Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Box auto: il trend dei prezzi degli ultimi anni

Pubblicato il 26/05/2018

Aggiornato il 12/05/2020

Molte famiglie italiane rinunciano al box per la propria auto e questo negli ultimi cinque anni ha fatto crescere l’offerta dei garage del 36%. La percentuale è stata calcolata da un’indagine di Immobiliare.it, che ha rilevato quale conseguenza principale un calo delle quotazioni di oltre il 30%.

“Cinque anni fa”, spiega Carlo Giordano, amministratore delegato del portale, “era principalmente la crisi economica a far sì che molti italiani rinunciassero a uno spazio per la propria auto. Oggi l’allargamento della forbice tra offerta, sempre più alta, e prezzi, sempre più bassi, è dovuto a tanti fattori concomitanti. Non stupisce infatti che siano le grandi città quelle in cui il box auto è sempre di più uno spazio di cui si può fare a meno: qui non solo l’introduzione di numerose ZTL (Zone a Traffico Limitato) nei centri storici, ma anche la fortuna di car e bike sharing, stanno influenzando il mercato dei garage, rendendoli sempre meno indispensabili”.

Le variazioni dei valori nelle grandi città

Trend in discesa per le province di Genova, Firenze e Palermo, i cui prezzi dei garage perdono su base quinquennale rispettivamente il 33,5%, 29,6% e 25,7%. A Milano il calo è del 6,8%, un calo che può essere considerato contenuto se rapportato all’aumento di oltre il 20% dell’offerta di questi immobili sul mercato. Reggono bene invece gli importi di Napoli, dove i residenti reputano ancora fondamentale l’acquisto del box: il valore di questi spazi è rimasto quasi invariato, visto che ha perso poco meno dell’1% rispetto al 2013.

Per quanto riguarda le somme richieste, si nota che l’acquisto è particolarmente caro a Napoli, dove l’importo medio richiesto è di 46.800 euro. Valori alti anche a Bologna, dove si spendono in media 35.200 euro, mentre si attestano sotto la soglia dei 30 mila euro nelle città di Verona, Torino e Firenze.

Qualche dato sulle locazioni

Tiene meglio il mercato degli affitti, dove l’offerta è scesa di circa il 18% negli ultimi cinque anni. Per quanto riguarda i canoni, si è calcolata una perdita massima di circa 10 punti percentuali, mentre l’analisi rileva ancora Palermo tra le città che registrano il calo più importante, -25% rispetto al 2013, seguita da Roma e Genova, rispettivamente con un -10,7% e -10,5%. Unica eccezione positiva è quella che riguarda Milano, in cui i canoni dei box sono risultati in aumento del 6,1%.

Acquisti un garage? Un aiuto arriva dal finanziamento

Per chi ha esigenze di medio/lungo periodo i costi d’affitto possono portare a considerare seriamente l’opzione dell’acquisto. Per importi fino 60 mila euro, c’è la possibilità per l’acquirente di poter optare per la stipula di un prestito: rispetto al mutuo non prevede spese di notaio e vincolo di ipoteca e inoltre permette di restituire l’intera somma in tempi ristretti (durate massime fino a 10 anni).

Ricordiamo, ai fini della stipula del finanziamento, che è necessario per l’utente presentare alla banca o all’ente finanziario questi documenti:

- carta d’identità;

- codice fiscale;

- l’ultima busta paga;

- la dichiarazione dei redditi;

- l’ultimo CUD ricevuto;

- i documenti relativi al box auto che si intende acquistare (ad esempio la planimetria catastale).

Per trovare il finanziamento con la rata più economica sul mercato basta collegarsi al portale PrestitiOnline.it. Il comparatore permette di effettuare una simulazione completamente gratuita: inserendo alcuni dati essenziali, si potrà ottenere in pochi secondi la soluzione in assoluto migliore per ogni differente profilo di richiedente e ogni specifica finalità.

Qualche esempio di offerta su PrestitiOnline.it

Per una somma domandata di 35.000 euro da restituire in 120 mesi da parte di un dipendente a tempo indeterminato della provincia di Roma, la soluzione migliore è Credito Immobiliare di Findomestic che permette di fare tutto online grazie alla firma digitale. La rata mensile fissa da corrispondere è di 359,24 euro al Tan del 7,7% e Taeg 7,98%. Le spese iniziali da sostenere sono pari a zero, con il prestito che è destinato a lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati. Per l’erogazione il cliente riceverà un bonifico sul proprio conto corrente o un assegno spedito con assicurata convenzionale, mentre in merito al rimborso delle rate, l’utente ha la facoltà di decidere se pagarle il giorno 5 o il 20 di ogni mese.

Conveniente anche la soluzione di Carrefour Banca, con una rata da sostenere mensilmente di 388,09 euro al Tan del 9% e Taeg 9,98%. Le spese iniziali sono di 476 euro – 400 di istruttoria più 76 di imposte – mentre la copertura assicurativa sul credito è facoltativa: il premio per assicurazione sul credito è il 3,87% della rata mensile per durate fino a 36 mesi, il 6,45% per durate fino a 60 mesi, 9,47% per durate superiori. Anche in questo caso l’apertura del finanziamento è completamente online, con firma digitale. Una volta ricevuta la richiesta di finanziamento, Carrefour Banca effettuerà una prevalutazione della pratica il cui esito verrà comunicato tramite e-mail. Il totale rimborsato alla fine dei 10 anni sarà di 46.647,32 euro.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

box garage affitti box car sharing prestiti

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.