamento

Interessante anche il prestito ConTe Prestiti, in collaborazione con Younited Credit, che prevede una rata mensile di 289,95 euro, con Tan e Taeg che ammontano rispettivamente al 4,6% e 5,97%. L’imposta di bollo sul contratto è a carico dell’istituto, così come l’imposta di bollo sulla singola comunicazione al cliente (se prevista). Le spese assicurative sono facoltative, pari all’1,50% annuo sull'importo finanziato, mentre i costi iniziali ammontano a 435 euro. Una volta ricevuta la richiesta di finanziamento, Younited Credit provvede a contattare il cliente telefonicamente e tramite e-mail, fornendo tutti i dettagli sui passi necessari all'ottenimento del prestito.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestiti prestiti personali prestiti finalizzati credito finanziamenti

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.