Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Quanto costa sposarsi ricorrendo a un prestito?

Pubblicato il 20/04/2018

Sposarsi non è più di moda? A guardare i dati, sembrerebbe invece che la tradizione del matrimonio continui a piacere agli italiani, che nel 2015 hanno celebrato bel 194.377 matrimoni, circa 4.600 in più rispetto all’anno precedente. È l’ultimo dato reso pubblico dall’Istat nel novembre 2016 riguardo alla popolazione italiana, il rialzo più consistente dal 2008, quando invece fino al 2014 il calo era stato di circa 10.000 unioni l’anno.

L’età media in cui si fa il grande passo è 32 anni per le donne e 35 per gli uomini, in aumento per evidente mancanza di possibilità dei giovani che si emancipano dalla famiglia sempre più tardi. Accade così che molte le coppie ricorrano a un finanziamento per affrontare il matrimonio, tanto che banche e finanziarie offrono formule specifiche di prestito studiate per questa finalità.

Secondo l’Osservatorio di PrestitiOnline.it, in questa prima parte dell’anno sono state l’1,9% le richieste di prestiti con finalità Matrimonio e cerimonie sul totale del campione rilevato, un dato costante nel tempo fin dal 2008, che dal lato delle erogazioni ha visto concedere l’1,4% di finanziamenti con questo obiettivo.

Quanto costa un matrimonio oggi?

Come abbiamo avuto modo di riportare qualche tempo fa nella nostra news "Matrimoni: un prestito aiuta a dire sì" secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori (ONF) un matrimonio con 100 invitati nel 2016 ha avuto un costo variabile tra i 36.000 euro e i 60.000. Parliamo di una cerimonia classica, considerando abiti, pranzo nuziale, fiori, bomboniere e addobbi.

Si tratta di cifre altamente variabili e strettamente legate all’impronta che gli sposi vogliono dare al grande evento. Una spesa comunque importante, che evidentemente non tutti i giovani possono permettersi a meno di non ricevere un aiuto dalla famiglia, consuetudine molto frequente nel nostro Paese. Chi invece vuole fare da sé senza rinunciare a organizzare una giornata da sogno, può rivolgersi a una banca o a una finanziaria.

Prima di richiedere un prestito, confronta le offerte

Il consiglio è comunque di informarsi sulle offerte nel mercato del credito e metterle a confronto, così da riuscire a ottenere la soluzione più adatta alle proprie esigenze e più economica. Per farlo, basta consultare il portale del comparatore online PrestitiOnline.it, che mette a confronto le proposte di decine di istituti convenzionati e consente di raccogliere informazioni dettagliate sui finanziamenti e sulle banche e finanziarie che li erogano.

A titolo di esempio allora, facciamo la simulazione per una richiesta il 19 di aprile da parte di una coppia che necessita di una somma di 30.000 euro da restituire in 84 mesi. Il richiedente è un 35enne impiegato della provincia di Roma.

Nessuna spesa di istruttoria con Agos

Credito Personale di Agos propone una rata mensile di 447,66 euro al Tas del 6,65% e Taeg 6,88%. Le spese iniziali sono di 16 euro per l’imposta di bollo, alle quali si aggiunge una spesa annuale di 2 euro, mentre non è prevista alcuna spesa di istruttoria. La richiesta va inoltrata con una serie di documenti: carta d'identità, codice fiscale e ultima busta paga per dipendenti, modello unico per autonomi. A seguito dell'inserimento della richiesta, verrà fatta una prevalutazione e in caso di esito positivo, il richiedente avrà la possibilità di scegliere se recarsi presso una filiale Agos Ducato dove completare l'istruttoria della pratica, oppure ricevere al proprio domicilio il contratto precompilato, sottoscriverne una copia, allegare i documenti indicati e spedire il tutto ad Agos Ducato. A chiusura del periodo di ammortamento, la somma restituita sarà di 37.631,85 euro.

Tutto digitale con Findomestic

Credito Multiproject di Findomestic prevede una rata mensile di 448,39 euro al Tan del 6,70% e Taeg 6,91%. Le spese da sostenere sono pari a zero, e ogni onere fiscale è assolto dalla finanziaria secondo quanto stabilito dalle normative vigenti. Una volta ricevuta la richiesta di finanziamento, Findomestic provvede a contattare telefonicamente il cliente e durante il colloquio vengono fornite tutte le informazioni sui passi necessari all'ottenimento del prestito. Inoltre il cliente ha la possibilità di ricevere una consulenza riguardo alle proprie esigenze ed eventuali personalizzazioni di durata. L’apertura avviene online, con firma digitale e la gestione è multicanale: via web, telefono o agenzia.

Zero spese di incasso rata con Fiditalia

Fidiamo di Fiditalia è il prestito che può essere gestito online o per telefono senza nessuna spesa di istruttoria. La rata da corrispondere mensilmente è di 451,32 euro al Tan del 6,90% e Taeg 7,16%. Le spese iniziali sono di 16,00 euro, quelle annuali di 3,20 euro. Una volta ricevuta la richiesta, Fiditalia provvederà a contattare telefonicamente il cliente per completare l'istruttoria. Il contratto precompilato sarà inviato tramite mail, corriere o raccomandata direttamente al suo domicilio e il cliente dovrà poi rispedire a Fiditalia tramite corriere gratuito o posta una copia del contratto debitamente sottoscritto, unitamente ai documenti accessori richiesti. La disposizione del bonifico è prevista entro 48 ore dalla ricezione del contratto sottoscritto, corredato dei documenti richiesti, dopo le opportune verifiche.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave

prestito matrimonio finanziamenti sposi interessi credito

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.