logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

Prestiti: l’auto resta un must per gli italiani

14/05/2018

Cresce ancora il numero delle famiglie che si rivolge alle banche per domandare un finanziamento per l’acquisto di un’autovettura. A mettere in evidenza questo risultato è l’Osservatorio di PrestitiOnline.it che in questa prima parte del 2018 ha riscontrato una percentuale del 19,9% per le richieste di prestito dell’auto usata e dell’8,2% per l’auto nuova o a chilometro zero. Stessa sorte se si guarda il fenomeno dal lato delle erogazioni, rispettivamente 20,8% (+1% sul 2017) e 10,8% (+1,5%). A spingere questa finalità di prestito è sicuramente la necessità degli italiani di rinnovare il parco circolante, che risulta anche quest’anno uno dei più vecchi di Europa.

Le altre finalità di finanziamento

L’attaccamento alla casa e la prevalenza di immobili residenziali datati favoriscono la finalità ristrutturazione, che però in questi primi mesi fa segnare un leggero calo di richieste – 23,4% contro il 23,6% dello scorso anno. Interessante anche la domanda di prestiti per l’acquisto dell’arredamento, ora al 12,7%. Nella news “Prestiti: gli italiani ripensano anche all’arredamento” abbiamo riportato proprio la stagione fortunata di questo tipo di finanziamento, sottolineando la tendenza delle famiglie italiane ad acquistare soprattutto i mobili per il soggiorno e per la cucina.

In aumento gli importi rilevati

Dall’indagine di PrestitiOnline.it risulta che si domandano in media 11.368 euro, un dato che non ha mai smesso di crescere dal lontano 2013, mentre le banche concedono in media 11.721 euro, un ammontare che si classifica il più alto dal secondo semestre 2015. Più del 30% delle richieste sono per una somma compresa tra i 5.000 e i 10.000 euro, seguita dall’intervallo dei 2.500-5.000 euro (26%). Aumenta di quasi un punto percentuale la fascia dai 10.000 ai 15.000 euro, arrivando a segnare il 15,9%, mentre una perdita dell'1,3% riguarda il range al di sotto dei 2.500 euro.

Si allungano le durate

Il 21,1% dei prestiti ha una durata di 5 anni, seguita dai 48 mesi con il 15,3% e dai 72 mesi che guadagnano l’1,1%, segnando il 13,3%. Simile la distribuzione dal lato dei prestiti erogati: le banche concedono prevalentemente finanziamenti con una durata di 60 mesi (20,5%), seguita dai 48 mesi con il 15,8% e dai 36 mesi con il 14,7% (meno 0,1% sul 2017).

Chi ricorre al prestito?

Il profilo-tipo è un utente del nord Italia (36,4%) che ha tra i 36 e i 45 anni (33,6%). Richieste ed erogazioni vedono la maggioranza di lavoratori a tempo indeterminato, rispettivamente 74,7% e 85,5%, mentre per la fascia prevalgono nel campione coloro che guadagnano tra i 20 e i 30 mila euro l’anno.

I tassi premiano le offerte online

L’accesso al credito viene incoraggiato anche dai bassi tassi applicati dagli istituti di credito. L’interesse medio si colloca al 9,36% per i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi e al 9,94% per i crediti personali, più bassi gli interessi applicati dalle migliori offerte online, ancora una volta al 6,09%.

La ricerca del prestito più conveniente

Per individuare i tassi più bassi del mercato basta fare una simulazione di finanziamento su PrestitiOnline.it: l’utente dovrà inserire pochi dati essenziali, e in una manciata di secondi potrà ottenere la soluzione con la rata mensile più bassa per ogni differente profilo di richiedente e ogni specifica finalità.

In alternativa, nella sezione prestiti migliori di oggi è possibile trovare l’aggiornamento quotidiano sui migliori finanziamenti praticati in Italia, a condizioni differenti ma ugualmente vantaggiose. Per avere un’idea delle attuali condizioni, possiamo fare un esempio al 10 di maggio che ipotizza di voler acquistare un’auto usata del valore di 15.000 euro da restituire in 60 mesi.

Tra le proposte dei vari intermediari si distingue quella di ConTe Prestiti di Younited, con una rata mensile di 280,33 euro e Taeg al 5,97%. L’imposta di bollo /sostitutiva sul contratto è gratuita, a carico di Younited Credit, così come l’imposta di bollo su singola comunicazione al cliente, se prevista. Le spese assicurative sono facoltative, pari all’1,50% annuo sull'importo finanziato, mentre i costi iniziali ammontano a 435 euro. Una volta ricevuta la richiesta di finanziamento, Younited Credit provvede a contattare il cliente telefonicamente e tramite email, fornendo tutti i dettagli sui passi necessari all'ottenimento del prestito.

Tra le offerte disponibili troviamo anche il finanziamento di Agos, con una rata mensile di 288,6 euro e Taeg 6.02%. Non sono previste spese di istruttoria e di gestione pratica ma si paga l’imposta di bollo di 16 euro. Le spese assicurative sono facoltative, pari al 5% su importo finanziato per durate fino a 60 mesi, 6,00% su importo finanziato per durate da 61 a 84 mesi. Per l’erogazione della cifra, la disposizione del bonifico è contestuale alla comunicazione definitiva di esito positivo.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Prestiti: l’auto resta un must per gli italiani Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
PRESTITI PERSONALI
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n. M18
Iscrizione RUI sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2018
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector