Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Prestiti: gli italiani ripensano anche all’arredamento

Pubblicato il 30/04/2018

Nuova verve per i prestiti con finalità di arredamento, che nel 2017 hanno fatto segnare un rialzo del 5,4% rispetto all’anno precedente. A stabilirlo è un’indagine di Compass, secondo cui i finanziamenti erogati sono stati circa 1,7 miliardi di euro, per un importo medio concesso per singolo cliente di oltre 2.400 euro.

La ricerca mette in evidenza anche i gusti d’arredo delle famiglie italiane, con la maggioranza degli utenti che preferisce una casa dallo stile moderno, mentre una minoranza fa scelte più tradizionali o più ricercate e vintage. Il soggiorno resta il luogo preferito per quasi la metà degli acquirenti, con il 49%, seguito dalla cucina, con il 26%: il 37% dei soggetti vorrebbe associare alla spesa dei mobili anche un intervento di ristrutturazione.

Non dimentichiamo che il comparto dell’arredamento sta beneficiando del bonus mobili messo a disposizione dal Governo. L’Osservatorio Compass ha stabilito che tre italiani su quattro sono a conoscenza degli incentivi per il 2018 e tra chi è al corrente, oltre la metà dichiara di volerli utilizzare. A questo proposito ricordiamo che su PrestitiOnline.it è possibile trovare anche il prestito più conveniente sul mercato anche tra quelli online e approfittare della doppia occasione di risparmio, quella offerta dalla comparazione delel offerte più convenienti del portale e l'occasione di detrarre psrte delle spese grazie al bonus mobili confermato dal Governo anche per il 2018. Nella nostra news "I prestiti ristrutturazione e l’occasione dei nuovi bonus"parliamo proprio di quanto sia importante l’agevolazione fiscale, che consiste in una detrazione IRPEF pari al 50% delle spese sostenute per realizzare i lavori fino a un massimo di spesa di 96.000 euro, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo.

Spesa più leggera con il bonus mobili

L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio per gli acquisti che si effettuano durante l’anno in corso – una notizia che abbiamo anticipato nella news “Bonus mobili: come usufruirne se si acquista con un finanziamento”. La misura rende possibile detrarre l'Irpef del 50% per l'acquisto sia di mobili che di grandi elettrodomestici, entro una spesa massima di 10.000 euro per unità immobiliare da ripartire in 10 rate annuali. Il vincolo per ottenere il beneficio è che gli acquisti devono andare ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. Il bonus può essere richiesto solo se l’intervento di ristrutturazione edilizia è iniziato non prima del 1° gennaio 2017.

Rientrano nell’agevolazione i mobili nuovi – come ad esempio letti, armadi, cassettiere librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani e poltrone, materassi e apparecchi di illuminazione – e i grandi elettrodomestici di classe energetica A+ (tranne i forni la cui classe energetica oggetto di agevolazione parte dalla A).

I prestiti arredamento più convenienti

Ricordiamo che con PrestitiOnline.it si individua il finanziamento per arredare più adatto alle proprie esigenze, confrontando senza impegno le offerte di prestito personale delle banche e finanziarie partner del portale.

La scelta più vantaggiosa al 23 aprile 2018 per una richiesta di 5.000 euro da restituire in 60 mesi è quella di ConTe Prestiti. Grazie a Prestito Personale si può rimborsare una rata mensile di 93,44 euro al Tan fisso del 4,6% (Taeg 7,27%), sostenendo solo spese iniziali di 285 euro. Il prestito è destinato a chi ha reddito dimostrabile con età compresa tra 18 e 70 anni. Il cliente può sempre, di sua iniziativa, rimborsare in anticipo, in tutto o in parte, il credito che gli è stato concesso. Qualora l’importo del rimborso anticipato sia superiore ai 10.000 euro, dovrà versare un indennizzo pari all’1% per durate residue del contratto superiori a 1 anno, oppure allo 0,5% per periodi pari o inferiore ai 12 mesi. L’importo sarà erogato tramite bonifico entro l’ottavo giorno successivo alla comunicazione di conferma della concessione del credito.

Per una somma più alta (10.000 euro da restituire in 84 mesi), la soluzione più conveniente è Credito Personale di Agos. La rata ammonta a 145,61 euro al Tan del 5,9% e Taeg 6,14%, con spese iniziali per 16 euro e nessun costo di istruttoria. Questo prodotto è destinato a privati che hanno un reddito dimostrabile e il rimborso delle quote mensili avviene tramite addebito diretto su conto corrente. Le spese assicurative sono facoltative e pari al 5,00% dell’importo finanziato per durate fino a 60 mesi, oppure al 6% per durate da 61 a 84 mesi.

A seguito dell'inserimento della richiesta, verrà fatta una prevalutazione: in caso di esito positivo, il richiedente avrà la possibilità di scegliere se recarsi presso una filiale Agos Ducato, dove completare l'istruttoria della pratica, oppure ricevere al proprio domicilio il contratto precompilato, sottoscriverne una copia, allegare i documenti indicati e spedire il tutto. La disposizione del bonifico è contestuale alla comunicazione definitiva di esito positivo e a seguito della ricezione del contratto debitamente firmato e completo della documentazione richiesta.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestiti prestiti arredamento finanziamenti bonus mobili ristrutturazione

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.