Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
FondiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 97 97 90 Chiama gratis 800 97 97 90

Donne e prestiti: un connubio vincente

Pubblicato il 24/03/2018

Sempre più banche scelgono di includere nella loro gamma prodotti delle soluzioni appositamente pensate per le donne. In passato il gentil sesso incontrava spesso maggiori difficoltà ad accedere ai prestiti, quasi sempre a causa di una situazione economica precaria e di redditi più bassi rispetto agli uomini.

Questo gap economico ha portato le donne ad assumere nel tempo un atteggiamento più prudenziale verso il credito al consumo, con una minor propensione all’indebitamento.

Prestiti per donne: quali le motivazioni più diffuse 

In genere le donne chiedono meno prestiti e importi più contenuti. Restano tuttavia invariate rispetto agli uomini le motivazioni per cui si accede al credito al consumo: al primo posto assoluto troviamo l’acquisto di un’auto usata, seguita dalla “semplice” esigenza di liquidità immediata e dal bisogno di ristrutturare casa.

Tra i trend più attuali, nell’ambito dei prestiti personali, troviamo l’acquisto di un’automobile o, meno frequentemente, di una moto nuova. Non dimentichiamoci che esistono finanziamenti specifici volti a coprire le spese per trattamenti estetici e cure di bellezza, spesso richiesti da donne.

L’Italia, stando alle stime, è tra i Paesi che maggiormente si avvale della chirurgia estetica, per interventi di ridotta portata, come le iniezioni di filler e botulino, ma anche per veri e propri interventi chirurgici.

Prestiti per chirurgia estetica: un mondo quasi totalmente femminile

In attesa dei dati più aggiornati relativi al 2017, le statistiche Isaps (Società Internazionale di Chirurgia Estetica), relative alla seconda metà 2016, rivelano che l’Italia sarebbe stabilmente nelle prime 10 nazioni del mondo per numero di interventi plastici.

Il Belpaese si posiziona in nona posizione, preceduto da Stati Uniti, Brasile, Messico, Corea del Sud, India, Colombia, Germania, Francia. Tra le procedure più richieste troviamo la mastoplastica additiva, l’operazione di aumento del seno, al secondo posto si piazza invece la liposuzione (l’intervento di aspirazione del grasso corporeo), davanti alla blefaroplastica (il trattamento per poter dare una nuova giovinezza allo sguardo) e, infine, all’addominoplastica.

Si tratta di interventi chirurgici che possono costare anche parecche migliaia di euro e che, spesso, sono resi possibili solo dall’accesso a un prestito. Come funziona un prestito per trattamenti di bellezza e chirurgia estetica? Lo spieghiamo nella sezione dedicata di PrestitiOnline.it, dove trovate un approfondimento specifico.

Qui riepiloghiamo in sintesi le due principali strade per richiedere il prestito per trattamenti di bellezza e chirurgia estetica:

  • Prestito finalizzato: viene offerto direttamente presso le cliniche convenzionate. In questi casi la somma finanziata viene immediatamente riconosciuta alla clinica e l’utente paga le rate del prestito secondo quanto previsto dal piano di rimborso.

  • Prestito liquidità: il vantaggio di questa soluzione è che l’utente può richiedere una quota di denaro aggiuntiva rispetto alla spesa medica, per fare fronte ad eventuali costi imprevisti che non sono erogabili con il prestito finalizzato.  

Prestiti per cure estetiche: ecco le soluzioni più convenienti su PrestitiOnline.it

Su PrestitiOnline.it si possono effettuare simulazioni gratuite per prestiti finalizzati a cure estetiche e chirurgia estetica. Proviamo a fare una simulazione, per una quarantenne di Milano, ipotizzando di richiedere 30.000 euro per spese mediche, da rimborsare in 84 mesi.

Tra le soluzioni più convenienti al momento disponibili, troviamo Credito Multi Project di Findomestic, con rata mensile di 448,39 euro e Taeg 6,91%. Il finanziamento è pensato per lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati e non prevede alcuna spesa iniziale. La copertura assicurativa sul credito è facoltativa; il premio per assicurazione sul credito è pari al 6,60% della rata mensile.

In caso di rimborso anticipato, il cliente dorvà corrispondere sull'importo rimborsato in anticipo un'indennità pari a 1% se la vita residua del contratto è superiore ad 1 anno; 0,5% se la vita residua è pari o inferiore ad 1 anno.

A cura di: Alessia De Falco

Parole chiave

prestiti donne migliori prestiti spese mediche prestiti chirurgia estetica prestito finalizzato prestito personale

Nella sezione News di PrestitiOnline.it riportiamo le novità del mercato dei finanziamenti e dei settori ad esso collegati con articoli scritti da professionisti esperti di prestiti e credito al consumo che collaborano con importanti testate nazionali e scrivono su blog specializzati. Puoi contattare la Redazione all'indirizzo: redazione@gruppomol.it.
PrestitiOnline.it è un marchio di PrestitiOnline S.p.A., società che fa parte di Gruppo MutuiOnline S.p.A., quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. PrestitiOnline.it opera in qualità di broker e garantisce una totale imparzialità e autonomia rispetto a gruppi bancari e società finanziarie confrontati; il servizio è gratuito per il cliente, sono gli istituti finanziari convenzionati con PrestitiOnline che si fanno carico della commissione.