logo PrestitiOnline.it
Altri marchi del Gruppo
PRESTITI PERSONALI PRESTITI AUTO CESSIONE DEL QUINTO CREDITI REVOLVING CONSOLIDAMENTO DEBITI GUIDE E STRUMENTI
Numero Verde: 800 97 97 90
Logo PrestitiOnline.it

I prestiti per l’auto non conoscono crisi

24/11/2017

I prestiti per l’auto non conoscono crisi

Dopo otto mesi di crescita ininterrotta, il volume totale della domanda di prestiti domandati dalle famiglie italiane subisce una piccola battuta di arresto, segnando a ottobre una contrazione nell’aggregato dei prestiti personali e finalizzati del 2,5% rispetto allo stesso mese del 2016. Lo rileva l’ultimo bollettino del CRIF, la Centrale Rischi Finanziari: “il dato negativo”, commenta Simone Capecchi, executive director di CRIF, “non deve però allarmare in quanto complessivamente il trend rimane positivo dopo il deciso cambio di rotta avvenuto nel 2015, che ha segnato la ripresa del comparto”. Di fatto la performance dei primi 10 mesi si quantifica in un +2% rispetto al 2016, in più confrontando i volumi con quelli seguenti al 2010 si nota che il comparto si è notevolmente fortificato.

L’analisi evidenzia la differenza di dati tra le due forme di finanziamento, con i crediti personali che nell’ultimo mese salgono del 2,8% mentre quelli finalizzati fanno segnare un -6,3%. Tuttavia non tutti i prestiti per l’acquisto di beni e servizi viaggiano in territorio negativo, visto che proprio i prestiti per finanziare l’auto fanno segnare un +8,7%.

L’exploit delle quattroruote si ripercuote anche sugli importi medi, con i prestiti finalizzati che si attestano sui 6.358 euro e un +19,5% rispetto a ottobre di un anno fa. Grazie a questo trend, si notano miglioramenti anche per l’ammontare medio totale (nell’aggregato di entrambe le forme) che si porta a 9.283 euro (+11,1%) e si avvicina al record degli ultimi 6 anni registrato nel mese di febbraio 2017.

La forte diffusione dei prestiti auto risulta anche dalle rilevazioni dell’Osservatorio di PrestitiOnline.it, secondo cui questi finanziamenti hanno rappresentato nel periodo luglio-ottobre 2017 quasi il 27% delle richieste totali effettuate dai consumatori. L’importo medio registrato è stato pari a 15.400 euro per le vetture nuove e 9.133 euro per quelle usate, mentre la durata del rimborso preferita è stata per entrambe le tipologie di 60 mesi.

Per quanto riguarda le province, la finalità auto nuova è più richiesta a Rovigo, con il 12,55%, seguita da Belluno, con il 12,41%, e Pistoia, al 12,03%. Per l’auto usata invece la domanda è maggiore a Vicenza con il 28,79%, mentre al secondo e terzo posto troviamo rispettivamente Belluno con il 27,74% e Arezzo con il 27,32%.

Ricordiamo che il fine di finanziare l’auto ha attirato moltissimi clienti anche nel 2016, con il CRIF che ha calcolato una quota di credito erogato dell’80,3%. La percentuale è stata ancora più interessante includendo i dati di quello che viene definito mercato captive, ovvero il comparto di finanziarie a supporto delle case automobilistiche, raggiungendo in questo caso il 91,9% del totale. Nella news "Auto, pollice in su per vendite e prestiti" abbiamo evidenziato che lo scorso anno i tassi di crescita sono risultati più elevati nel sud d’Italia, dove però è stata maggiore la quota di finanziamenti dedicati all’acquisto di un mezzo usato. La regione che ha fatto segnare l’incremento più alto è stato il Molise (+31,5%) mentre le variazioni più contenute sono state quelle del Trentino Alto Adige (+8,9%) e Piemonte (+10,5%).

La soluzione per trovare il prestito più conveniente è di cercarlo su PrestitiOnline.it, il comparatore leader in Italia che permette di confrontare i migliori prodotti di banche e finanziarie. Il portale seleziona i finanziamenti proposti dagli istituti convenzionati in base alle diverse esigenze e finalità del cliente.

La soluzione più economica al 15 novembre per comprare una nuova auto (richiesta di 10 mila euro da parte di un impiegato di 40 anni residente in provincia di Milano, durata del rimborso di 84 mesi) è sicuramente quella di Fiditalia. Con Fidiamo il risparmiatore pagherà ogni mese 145,13 euro al Tan del 5,8% e Taeg 6,07% mentre i costi iniziali ammontano a soli 16 euro. Conveniente anche Prestito Personale di Agos che offre una rata mensile simile, 145,38 euro (TAN 5,85%, TAEG 6,09%), e stesse spese iniziali per 16 euro. 

Per acquistare invece una vettura di seconda mano (prestito di 5.000 euro da rimborsare in 60 mesi) si distingue Prestito Personale di Younited, con una rata mensile da 94,10 euro e Tan del 4,89% (Taeg al 7,3%). La finanziaria prevede spese iniziali pari a 255 euro, con l’importo che sarà erogato mediante bonifico bancario sul conto corrente indicato dal richiedente.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
I prestiti per l’auto non conoscono crisi Valutazione: 4/5
(basata su 4 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Domanda di prestiti: secondo Crif a settembre la più alta dell’anno pubblicato il 13 ottobre 2018
I prestiti più convenienti di settembre 2018 pubblicato il 6 settembre 2018
Prestiti ristrutturazione in vetta anche a settembre pubblicato il 21 ottobre 2018
Sempre più conveniente acquistare l’auto con un prestito pubblicato il 21 settembre 2018
Prestiti: è un agosto da record pubblicato il 24 settembre 2018
Numero Verde 800 97 97 90
PRESTITI PERSONALI