logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI

I prestiti ristrutturazione e l’occasione dei nuovi bonus

8/01/2018

Anno nuovo, casa nuova. Chi non ha desiderato rendere il proprio immobile un ambiente confortevole e accogliente, migliorarne l’estetica e l’efficienza energetica? Non dimentichiamo che una casa fatta a regola d’arte consente non solo una qualità della vita migliore, ma un risparmio fino al 30% sui consumi in bolletta.

Bonus ristrutturazione rinnovato per il 2018.

Come avevamo riportato nella nostra news "Prestiti ristrutturazione: è il momento giusto per pensarci", anche per il 2018 il Governo ha riconfermato il bonus ristrutturazioni 50% senza alcuna modifica, insieme al bonus mobili e al bonus elettrodomestici. L’agevolazione fiscale consiste in una detrazione IRPEF pari al 50% delle spese sostenute per realizzare i lavori fino a un massimo di spesa di 96.000 euro, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo. 

Il boom di ristrutturazioni nel 2017.

È anche grazie alla serie di agevolazioni concesse che la ristrutturazione della casa è stata la finalità vincente nella classifica dei prestiti erogati del 2017: il 34,9% dei finanziamenti concessi dagli istituti di credito (dati Osservatorio PrestitiOnline.it). Interessante anche il dato sulla finalità arredamento, che conquista il terzo posto in classifica nelle finalità dei prestiti erogati. Al secondo posto c’è l’auto usata, con il 19,9% sul totale del campione rilevato.

Il fenomeno dei tassi bassi.

A supportare la domanda dei prestiti nell’ultimo trimestre del 2017 ci sono i tassi straordinariamente convenienti: quelli dei finanziamenti online, al 6,06%, sono i più bassi dal primo trimestre del 2011, quando l’Osservatorio di PrestitiOnline.it aveva rilevato un tasso di interesse medio del 5,88%. Un prestito per ristrutturare casa di 20.000 euro della durata di 5 anni richiesto da un 35enne che risiede a Milano ha come soluzione migliore sul portale di comparazione un Tan del 5,45% e un Taeg del 5,64%. La rata mensile da corrispondere è di 382 euro.

Migliori le condizioni, maggiori gli importi richiesti.

Il basso costo dei finanziamenti induce le famiglie italiane a richiedere importi più elevati, tanto che il dato rilevato segna una media di 11.030, la più alta domandata dal primo semestre del 2014. Leggermente più consistente l’importo medio concesso dalle banche, 11.432 nel secondo semestre del 2017. 60 mesi il piano di ammortamento maggiormente gettonato, con il 21,1% del campione rilevato, dato che trova corrispondenza nelle erogazioni con il 19,7%.

Prestiti sì, ma con cautela.

Le famiglie italiane finanziano i loro progetti con un prestito approfittando delle condizioni vantaggiose, ma si muovono con sempre maggiore cautela. Lo dimostra il dato registrato sugli importi richiesti, che nel 63,4% dei casi non supera i 10.000 euro, mentre il range 5.000-10.000 euro riguarda il 29,5% delle richieste. Corrispondenza per il dato che arriva dagli istituti di credito, che nel 61% dei casi hanno erogato prestiti fino a 10.000 euro preferendo una posizione lavorativa sicura del destinatario del finanziamento. L’85,8% di prestiti sono stati concessi dalle banche a soggetti che avevano un impiego a tempo indeterminato, solo il 5,7% ai lavoratori autonomi e il 2,9% ai liberi professionisti. Per contro, il 22% delle richieste sono arrivate da professionisti e lavoratori autonomi.

Risparmiare con un prestito ristrutturazione su PrestitiOnline.it.

Sul portale di comparazione è possibile individuare le offerte di finanziamenti ai tassi più convenienti della rete. Spesso l’apertura e la gestione del prestito sono online, ma altrettanto di frequente le finanziarie prevedono il disbrigo delle fasi essenziali all’apertura del finanziamento in filiale. Se supponiamo la richiesta da parte di un impiegato di 40 anni milanese di una somma di 10.000 euro per una durata di 84 mesi, la soluzione più conveniente per una ristrutturazione o per l’arredamento è quella di Findomestic Banca. Credito Lavori prevede una rata mensile di 143,23 euro al Tan del 5,40% e Taeg del 5,54%.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
I prestiti ristrutturazione e l’occasione dei nuovi bonus Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
I prestiti più convenienti per gli acquisti di primavera pubblicato il 15 marzo 2018
Prestiti senza garanzie: cosa c’è da sapere pubblicato il 22 febbraio 2018
Prestiti: positivo il bilancio del 2017 pubblicato il 5 marzo 2018
Il successo dei prestiti personali nelle scelte dei consumatori pubblicato il 24 febbraio 2018
Prestiti: cresce la qualità del credito pubblicato il 4 gennaio 2018
Numero verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI
Importo richiesto
 Euro
Durata del finanziamento
mesi
Finalità del finanziamento
Assicurazione
Anno di nascita
Tipo di impiego
Impiego attuale
Impiegato da
del
Domicilio
PrestitiOnline S.p.A.
Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi presso OAM n. M18
Iscrizione RUI sez. E n. E000497146 presso IVASS
P. IVA 06380791001 - Copyright 2000-2018
logo Gruppo MutuiOnline
PrestitiOnline S.p.A. fa capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A., società quotata al Segmento STAR della Borsa Italiana
Per ulteriori informazioni, visita www.gruppomol.it
 
Protected by Copyscape DMCA Copyright Detector